Spal: riecco Kurtic, Borriello ancora fermo
Fonte: SPAL official Twitter

Spal: riecco Kurtic, Borriello ancora fermo

Gli estensi preparano la delicata sfida interna contro l'Atalanta.

Andreazz
Andrea Indovino

Archiviato il buon pareggio di Marassi contro il Genoa, la Spal sta preparando il match interno che la vedrà opposta all'Atalanta (calcio d'inizio sabato alle ore 18), squadra da prendere con le pinze, in piena lotta per un posto in Europa League e tra l'altro fertia dalla sconfitta patita in casa nel recupero contro la Sampdoria. Dopo i recuperi previsti ieri e l'altro ieri, in coda la classifica è cambiata poco, il Verona ed il Crotone non hanno fatto punti ed il Cerbiatto al momento è fuori dalla zona rossa, salvo se il torneo finisse oggi.

La formazione che schiererà in campo mister Leonardo Semplici sarà tutto sommato molto simile a quella vista all'opera sabato scorso, qualche cambio cisarà soltanto tra difesa e centrocampo. Dalla squalifica rientrerà Jasmin Kurtic e sarà suo un posto in mediana, sloveno che tra l'altro terrà particolarmente all'incontro contro la Dea in quanto ex di turno. A cedergli il posto sarà con ogni probabilità il brasiliano Everton Luiz. Assisterà invece il match dalla tribuna il difensore centrale Vicari, espulso contro il Genoa. Sarà rimpiazzato da uno tra Salamon e Simic. 

Sarà ancora out Marco Borriello, delusione forte in casa Spal. Finora ha giocato soltanto 15 presenze, segnando un solo gol. L'ultima sua apparizione in campo risale al 23 dicembre scorso, quando al 'Mazza' la squadra spallina ospitò il Torino, impattando 2-2. Da poco più di tre mesi è fermo ai box, a causa di un problema muscolare ad un polpaccio. Si sono susseguiti un paio di bollettini medici e nulla più, il mistero è sempre molto fitto, sta di fatto che l'acquisto dell'ex Cagliari si è rivelato un clamoroso flop. Ormai, con il club pare essere rottura, e è esempio lampante la sua assenza nel giorno di Pasquetta, quando la squadra ha ripreso la preparazion e lui si trovava a festeggiare il lunedi dell'Angelo in quel di Forte dei Marmi.

VAVEL Logo