Serie B - L'Ascoli non si ferma più: 2-0 al Carpi
Fonte: Simone Cappelli/ Vavel Italia.

Serie B - L'Ascoli non si ferma più: 2-0 al Carpi

Monachello e capitan Mengoni regalano il secondo successo consecutivo alla truppa di Cosmi, domato il Carpi. La salvezza non è più un miraggio

simcap22
Simone Cappelli
Ascoli(3-5-2) Agazzi; Padella, Mengoni, Gigliotti; Mogos, Addae, Buzzegoli, D'Urso (Castellano, min.45 st), Pinto (Mignanelli, min.33); Varela (Ganz, min.20 st), Monachello. All. Cosmi
Carpi(3-5-2) Colombi; Poli, Brosco (Malcore, min.38 st), Ligi; Di Chiara, Jelenic (Hraiech, min.32 st), Verna, Garritano, Pachonik; Melchiorri, Mbaye (Concas, min.13 st). All. Calabro
SCORE1-0 min.3, Monachello. 2-0 min.45, Mengoni.
ARBITRODaniele Chiffi, sez. di Padova, ammonisce Mbaye (C), Brosco (C), Verna (C).

L'Ascoli continua a correre. Tre punti anche nel primo vero sabato primaverile, che bissano il successo ottenuto nel turno infrasettimanale contro il Bari. Monachello - gioiello - e Mengoni regalano l'intera posta, ed il quarto risultato utile consecutivo. I padroni di casa salgono a quota 36, in piena zona salvezza, Carpi - 48 punti - che fallisce l'aggancio al treno playoff. 

Inizio sprint dell’Ascoli, con un giro palla ragionato e fluido che vede in Addae il termometro in grado di dare i tempi di gioco. Al 3’ minuto, vantaggio bianconero; errore del Carpi in disimpegno, Monachello scippa palla e si invola verso la porta, prima di far partire all’altezza del limite un sinistro radente che bacia il palo e termina alle spalle di Colombi. Esplode il Del Duca. Carpi sbiadito, colpito dal ritmo incalzante che l’Ascoli detta, ed incapace di superare – il più delle volte – la propria metà campo. Al 9’, è ancora Monachello a sfiorare il gol; Addae orchestra il contropiede, imbucata per il 45 che incrocia senza trovare lo specchio della porta.

Passato il quarto d’ora il match diventa più equilibrato, con il Carpi che cerca le corsie e l’Ascoli che poggia sui movimenti complementari di Varela e Monachello. Al 16’, Addae tenta di fortuna scaldando il destro dalla distanza, para a terra Colombi. Tra il 23’ d il 25’ si scatena il Carpi; prima Garritano tenta di sorprendere Agazzi fuori dai pali, che devia in corner, poi Ligi effettua la frustata di testa a centro area trovando l’opposizione dello stesso N°22 bianconero. Il cerchio viene chiuso dall’incornata infelice di Melchiorri, che mangia in testa ai centrali bianconeri ma trova soltanto la curva. Tegola Ascoli, al 33’ Pinto accusa un problema muscolare ed è costretto ad uscire, al suo posto Mignanelli, mentre – quattro minuti più tardi – la punizion tagliata di Buzzegoli sfila alla sinistra di Colombi senza che nessuno la tocchi. Al 45’, l’Ascoli raddoppio. Dagli sviluppi di un corner, tocca Mogos nella mischia, con Mengoni che corregge in rete. Secondo boato del Del Duca, Ascoli che chiude il primo tempo sul doppio vantaggio.

Non cambia l’atteggiamento dei padroni di casa, rientrati dagli spogliatoi con la stessa grinta che li ha accompagnati lungo tutta la prima frazione. Al 4’, Addae approfitta di un cross dalla corsia mancina per impattare con il destro al volo, trovando la barriera. Il Carpi tenta, prova a costruire gioco, ma l’Ascoli è messa perfettamente in campo e si permette il lusso di far girare razionalmente la sfera gestendo il vantaggio. Prima girandola di cambi – dentro Concas e Ganz –mentre Brosco impatta a centro area non riuscendo ad indirizzare la sfera. La gara scende di ritmo, e ciò favorisce la compagine casalinga, che continua a gestire difensivamente e ad offendere. Tra il 35' ed il 37', due occasioni per l'Ascoli. Prima Ganz tenta di far venire giù lo stadio con una mezza rovesciata, poi Monachello si mette in proprio e mira il secondo palo con un fendente a giro che termina largo. La gara termina praticamente qui, Ascoli che conquista 3 punti pesanti

VAVEL Logo