Bologna: ripresa degli allenamenti in vista del match contro la Lazio

La sfida contro l'Atalanta ha inevitabilmente abbassato il morale della truppa bolognese, con Donadoni ora chiamato a rinsaldare la truppa in vista della Lazio.

Bologna: ripresa degli allenamenti in vista del match contro la Lazio
Source photo: profilo Twitter Bologna Calcio

Una brutta sconfitta casalinga che, seppur non decisiva in ottica salvezza, ha comunque gettato molte ombre sul lavoro fatto durante questa stagione. Non potrebbe essere definito diversamente lo stop del Bologna, che al Dall'Ara ha ceduto i tre punti ad un'Atalanta agguerrita e vogliosa di tornare al più presto in Europa League. La rete di De Roon è apparsa infatti come una sorta di condanna, ai tifosi rossoblu, ormai rassegnati a vedere i propri beniamini galleggiare nel limbico mare della tranquillità, senza poter sognare qualcosa di più importante a livello di piazzamento finale. 

Eppure il percorso felsineo sembrava in discesa, nelle ultime gare, con il Bologna pronto a macinare punti e a battere sia Sassuolo che Genoa. La sconfitta contro la SPAL ha cancellato tutti i progressi fatti, come confermato anche dall'ultimo incontro di campionato. Ora però non è tempo di perdere ulteriore tempo ed infatti i rossoblu hanno subito ripreso gli allenamenti a Casteldebole. In vista della sfida contro la Lazio, i calciatori impegnati ieri hanno svolto allenamento di scarico lavorando prevalentemente in palestra. Ridrigo Palacio ha lavorato a parte, terapie invece per Poli, Orsolini e Da Costa.

Mentre la squadra ha ripreso gli allenamenti, Riccardo Bigon ha parlato in mixed zone della stagione e del suo rinnovo. Come riportato dal sito bolognanews.net, il dirigente ha detto la sua sulla posizione di classifica bolognese: "Quello dei pareggi è semplicemente un dato. Qualche pareggio in più avrebbe potuto dare sensazioni diverse in alcuni momenti della stagione, come a Ferrara. Ma visto l'andamento del campionato 33 punti sono un buon bottino. Ma non ci accontentiamo, altrimenti rimarremmo a casa. Andremo avanti un passo alla volta e cresceremo, ma ci vuole tempo. Oggi abbiamo affrontato una squadra forte, che non ha avuto alcun calo fisico. Oggi è una squadra di livello alto, che l'anno scorso ha fatto anche delle plusvalenze importanti".