Serie A: la Spal ferma la Juve! Reti bianchi a Ferrara, occasione Napoli (0-0)
Dybal circondato da uomini della Spal | TWITTER @juventusfc

Serie A: la Spal ferma la Juve! Reti bianchi a Ferrara, occasione Napoli (0-0)

La Spal conquista un punto importantissimo per la lotta salvezza, fermando la capolista sullo 0-0. La Juventus invece si ferma bruscamente, dando al Napoli la possibilità di riavvicinarsi

lucio-ruggiero
Lucio Ruggiero
SpalMeret; Cionek, Vicari, Felipe; Lazzari, Grassi, Kurtic, Schiattarella, F.Costa (Simic, min.90+2); Antenucci (Floccari, min.89), Paloschi (Everton Luiz, min.83)
JuventusBuffon; De Sciglio, Rugani, Chiellini (Barzagli, min.82), Asamoah (Mandzukic, min.64); Pjanic, Matuidi (Bentancur, min.84); D.Costa, Dybala, Alex Sandro; Higuain
ARBITROMassa di Imperia AMMONISCE: Kurtic (min.32), Schiattarella (min.60), F.Costa (min.67), D.Costa (min.70), Everton Luiz (min.86)
NOTGara valida per la 29esima giornata della Serie A Tim 2017/2018. Incontro fra Spal e Juventus, Stadio Paolo Mazza di Ferrara

Partita che sicuramente non risulta uno spettacolo per gli occhi. Nel primo tempo la Juventus confeziona qualche buona occasione, affidandosi per lo più alle fiammate dei singoli, in particolare Douglas Costa e Dybala, che sembrano capaci di spezzare una partita difficile e molto ben preparata da Semplici e i suoi. Il primo tempo finisce sullo 0-0 e ci aspetta nella ripresa una aggressiva reazione della Juventus. Reazione che però non arriva mai e nel secondo tempo hanno praticamente una sola vera palla gol, un tiro di Dybala servito da Chiellini dopo una delle solite sgroppate offensive del centrale azzurro. Una frenata brusca che probabilmente nessuno avrebbe potuto pronosticare. La Spal dal canto suo grazie ad una prestazione difensivamente quasi impeccabile, guadagna un fondamentale punto per la lotta salvezza, anche in virtù della vittoria del Sassuolo ad Udine nel match delle 18.00. La Juventus invece concede al Napoli una chance per avvicinarsi significativamente. Sarà un finale di stagione sicuramente emozionante.

Felipe e Douglas Costa | TWITTER @juventusfc
Felipe e Douglas Costa | TWITTER @juventusfc

LA PARTITA

Spal contro Juventus, match da quasi testacoda, la prima della classe contro una neopromessa che lotta per la salvezza. Sono, come era ovvio pensare, i bianconeri a prendere in mano la partita e ad attaccare il risultato. Undicesimo minuto: strappo da fenomeno di Douglas Costa che fulmina tutto il centrocampo della Spal, palla per Alex Sandro che a tu per tu con Meret si fa ipnotizzare, bella parata del giovane portiere italiano di proprietà dell'Udinese. Passano sei minuti e la Juventus fa un'altra spettacolare azione: tacco di De Sciglio per Dybala, che prova il mancino a giro e sfiora il gol, con la sfera che termina di poco a lato. La Juventus è in comando del gioco, ma perde tante palle, che non le permettono di essere pericolosa per buona parte del primo tempo. Nei minuti di recupero però, Dybala si incarica di batte una punizione da buona posizione e il suo mancino finisce alto davvero di poco, chiudendo di fatto il primo tempo della gara fra Spal e Juventus. 

La seconda frazione ripete il copione dei primi quarantacinque minuti, la Spal si copre e lascia alla Juventus l'iniziativa. I bianconeri però nel secondo tempo non si rendono praticamente mai pericolosi, fatta eccezione per una conclusione di Dybala di poco a lato al minuto 55, venuta fuori dopo un'azione solitaria di Giorgio Chiellini. Lo stesso difensore biancore al minuto 81 sarà costretto a lasciare il campo per problemi fisici, al suo posto Andrea Barzagli. I bianconeri ci provano fino alle fine dei sei minuti di recupero, ma senza risultati. Finisce 0-0 a Ferrara.

Higuain fra Schiattarella e Cionek
Higuain fra Schiattarella e Cionek | TWITTER @juventusfc

VAVEL Logo