Serie A - Torino travolgente, Crotone asfaltato (4-1)
Foto Torino FC Sito Ufficiale

Serie A - Torino travolgente, Crotone asfaltato (4-1)

I granata archiviano la pratica nel primo tempo grazie alla doppietta di Belotti ed al mancino di Iago Falque. Ripresa in discesa, con il Crotone che non riesce a risalire la china: per Zenga è notte fonda.

andrea-bugno
Andrea Bugno
Torino(3-4-1-2): Sirigu; Bonifazi, Burdisso, Moretti (dall'82' Buongiorno); De Silvestri (dal 58' Barreca), Rincon, Baselli (dal 72' Obi), Ansaldi; Ljajic; Falque, Belotti. A disposizione: Ichazo, Milinkovic-Savic, Molinaro, Valdifiori, Acquah, Edera, Berenguer, Obi, Barreca, Nkoulou, Butic, Buongiorno. Allenatore: Mazzarri.
CrotoneCrotone (3-5-2): Cordaz; Sampirisi, Ajeti, Ceccherini; Rohden (dall'80' Crociata), Barberis, Benali (dal 16' Zanellato), Faraoni, Pavlovic; Trotta (dal 71' Tumminiello), Simy. A disposizione: Festa, Viscovo, Ricci, Giannotti, Diaby, Zanellato, Tumminello, Markovic, Martella, Crociata. Allenatore: Zenga.
SCORE1-0, min 16, Belotti; 2-0, min 20, Iago Falque; 3-0, min 38, Belotti; 4-0, min 68, Belotti; 4-1, min 90, Faraoni.
ARBITROFaraoni (C), Rincon (T)
NOTIncontro valevole per la ventisettesima giornata del campionato di calcio di Serie A. Si gioca all'Olimpico Grande Torino, inizio ore 18.30.

Dopo la roboante vittoria in casa del Cagliari, prosegue il buon momento del Torino di Walter Mazzarri che asfalta a domicilio il Crotone di Walter Zenga. La tripletta di Belotti spiana la strada ai piemontesi, che inguaiano i pitagorici, sempre più terz'ultimi in classifica. Terza sconfitta di fila per gli ospiti, di fatto mai in partita e sotto già al ventesimo di due reti. Oltre alle disattenzioni sui calci da fermo, fatale anche il mancino di Iago Falque, decisivo per archiviare la pratica. 

Mazzarri conferma il 3-5-2 e rispolvera Ljajic alle spalle di Belotti e Iago Falque, con Baselli e Rincon in mediana. Risponde Zenga con Simy accanto a Trotta di punta, Barberis, Benali e Faraoni in mediana, con Rohden e Pavlovic ai lati. 

Il sinistro vincente di Iago Falque - Foto Torino FC
Il sinistro vincente di Iago Falque - Foto Torino FC

Avvio di gara a ritmi lenti, sebbene a fare la partita in possesso palla sia la squadra di Mazzarri. Di contro il Crotone prova a ripartire in velocità con Simy e Trotta, ma di rado i due attaccanti riescono ad impensierire la retroguardia granata. Il Torino inizia a farsi vedere dalle parti di Cordaz con un paio di cross pericolosi di De Silvestri, ma l'estremo difensore ospite non è chiamato ad alcun intervento. L'infortunio e la sostituzione di Benali sembra rompere il ritmo alla squadra di casa, che invece alla ripresa delle ostilità passa in vantaggio: Belotti, lasciato solo a centro area, centra Cordaz da pochi passi, prima di ribadire in rete sugli sviluppi di un corner.

La risposta dei pitagorici è affidata al sinistro di Trotta - deviato da Sirigu - ed al destro di Zanellato, fuori misura. Dalla parte opposta invece il Torino fa nuovamente centro alla seconda opportunità: Iago Falque si libera sulla trequarti e, dopo un paio di dribbling senza particolare opposizione, firma il bis con un perfetto mancino. La squadra di Zenga accusa il colpo, mentre quella di casa gestisce ritmi ed energie fino a pochi minuti dall'intervallo, quando è ancora Belotti, ancora lasciato solo colpevolmente dalla difesa degli squali, a firmare il tris. 

Il tap-in vincente di Belotti per l'1-0 - Foto Torino FC
Il tap-in vincente di Belotti per l'1-0 - Foto Torino FC

Una discesa di Faraoni, con destro a lato, ed un'iniziativa personale di Trotta, conclusa con un mancino sbilenco, in apertura di ripresa, quando il Torino tira i remi in barca provando a gestire ritmi, energie e vantaggio acquisito piuttosto che affondare il colpo. I granata si vestono da Crotone del primo tempo e ripartono con grande velocità e, chiaramente, con maggiore qualità degli ospiti e, prima con Ljajic, poi con Iago Falque, sfiorano il poker, seppur non forzando più di tanto la mano.

Il gol è soltanto rimandato di qualche minuto, perché sempre in contropiede il Toro fa malissimo ai calabresi: Belotti inizia l'azione spondando per Iago Falque, il quale gli torna la sfera perfettamente nello spazio; destro secco e 4-0. Con la forza della disperazione ed un pizzico d'orgoglio il quarto d'ora finale è tutto del Crotone, che con Zanellato, in contropiede, sfiora il gol della bandiera. Marcatura che arriva a dieci dal termine, con Ajeti, ma in posizione irregolare. La gioia, effimera, è rimandata al 90' quando Faraoni sul cross di Pavlovic gira in rete da pochi passi poco prima del triplice fischio finale. 

VAVEL Logo