Lazio, il San Paolo è terra di conquista e d'impresa

Solo successi storici per i biancocelesti in quel di Napoli, dove l'ultima volta Pioli e compagni festeggiarono la Champions League.

Lazio, il San Paolo è terra di conquista e d'impresa
Profilo Facebook Ufficiale della S.S Lazio

"Napoli" fa rima con "storia", ma anche con "impresa". La storia, quella in cui Stefano Pioli e i suoi ragazzi entrarono di diritto in quel 31 Maggio del 2015. Impresa, quella che servirà alla Società Sportiva Lazio questa sera per uscire con il bottino pieno dallo Stadio San Paolo. La Champions League, la massima rassegna continentale. Oggi come allora, la qualificazione passa dalla capitale campana. 

I PRECEDENTI

Il bilancio allo Stadio San Paolo sorride nettamente agli azzurri. Nei precedenti 61 confronti, gli uomini di Maurizio Sarri sono usciti vincitori 29 volte. 22 i pareggi e solo 10 le vittorie dei capitolini. Il confronto più recente è terminato col risultato di 1-1, dove Balde Diao Keita rispose all'iniziale vantaggio partenopeo, firmato da Marek Hamsik. L'ultima affermazione biancoceleste risale proprio a quella serata di fine Maggio, dove Eddy Onazi Miroslav Klose (nel recupero) regalarono la Champions a Pioli, al termine di una partita pirotecnica e rocambolesca. L'ultima vittoria della Società Sportiva Calcio Napoli, invece, è il roboante 5-0 del 20 Settembre dello stesso anno. Una doppietta di Gonzalo Higuain e un goal di Allan chiudettero i giochi già nel primo tempo, con il punteggio che venne arrotondato dalle reti di Lorenzo Insigne Manolo Gabbiadini nella ripresa. Questa è tutt'ora la più larga vittoria del Napoli sulla Lazio.

La squadra festeggia Candreva. Foto prelevata dal Profilo Facebook Ufficiale della S.S Lazio.

QUI NAPOLI: SARRI COL DUBBIO MERTENS

Le condizioni di Dries Mertens stanno tenendo col fiato sospeso tutto il tifo napoletano. Il belga anche ieri ha svolto lavoro differenziato ed è ufficialmente in dubbio per il big match odierno. Da Castel Volturno filtra un cauto ottimismo, ma la possibilità che Sarri debba rinunciare al suo centravanti non è da escludere. Non solo Mertens però, poichè il tecnico napoletano dovrà fare fronte ad altre due assenze: Raul Albiol ed Elseid Hysaj non saranno della partita. Spazio quindi a Christian Maggio sulla corsia di destra, con Mario Rui dall'altra parte, mentre Vlad Chiriches farà coppia con Kalidou Koulibaly davanti ai pali di Pepe Reina. In mezzo al campo non ci sono dubbi, ai lati di Jorginho agiranno Allan e capitan Marek Hamsik. In attacco, se non dovesse farcela Mertens, spazio a Piotr Zielinski a destra con Josè Callejon centravanti. Intoccabile Lorenzo Insigne.

PROBABILI FORMAZIONI - Napoli (4-3-3): Reina, Maggio, Koulibaly, Chiriches, Mario Rui; Allan, Jorginho, Hamsik; Zielinski, Callejon, Insigne. Allenatore: Maurizio Sarri

QUI LAZIO: INZAGHI A NAPOLI SENZA FELIPE

Nessun dubbio di formazione, invece, in casa LazioSimone Inzaghi si affiderà all'undici tipo per tentare l'impresa al San Paolo. Davanti a Thomas StrakoshaFortuna Wallace è favorito su Martin Caceres Quissanga Bastos per completare il reparto assieme a Stefan De Vrij Stefan Radu. I due squalificati, Sergej-Milinkovic Savic Senad Lulic, si riprenderanno una maglia da titolare. Il serbo affiancherà Lucas Leiva Marco Parolo a centrocampo, mentre il bosniaco si riprenderà la corsia mancina. Adam Marusic presidierà la fascia opposta, è favorito su Dusan Basta. Davanti, a Luis Alberto il compito di scortare e servire Ciro Immobile. Resterà fuori dai convocati Felipe Anderson. Il brasiliano, punito dalla società per il suo comportamento durante (e dopo) la partita con il Genoa, tornerà a disposizione di Inzaghi (salvo sorprese) per l'andata dei sedicesimi di Europa League, contro lo Steaua Bucarest. Rischia di rimanere fuori dai convocati anche Jordan Lukaku, che quest'oggi ha sentito un fastidio muscolare nella rifinitura. Potrebbe essere risparmiato e lasciato a Formello a recuperare, in vista della trasferta in Romania. 

PROBABILI FORMAZIONI - LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Wallace, De Vrij, Radu; Marusic, Parolo, Leiva, Milinkovic, Lulic; Luis Alberto; Immobile. Allenatore: Simone Inzaghi