Europa League - Il Lione sfiora la rimonta ma a Stoccolma ci va l'Ajax: 3-1 al Parc OL

Semifinale pazzesca con il Lione che vince grazie alla doppietta di Lazacette e il gol di Ghezzal ma a Stoccolma ci va l'Ajax grazie al gol di Dolberg e al risultato dell'andata.

Europa League - Il Lione sfiora la rimonta ma a Stoccolma ci va l'Ajax: 3-1 al Parc OL
Europa League - Il Lione sfiora la rimonta ma a Stoccolma ci va l'Ajax: 3-1 al Parc OL
LIONE
3 1
AJAX
LIONE: LOPES; RAFAEL, NKOULOU, DIAKHABY, MOREL (74' RYBUS), TOLISSO, GONALONS, CORNET, FEKIR, VALBUENA (77' GHEZZAL), LACAZETTE. ALL. GENESIO
AJAX : ONANA; VIERGEVER, SANCHEZ, DE LIGT, VELTMANN (64' TETE), KLAASSEN, SCHONE (59' VAN DE BEEK), ZIYECH, TRAORE, DOLBERG, YOUNES (82' KLUIVERT). BOSZ
SCORE: 3-1. 0-1 27' DOLBERG, 1-1 45' RIG. LACAZETTE, 2-1 46' LACAZETTE, 3-1 81' GHEZZAL
ARBITRO: MARCINIAK AMMONITI: MOREL, TOLISSO, DIAKHABY, N'KOULOU, FEKIR (L), VELTMANN, KLAASSEN, VIERGEVER (A) ESPULSI: VIERGEVER (A)
NOTE: STADE DE LYON INCONTRO VALIDO PER IL RITORNO DELLE SEMIFINALI DI EUROPA LEAGUE

L'Ajax è in finale di Europa League. Al termine di una semifinale da ricordare i Lancieri perdono 3-1 a Lione ma volano a Stoccolma. Partita fantastica per qualità ed intensità con gli uomini di Bosz che passano in vantaggio con Dolberg ma nel finale di tempo il Lione la ribalta con la doppietta di Lacazette. Nel secondo tempo assedio degli uomini di Genesio che trovano la terza rete a dieci dal termine con Ghezzal ma poi, in superiorità numerica, non riescono a trovare il gol dell'incredibile rimonta. 

Per quanto riguarda le formazioni, 4-2-3-1 super offensivo per il Lione con Cornet, Fekir e Valbuena a supporto del rientrante Lacazette, mentre l'Ajax si schiera con il solito 4-3-3 e gli stessi undici che hanno vinto all'andata col tridente offensivo composto da Traore, Dolberg e Younes.

Inizio veemente del Lione che dopo un paio di minuti si fa vedere con un colpo di testa di Lacazette ma la sfera termina a lato di poco. La reazione dell'Ajax arriva al 12' con la palla che resta lì dopo un batti e ribatti in area, arriva Dolberg che calcia a botta sicura ma salva tutto Diakhaby. Due minuti dopo sempre Lancieri pericolosissimi con Ziyech che, con uno schema su calcio di punizione, trova in profondità Younes il quale prova il pallonetto che si perde alto di poco. Gli uomini di Bosz prendono campo, il Lione perde d'intensità e al 27' arriva il vantaggio dell'Ajax con una verticalizzazione di Younes, che sorprende la difesa di casa: Dolberg controlla e con un pallonetto dolcissimo supera Lopes, 0-1.

Il Lione accusa il colpo, si allunga e l'Ajax prova ad approfittare dei tanti spazi che lascia la squadra di Genesio. L'esito del primo tempo sembra scritto ma al 45' De Ligt atterra Lacazette in area, calcio di rigore che lo stesso Lacazette non sbaglia, 1-1. Passano solo pochi secondi e il Lione la ribalta con un errore clamoroso di De Ligt che liscia in area, Fekir ringrazia e mette in mezzo per Lacazette che tutto solo non può sbagliare, 2-1 e primo tempo agli archivi. 

La prima occasione della ripresa è per il Lione con Lacazette che prova dal limite, blocca Onana. Un paio di minuti dopo sempre OL pericoloso con Cornet che parte da destra, si accentra e calcia ma la palla si perde alta. Dopo un avvio di ripresa forsennato da parte del Lione i ritmi si abbassano con Bosz che inserisce Van De Beek e Tete per Schone e Veltmann. Al 65' terza occasione della ripresa per la squadra di casa con Fekir che approfitta di un errore della difesa dell'Ajax e si presenta solo davanti a Onana ma calcia alle stelle. L'Ajax controlla e prova a colpire in contropiede come al 72' quando Traorè va via sulla destra, entra in area e calcia a giro ma è decisiva la deviazione di Diakhaby.

Genesio si gioca tutte le carte a disposizione inserendo Rybus e Ghezzal per Morel e Valbuena e al 76' il Lione va ad un passo dal gol con Fekir che mette in mezzo per Lacazette che fa da sponda all'accorrente Rubys il quale calcia a botta sicura ma Onana dice di no. Su capovolgimento di fronte Ajax ad un passo dal pareggio con Klaassen che appoggia per l'accorrente Van De Beek che va col destro a giro ma la sfera si stampa sull'incrocio. La squadra di Genesio ci crede e all'82' va in rete con Rybus che mette in mezzo dove c'è Ghezzal che schiaccia di testa battendo Onana non perfetto nella circostanza, 3-1. L'Ajax rimane anche in dieci, per il doppio giallo a Viergver, e all'89' il Lione va vicinissimo al gol con Fekir che mette in mezzo per Cornet che stoppa e calcia col mancino, palla fuori di un millimetro.  

E' l'ultima emozione di un match pazzesco: il Lione sfiora la rimonta incredibile ma in finale ci va l'Ajax al termine di due sfide da ricordare. Al termine di una semifinale che rimarrà nella storia per qualità, intensità ed emozioni.