Harakiri Lazio, lo Steaua si aggiudica l'andata

Continua la crisi senza fine dei ragazzi di Simone Inzaghi: quarta sconfitta nelle ultime cinque partite ed Europa League a rischio.

Harakiri Lazio, lo Steaua si aggiudica l'andata
Twitter Lazio

Un mese (abbondante) senza vittorie, il solo pareggio col Milan (0 a 0 in Coppa Italia) ad interrompere una striscia di quattro sconfitte su cinque gare. E' il mese infernale della Società Sportiva Lazio, che fra la seconda metà di Gennaio e la prima metà di Febbraio sta rischiando di dilapidare un inizio di stagione a dir poco straordinario. 

NON C'E' LIMITE AL PEGGIO

Quando le cose ti vanno male, la prima a voltarti le spalle è sempre la fortuna. Ieri sera una Lazio (molto) brutta e imbottita di riserve ha comunque rischiato di uscire dall'Arena Națională di Bucarest con un risultato positivo in tasca. La sfortuna e l'eccesso di zelo degli uomini di Simone Inzaghi hanno fatto il resto, complicando più del dovuto la qualificazione agli ottavi di finale dell'Europa League. Quella che sarebbe dovuta essere una formalità per i biancocelesti, si sta lentamente trasformando in uno spauracchio. La Lazio si è complicata la vita, andando oltre il limite del legittimo, ed ora le servirà una "piccola impresa" al ritorno per non dire anzitempo addio all'Europa. 

Caicedo in azione. Foto prelevata dal Profilo Twitter Ufficiale della S.S Lazio.

LA CRISI NON HA FINE

Una crisi senza precedenti, quella della Lazio. Mai i biancocelesti in questa stagione erano stati un mese senza vincere. Una crisi che, si spera, potrebbe venir scacciata già nel monday night di Lunedì contro l'Hellas Verona. La Lazio ha assoluto bisogno di una vittoria per togliersi di dosso i fantasmi del passato, e per farlo servirà la miglior formazione possibile. Eccezion fatta per Lucas Leiva, che salterà giocoforza il match, causa squalifica. Verosimilmente, in quella posizione agirà Luis Alberto, con Felipe Anderson a ridosso di Ciro Immobile. L'ingresso in campo del diez contro il Fotbal Club Steaua București è stato notevole. Il brasiliano è stato uno dei migliori in campo (assieme al connazionale Luiz Felipe) ed ha creato le due palle goal migliori della partita. Difficile, se non impossibile, che Simone Inzaghi possa relegarlo di nuovo in panchina. Come dissi anche in un altro articolo, la Lazio ha terribilmente bisogno di Felipe Felipe ha dannatamente bisogno della Lazio. Una simbiosi da ritrovare, per allontanare una volta per tutte il clima di tensione che aleggia nell'ambiente. Felipe Anderson è la formula scaccia-crisi della Lazio.