Simone Inzaghi: "Serve qualcosa in più per tornare a fare risultato"

Il tecnico della Lazio spera di ritrovare la continuità con la sua Lazio dopo il pari in Europa League e il k.o. in Coppa Italia

Simone Inzaghi: "Serve qualcosa in più per tornare a fare risultato"
twitter.com

La sconfitta in Coppa Italia e il pareggio interno contro la Dinamo Kiev in Europa League. Gli ultimi risultati non possono lasciare soddisfatti la Lazio e Simone Inzaghi che contro il Cagliari hanno tutta l'intenzione di ripartire per vivere un finale di stagione da protagonisti. Il tecnico in conferenza stampa chiede ai suoi ragazzi di mettere in campo qualcosa di più rispetto a quanto fatto nelle ultime settimane: solo così, secondo Inzaghi, questa Lazio può tornare a fare risultato. Non esistono altre ricette.

Si parte proprio da questo ragionamento: "E' un momento importante della stagione, abbiamo tre partite molto importanti prima della sosta, quella di domani, quella in Ucraina e la sfida contro il Bologna. La squadra è appesantita dalla mancanza di risultato, veniamo da un primo tempo positivo contro la Dinamo, mentre nella ripresa dovevamo fare di più. Contro Milan e Juve avevamo fatto bene per tutta la durata della gara, mentre con la Dinamo ci siamo allungati ed è un momento così, ci tirano da 40 metri e ti fanno gol. Il Cagliari lo abbiamo visto nelle ultime gare, colgo l'occasione per porgere sentite condoglianze ai cari di Astori, sappiamo che troveremo una squadra ben allenata da un tecnico che conosco e che ha avuto più tempo di noi per preparare la sfida. Dovremo dare tutti il 120%, solo così possiamo tornare a Roma con un risultato positivo".

Inzaghi si sofferma brevemente anche su De Vrij e sulla sua mancata comparizione di fronte alla Procura anti doping, nonostante la convocazione ricevuta: "Per quanto riguarda lui è un problema burocratico che si risolverà nel migliore dei modi senza nessun provvedimento". Ultima domanda su un possibile cambio di modulo: "Si fa sempre in tempo a cambiare, l'anno scorso non avevamo le certezze che abbiamo ora, siamo a buon punto in campionato in un posto dove nessuno ci vedeva all'inizio. Sono contento di sapere che se la Lazio non vince da tre giorni fa notizia. Abbiamo vinto un trofeo, contro la Juventus abbiamo sofferto una sconfitta immeritata, ci è stato negato un rigore netto ricordo. Ora però testa a Cagliari, servirà una gara importante contro una squadra in salute".