Bologna, Donadoni in conferenza: "Ci servirà un impatto di alto livello"

Le parole del tecnico rossoblu: "Sono contento che arrivino squadra che stiano lottando per cose importanti: anche se noi non avessimo grandi motivazioni in questo caso sarebbe l’avversario a darcele".

Bologna, Donadoni in conferenza: "Ci servirà un impatto di alto livello"
https://twitter.com/BfcOfficialPage

Alla vigilia della partita contro l'Atalanta Roberto Donadoni ha tenuto la consueta conferenza pre match: "Sono contento che arrivino squadra che stiano lottando per cose importanti: anche se noi non avessimo grandi motivazioni in questo caso sarebbe l’avversario a darcele".

Il tecnico del Bologna ha voluto iniziare parlando della sconfitta contro la Spal: "Con la Spal abbiamo fatto una buona prestazione . Non siamo partiti bene ma non è stato il nostro inizio peggiore: penso esempio a Torino. Il campo pesante non ci ha affatto favorito ma si sta parlando di 10 minuti in cui alla fine abbiamo pagato un’espulsione che poteva non starci: alla fine siamo stati bravi tenendo tutto il primo tempo. La prossima volta dobbiamo essere bravi a partire da subito bene soprattutto con squadre come l’Atalanta".

Domani i rossoblu ospiteranno la squadra di Gasperini: "Dobbiamo approcciarci bene oppure l’Atalanta ha dimostrato che può far male a chiunque. Il nostro impatto sulla gara deve essere di assoluto livello. Stiamo parlando di un team che ha acquisito una mentalità importante che va al di là delle qualità tecniche. Questa convinzione gli ha fatto fare un notevole passo in avanti anche nei risultati. La mentalità di giocarsela sempre senza preoccuparsi è una cosa molto importante. Mosse tattiche? Cambia poco la difesa a 3 o 4: è l’interpretazione che dai quella importante. Ci saranno momenti in cui ci dovremmo difendere e momenti in cui dovremmo offendere: anche loro hanno dei limiti e dobbiamo essere bravi ad evidenziarli".

Infine Donadoni ha fatto il punto della situazione in casa Bologna: "Palacio è sulla via della ripresa totale: ieri ha manifestato sensazioni positive e domani verrò con noi e sarà con il gruppo mentre per ritrovarlo al 100% dovremo aspettare una settimana. Di volta in volta è normale manchi qualcuno e i sostituti ci sono per questo motivo. Tutti i ragazzi sono sotto osservazione e se qualcuno ha potenziale non viene sottovalutato. Questo rush finale sarà importante anche per quelli che hanno giocato meno. I giocatori che avranno più voglia di giocare saranno sicuramente osservati e questo dovrà essere anche di stimolo per tutti quanti".