Terminata Roma - Shakhtar, LIVE Champions League 2017/18 (1-0): Decide Dzeko, giallorossi ai quarti

Diretta scritta live ed online di Roma-Shakhtar Donetsk, match valido per il ritorno degli ottavi di finale della Champions League edizione 2017-2018. Segui la diretta scritta live ed online di Roma-Shakhtar Donetsk, match valido per il ritorno degli ottavi di finale della Champions League edizione 2017-2018, su VAVEL Italia: Di Francesco cerca l'impresa dopo il 2-1 del Metalist, ma i ragazzi di Fonseca si oppongono. Si comincia alle ore 20:45.

Terminata Roma - Shakhtar, LIVE Champions League 2017/18 (1-0): Decide Dzeko, giallorossi ai quarti
Cengiz Under ha siglato un gol importante all'andata. | AS Roma, Twitter.
Roma
1 0
Shakhtar Donetsk
Roma: (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan, De Rossi, Strootman; Cengiz Under (min. 65 Gerson), Dzeko (min. 89 El Shaarawy), Perotti. All. Di Francesco
Shakhtar Donetsk: (4-2-3-1): Pyatov; Butko, Rakitskyi, Ordets, Ismaily; Stepanenko (min. 74 Alan Patrick), Fred; Marlos (min. 82 Dentinho), Taison, Bernard; Ferreyra. All. Fonseca
SCORE: 1-0, min. 52, Dzeko.
ARBITRO: Alberto Undiano Mallenco (ESP). Ammoniti: Florenzi (min. 39), Manolas (min. 54), Stepanenko (min. 71), Fred (min. 76). Espulso: Ordets (min. 79).
NOTE: Ritorno degli ottavi di finale della Champions League edizione 2017-2018: all'Olimpico c'è Roma-Shakhtar Donetsk. Si comincia alle ore 20:45.

22.43 - 22.44 - Direi che è tutto. E allora un grazie a chi ci ha seguiti da parte di Gianluigi Sottile ed alla prossima, sempre qui, su VAVEL Italia! Vi ricordo il verdetto: Roma batte Shakhtar Donetsk per 1-0 con il gol di Edin Dzeko e si qualifica ai quarti di finale di Champions League!

22.39 - Una grande serata. La Roma, nel momento più difficile del doppio confronto contro il pericoloso Shakhtar Donetsk, ha tirato fuori i cojones e pescato dal cilindro il gol di Edin Dzeko, dal nulla, per un passaggio del turno che riporta per la prima volta da undici anni una seconda squadra ai quarti di finale di Champions. Un trionfo meritato, oggi davvero poco concesso agli ucraini ed un 2-0 sfiorato in un paio di occasioni. Brava, brava Lupa: il sogno europeo dunque continua.

22.35 - È FINITA! ROMA BATTE SHAKHTAR PER 1-0 E VOLA AI QUARTI!

90' + 4' - Ismaily e Taison passano ancora in due in mezzo a Florenzi e Gerson, ma poi l'azione si spegne sul fondo e sarà rinvio di Alisson.

90' + 3' - Ancora Manolas sul cross forte e teso di Ismaily. Ed in seguito viene ancora cercato il terzino sudamericano, ma non ci arriva. Erroraccio di Florenzi, anticipato dall'elettrico Taison: il cross di trivela di quest'ultimo non becca Ferreyra per poco...

90' + 2' - Butko sbaglia un controllo e Kolarov potrà dunque andare con le mani.

90' + 1' - Quattro i minuti di recupero. Nainggolan finisce la benzina in fascia e se la trascina fuori prima di arrivare alla bandierina.

90' - Si torna a giocare solo adesso. Vediamo quanto durerà il recupero, fallo di Gerson sulla destra del centrocampo. Dentinho pescato in fuorigioco dalla battuta di Rakitskyi, altro boato.

89' - Entra El Shaarawy in luogo del match-winner, MVP e giustamente applauditissimo Edin Dzeko. Semplicemente, un gran giocatore.

88' - Stesso trattamento per Alan Patrick, ma stavolta il calcio da fermo sarà dai trenta metri, vediamo chi calcia tra Fred e Patrick stesso. La scelta ricade sul secondo che prende in pieno la barriera.

87' - Grande scivolata di Manolas in area, buonissima partita finora per lui. Nainggolan stende Taison in corsia.

86' - Dzeko ora fa il terzino destro aggiunto, Florenzi ricomincia da dietro ed Alisson spazza via. Si è clamorosamente abbassata la fazione capitolina, bisognerebbe mantenere un baricentro un po' più alto...

85' - ...Gerson ferma tutto con un fallo sulla trequarti. Battuta rapida e giropalla perimetrale che trova il piedone di Manolas dopo un cross dalla destra.

84' - Kolarov ferma Bernard ed il pubblico urla di gioia, ma prosegue l'offensiva che il brasiliano fa ricominciare da dietro...

83' - Ora i nervi chiaramente sono tesissimi, ma c'è da portare in fondo una qualificazione. Manca poco, i romanisti non devono cadere nei tranelli avversari.

82' - Si batte ora, Kolarov pesca la barriera. In seconda battuta il serbo spara largo e debole. Entra Dentinho al posto di Marlos fra i Kroty. Uscita chiaramente accompagnata da una bordata di fischi in difesa del raccattapalle, che si è anche fatto male... episodio grottesco e francamente gesto di pessimo gusto.

81' - Ora si potrà tornare magari a giocare. Tutto pronto, si prevede un maxi-recupero. Punizione dal centro-destra, ma ancora non si batte. Distanza di 25 metri circa.

80' - Attenzione si accende una mezza rissa... non bisogna però cadere nelle provocazioni. Qui gli ucraini erano andati a spingere con un raccattapalle restio a restituire un pallone. Ammonito, nella circostanza, l'autore della malefatta Ferreyra.

79' - ESPULSO ORDETS! Altro che stanco, Dzeko salta a tutta velocità Ordets, il centrale avversario lo trattiene ai venti metri ed il bosniaco va in terra: rosso diretto!

78' - Un maiuscolo Kolarov guida nel frattempo un complicato disimpegno. Pyatov rilancia nel vuoto dopo un errore di Gerson, che aveva intercettato un passaggio di Florenzi per Nainggolan.

77' - Altra irregolarità commessa da Fred, stavolta nella propria metà campo.

76' - In arrivo una seconda ammonizione nelle fila in trasferta, il destinatario è Fred per un intervento ad abbattere il generosissimo Strootman.

75' - Altra giocata intelligente di Perotti che guadagna un fallo sull'irruento Butko.

74' - Dentro Alan Patrick nei gialloneri, lascia il campo il loro unico ammonito (cioè Stepanenko). Un centrocampista leggermente più offensivo.

73' - COLOSSALE CHANCE PER GERSON! Kolarov va via in slalom e si fa quaranta metri palla al piede, per poi servire con un passaggio rasoterra as-sur-do Gerson in area, ma il brasiliano sul secondo palo temporeggia anziché calciare subito e poi la sua battuta di mancino viene deviata ed è semplice per Pyatov!

72' - Gerson si applica ma non può fare altro che limitare qui la salita di Ismaily, anche se regalando un fallo laterale.

71' - Si è acceso Diego Perotti: il suo estro è fondamentale in questo disimpegno, che gli permette in coppia con Nainggolan di portare all'ammonizione per fallo tattico di Stepanenko. I due avevano iniziato alla grande un contropiede...

70' - Altrettanto saggio è Florenzi, che qui torna da Alisson nonostante si trovi all'altezza del centrocampo.

69' - Fasciatura con ghiaccio al ginocchio destro per Under in panchina, potrebbe trattarsi di un infortunio... in campo invece Dzeko alimenta la pressione ma Ordets se la cava con un retropassaggio. Saggio.

68' - In generale non appare al meglio il bosniaco, che non ha mai smesso di correre per fare pressing, anche da solo talvolta. Nainggolan e Gerson lavorano nel frattempo un altro buon pallone in fascia.

67' - Gran contropiede guidato da Perotti, che innesca in seguito alla perfezione Dzeko: scatto disperato del bosniaco, molto stanco, e la conclusione di mancino non è all'altezza. Sarebbe stata una grande azione.

66' - Ismaily ancora spinge da quel lato ma Florenzi risponde per l'ennesima volta presente.

65' - Under fa uno scatto in pressing e limita l'azione avversaria; è la sua ultima giocata. Dopo una prova tutt'altro che positiva, il turco lascia infatti spazio a Gerson nel primo cambio di serata. Gli servirà, comunque, per fare esperienza.

64' - Il cross è troppo teso e viene respinto. Taison e Nainggolan duellano in corsia, il belga ha la meglio e guadagna pure una rimessa laterale.

63' - Ottiene un calcio d'angolo Perotti, ciò che voleva tutto sommato. Un po' di richiami dell'arbitro prima della battuta...

62' - Grande recupero difensivo di Perotti a risolvere una situazione complicata. DZEKO! FUORI PER POCO! Controllo spaziale di Nainggolan sul cambio di gioco seguente al recupero di Perotti, appoggio per Dzeko che calcia in diagonale dal centro-destra del limite e la spedisce sul fondo, mancando l'incrocio per un soffio!

61' - De Rossi in apprensione sul pressing di Ferreyra, Fazio anche... alla fine meglio spazzare verso Dzeko, ancora prezioso sul gioco aereo nell'ottenere una rimessa laterale.

60' - Kolarov è saggio e non forza il lancio verso Perotti, che però non la prende bene... la palla viene comunque persa in un secondo momento.

59' - Torna a girare la palla la squadra degli Hirnyky. Probabilmente ora la loro necessità è di trovare certezze nel palleggio.

58' - Manolas spinge Bernard e gli fa perdere l'equilibrio, ma gli regala comunque un calcio d'angolo. Dopo una serie di batti e ribatti aerei, Stepanenko stende De Rossi e c'è un'altra irregolarità.

57' - Rimane aggressiva la fazione di casa, qui De Rossi chiude Taison in raddoppio sulla sinistra.

56' - Si era inserito alla grande Ismaily, c'è una respinta e poi Dzeko, in posizione da mezzala, va a lavorare un fallo che vale oro. Ovviamente ora la psicologia gioca a suo favore.

55' - Adesso è partita la giostra: Under per Dzeko che fa il velo alla lunetta, Strootman allarga per Perotti che appena dentro l'area, in posizione tipica da ala, calcia a giro ma è un appoggio a Pyatov, che ringrazia e rilancia. In seguito fallo a centrocampo su Dzeko.

54' - Ammonito Manolas per proteste nell'occasione di una rimessa laterale non concessagli: queste ingenuità, proprio ora, DECISAMENTE no.

53' - Una rete pesante, si torna a giocare. Con questo parziale i capitolini sarebbero ai quarti.

52' - GOOOOOOOOOOOOOOOOOL! ALL'IMPROVVISO, EDIN DZEKO! 1-0! Gran lancio dalla sinistra, sorpresa la retroguardia avversaria dal pallone di Strootman: Butko tiene in gioco Dzeko, che poi è glaciale nell'uno contro uno in cui infila Pyatov sulla parte mancina dell'area, tirando rasoterra verso il primo palo! 1-0!

51' - Qui bravo Florenzi a chiudre la diagonale e servire Alisson per iniziare una nuova circolazione di palla.

50' - Troppo solo Ferreyra su questo suggerimento dalla sinistra, c'era traffico nella traiettoria del passaggio. Altro fallo di Florenzi, altro boato del pubblico: deve stare attento l'italiano però, è già ammonito...

49' - Taison guadagna una punizione sulla trequarti di pura esperienza.

48' - L'azione di cui sopra si esaurisce sul fuorigioco di Nainggolan col suo solito inserimento.

47' - Tre finte di De Rossi che poi pesca Perotti quasi nell'area avversaria, anche se con un cambio di gioco un po' lungo.

46' - Kolarov distratto sul passaggio di Alisson dopo un pallone buttato, rimessa per i suoi oppositori.

21.46 - Nessun cambio, si ricomincia! Primo pallone mosso dallo Shakhtar.

21.45 - Squadre nuovamente sul campo.

21.36 - Era iniziata male, poi è migliorata piano piano la serata della Roma; tuttavia, non è ancora abbastanza per piegare la resistenza dello Shakhtar Donetsk. La Lupa è chiamata ad alzare il livello della buona prestazione del primo tempo - buona più tatticamente e fisicamente che tecnicamente - per creare problemi con maggiore continuità e qualità agli ucraini, squadra smaliziata e contro cui certamente aspettare l'episodio non è una grande idea. Vedremo chi avrà la meglio dopo una piccola pausa: tutto comunque è in equilibrio. Ci vediamo dopo.

21.31 - Termina il primo tempo. Parziale di 0-0.

45' + 1' - Fred torna indietro. Scelgono ovviamente di gestire gli ospiti, la cosa migliore a questo punto.

45' - Ancora Rakitskyi regala una rimessa: quando fatta bene, la pressione porta i suoi frutti. Nainggolan cerca palesemente il rigore in area ma Mallenco non ci casca. Solo un minuto di recupero.

44' - La seconda opzione è quella prediletta e termina precisamente nelle fauci di Alisson.

43' - Fallo di Strootman sulla sinistra, possibilità di cross per il destro di Bernard o il sinistro di Marlos.

42' - Ancora Kolarov dal fondo, troppo su Pyatov, che ferma la sfera. Gran chiusura di Fazio sul pallone in verticale verso Ferreyra in area, ma poi un'altra giocata frettolosa impedisce a Perotti di ripartire. Una fotografia dell'eccessiva frenesia dei romanisti finora.

41' - Clamorosa chance per Nainggolan di lanciare in avanti con la retroguardia avversaria sbilanciatissima in avanti, ma il pallone per Under arriva con mezzo secondo di ritardo: tanto basta per concedere un altro off-side agli avversari ed evitare un uno-contro-uno che sarebbe potuto essere pesantissimo...

40' - Ruleta di Florenzi per passare in mezzo a due e poter crossare, ma anche Dzeko è sorpreso e non riesce a muoversi con efficacia.

39' - ...tant'è che ad uscire vincente dal tutto è Taison, poi autore di una prodigiosa accelerazione che costringe Florenzi al fallo tattico e, conseguentemente, all'ammonizione.

38' - Ismaily chiude su una rimessa laterale battuta in avanti di Florenzi, altra battuta con le mani. Nello stretto però è difficile passare...

37' - Gran giocata di Perotti su un lancio dritto per dritto, controllo orientato verso il centro e tiro dai venti metri tutt'altro che all'altezza, che finisce però sul fondo. Un po' rivedibile la scelta qui, c'erano delle opzioni migliori.

36' - Nainggolan mette fretta ad Ismaily, che sbaglia. Altro momento tutto sommato positivo per i giallorossi, ora decisamente più in palla.

35' - Under lanciato in profondità da un pallone in diagonale di Kolarov, ma il turco è partito in posizione di fuorigioco. Serve un po' di anticipo in queste giocate.

34' - Ordets ha paura nella pressione e regala un corner. Schema con tiro di Nainggolan da fuori respinto; spazio per il contropiede alimentato da Taison, Ismaily viene premiato in seguito sulla corsia mancina e Florenzi lo frena con un grande intervento in scivolata. Poi anche fortunato l'italiano, che non concede nemmeno corner: che brivido però in questa circostanza...

33' - Fazio rischia: pallone regalato sulla trequarti a Ferreyra che scappa via ma viene recuperato dal Comandante, che disturba il connazionale al momento della conclusione, aiutandolo a spedirla a lato.

32' - Nainggolan commette fallo nella pressione, ma è già qualcosa che qui Stepanenko abbia avuto problemi: il pubblico rumoreggia, il fallo mi era parso in ogni caso evidente qui.

31' - Dzeko ha ancora spazio al limite, ma sceglie il trenino Kolarov: pallone dalla sinistra del limite dell'area ed Under non ci arriva per poco sul secondo palo.

30' - Finora Undiano Mallenco ha utilizzato un metro molto inglese, in riferimento al contatto di prima. Qui invece è perfetto Ismaily nella chiusura in diagonale sul pallone che avrebbe pescato Under alle sue spalle.

29' - Butko rischia con un pallone all'indietro, Ordets rilancia in seguito male e la sfera diventa buona per Dzeko sulla trequarti dopo il velo di Nainggolan. Steso l'attaccante, tutto buono per l'arbitro, eravamo a 22-25 metri dal bersaglio.

28' - De Rossi chiude, ma ancora troppa fretta in contropiede per Under, che spreca la chance; c'è allora la possibilità di tirare da fuori per Taison, ma il brasiliano lo fa male, pallone alto.

27' - Tanta fatica ad interrompere questa tela di passaggi, la quale è rimasta per ora comunque sterile. Rimpallo favorevole a Ferreyra nel duello aereo con Kolarov, quinto corner per i suoi.

26' - Dopo qualche minuto sfavorevole, torna una fase di possesso per Stepanenko - che ora torna indietro - e compagni.

25' - Ha preso una botta il portiere nell'occasione precedente, in un successivo scontro fortuito con Dzeko; non c'è comunque problema, continuerà a giocare.

24' - Un lampo dei locali: Nainggolan apre dalla lunetta per Perotti, Kolarov si sovrappone e dal fondo crossa forte nel mezzo, grande reattività di Pyatov che respinge prima del tap-in vincente di Dzeko.

23' - De Rossi ferma Fred in tackle, ma il possesso è ancora per i Kroty.

22' - Insistente l'azione che però è definitivamente cancellata col tocco all'indietro di Dzeko in area; l'obiettivo era Under, il risultato è stato un rilancio in fallo laterale.

21' - Fazio prova a risolvere tutto mettendosi in proprio: anticipo lungo fin sulla sinistra e traversone basso e teso col piede debole, respinto.

20' - Recupera Under, ma il suo lancio è troppo lungo per Dzeko e troppo corto per Perotti. Manca precisione tecnica e movimento senza palla.

19' - Strootman servito sul fondo dell'area avversaria, il suo tentativo di rimpallo non va a buon fine. In seguito Fazio non si capisce con i compagni e l'occasione sfuma, può rinviare Pyatov.

18' - Marlos guadagna un altro calcio dal vertice destro del campo. Occasione sprecata per un malinteso sulla medesima fascia.

17' - Il tiki-taka giostrato da Rakitskyi ed i suoi è comunque davvero di alto livello. Una serie di giocate semplici ma tutte efficaci, seguendo un pensiero comune.

16' - Era rimasto a terra Cengiz Under, lamentoso su uno scontro con un avversario; tuttavia il turco sta bene e non uscirà nemmeno temporaneamente. Si torna a giocare.

15' - Di Francesco dà le sue prime indicazioni: troppo passiva per ora la sua squadra nel pressing. Fonseca sembra più calmo.

14' -  Perotti ha una possibilità molto più interessante ora, in un tre-contro-quattro dopo un lancio di Under: tuttavia il suo tocco per il rimorchio di Nainggolan è troppo prevedibile e Fred anticipa.

13' - Perotti sfrutta un errore di Ordets ed arriva al cross, prontamente spazzato via.

12' - Pyatov, sospinto dalla pressione, sbaglia un lancio lungo. Il possesso si sviluppa fino a Kolarov, che va cercando Dzeko per linee verticali: inciampa su Rakitskyi l'ex City e la chance sfuma.

11' - Taison prova ad accendersi, ma poi sceglie una soluzione conservativa. Non è lui a doversi affrettare, d'altronde.

10' - Ed invece arriva la punizione sulla stessa fascia per la stessa infrazione, commessa da Florenzi. Posizione da cross: il traversone arriva, una deviazione sfortunata quasi si tramuta in autogol per Florenzi ma sarà solo corner.

9' - Possesso degli ucraini con un tocco forse di mano di Ismaily, il pubblico protesta ma non c'è nessuna irregolarità.

8' - Altro spazio in area per Ismaily, Florenzi lo rimpalla nuovamente in calcio d'angolo. Nulla di fatto dopo il tiro dalla bandierina.

7' - Dzeko è nuovamente partito, sul contropiede, alle spalle della linea avversaria in precedenza. Ora pallone buttato via, fra i piedi di Rakitskyi: questi errori non vanno assolutamente bene.

6' - Primo corner di serata dopo l'iniziativa di Ismaily, fermato sul fondo da Florenzi. Tutto fermo dopo il cross, fallo in attacco.

5' - Altra punta, altro off-side: di poco in ritardo il passaggio di Nainggolan dalla trequarti, Dzeko era fuggito nell'uno-contro-uno con Pyatov ma è stato fermato dall'arbitro.

4' - Lancio lungo verso Ferreyra, pescato però in fuorigioco. Marlos è rientrato intanto in azione.

3' - Altro fischio, a favore di Marlos, che si è disimpegnato bene ai danni di Strootman. Cure mediche per questa botta a freddo subita dal brasiliano, ma all'apparenza non dovrebbe trattarsi di nulla di grave.

2' - Altra azione con Florenzi al cross, respinto però da Rakitskyi. In seguito c'è una punizione nella metà campo d'attacco che premia la giocata di Under; il suo cross tuttavia non imbecca nessuno.

1' - Subito Nainggolan servito da Dzeko in area; costretto a lavorare spalle alla porta, il belga torna dal suo assistman che calcia però debolmente. Blocca dunque Pyatov.

20.45 - Si parte, in perfetto orario! Primo pallone mosso dalla Roma.

20.41 - Squadre in campo!

20.35 - Ora i ventidue sono pronti all'azione, negli spogliatoi. A breve avrà inizio Roma-Shakhtar Donetsk: non mancate!

20.25 - Riscaldamento iniziato all'Olimpico... atmosfera elettrica.

20.15 - Nessuna sorpresa da parte dei due schieramenti, che confermano i rispettivi undici titolari.

20.05 - La risposta dello Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Butko, Rakitskyi, Ordets, Ismaily; Stepanenko, Fred; Marlos, Taison, Bernard; Ferreyra. All. Fonseca

19.55 - La formazione ufficiale della Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan, De Rossi, Strootman; Cengiz Under, Dzeko, Perotti. All. Di Francesco

19.45 - Ultime conferme e vi proporremo le formazioni ufficiali del match.

Una buona giornata a tutti i lettori di VAVEL Italia e benvenuti nella diretta scritta live ed online di Roma-Shakhtar Donetsk, match valido per il ritorno degli ottavi di finale della Champions League 2017-2018. Il calcio d'inizio - previsto per le ore 20:45 - verrà fischiato dall'arbitro Alberto Undiano Mallenco.

QUI ROMA

I giallorossi arrivano al meglio a questa importantissima sfida, sull'onda del successo per 3-0 contro il Torino di venerdì scorso e soprattutto di quello in casa del Napoli del turno precedente, giunto con un roboante 2-4. Difficilmente insomma potrebbe andare meglio, ma questo non facilita le operazioni odierne.

La scia dei recenti successi in Serie A non ha infatti convinto appieno Di Francesco, che ha fatto sapere in conferenza stampa di attendersi una prova di grande qualità offensiva dei suoi, probabilmente nell'ottica di ripetere quanto fatto nel primo tempo dell'andata, prima di un inspiegabile crollo.

Sulle ali dell'entusiasmo del sempre più protagonista Cengiz Under infatti gli ospiti erano andati in vantaggio, prima di subire un ribaltone. Comunque il tecnico già prima dell'ultima sfida di campionato aveva pensato ad un turnover ragionato oltre a quello obbligato per gli oggi rientranti Fazio e Dzeko.

Eusebio Di Francesco è intenzionato a confermare il proprio 4-3-3 fluido. In porta il solito Alisson, terzini Florenzi e Kolarov con Manolas e Fazio nel mezzo. Praticamente certi del posto in mediana i tre titolari, vale a dire Nainggolan, De Rossi e Strootman. In attacco, le ultime da Trigoria ci fanno sapere di Cengiz Under e Perotti in vantaggio sui contendenti per supportare Dzeko.

QUI SHAKHTAR

Il 2-1 dell'andata non basta agli ucraini per sentirsi abbastanza sicuri, specie dall'alto della loro già nota esperienza internazionale. Anche loro hanno fatto il loro dovere nell'ultima giornata del massimo torneo nazionale, battendo il Vorskla per 0-3: il distacco dalla Dinamo Kiev seconda è di ben sei punti.

Dopo tanti trascorsi anche in Europa League, per questo gruppo è però arrivato il momento di una consacrazione internazionale che potrebbe dare solo il secondo quarto di finale della propria storia. Fonseca ha intanto messo le mani avanti alla vigilia, ammettendo la forza del proprio avversario.

Certo le difficoltà non mancano agli Kroty, che ad inizio anno hanno perso per squalifica il proprio capitano Darijo Srna. Inoltre, proprio durante la sfida di Kharkiv si è infortunato un altro difensore, Malyshev; già ai gironi, al momento dell'eliminazione del Napoli, questa squadra si era comunque mostrata temibile anche semplicemente col suo undici titolare.

Paulo Fonseca confermerà il proprio 4-2-3-1. Alla base c'è Pyatov, davanti a lui il solito quartetto con Butko, Rakitskyi, Ordets ed Ismaily. In mediana Fred fa coppia con Stepanenko, mentre alle spalle del centravanti Ferreyra - ai microfoni poco prima del doppio confronto - dovrebbero agire Marlos, Taison e Bernard.

CURIOSITÀ

Sorridono agli odierni ospiti i precedenti, in vantaggio per quattro vittorie ad uno; oggi la Lupa proverà ad invertire la tendenza. Intanto le compagini hanno mostrato il proprio valore ai gironi: i romanisti battendo per 3-0 il Chelsea, mentre i gialloneri fermando con un 2-1 il fortissimo Manchester City - a dire il vero, nell'occasione un po' rimaneggiato, ma tant'è.