Serie A - La Lazio ha l'occasione per agganciare il terzo posto, l'Udinese deve svegliarsi
Kevin Lasagna (25) e Felipe Anderson (24), due dei possibili protagonisti della sfida

Serie A - La Lazio ha l'occasione per agganciare il terzo posto, l'Udinese deve svegliarsi

Dopo la grande vittoria contro il Salisburgo, la Lazio ha la chance per eliminare lo svantaggio nei confronti della Roma, tornando in zona Champions. L'Udinese è in un vortice negativo, sette sconfitte consecutive, tifosi che fischiano e comunicati per scuotere l'ambiente.

Mech867
Davide Marchiol

L'Udinese torna a giocare subito in casa dopo il recupero della sfida contro la Fiorentina. Contro i viola è arrivata l'ennesima sconfitta, la settima consecutiva, record negativo nella storia friulana, e sono arrivati anche i fischi e la contestazione da parte della tifoseria nei confronti di squadra e famiglia Pozzo. Come sempre in questi casi, quest'ultima ha fatto quadrato, anche se con i comunicati stampa ha provato a dare una scossa ad una squadra che sembra più che spenta. Solo quattro gol nel 2018, di cui due arrivati da autogol, nelle ultime sette sfide le reti subite sono state 14, a fronte della sola marcatura di Fofana. Numeri terrificanti e da ultima in classifica. Oddo le sta provando tutte per fermare la caduta libera, ma sembra proprio mancare la testa per uscire dal tunnel. Ora uno scoglio che sembra insormontabile, ovvero il treno Lazio, reduce dal poker piazzato al Salisburgo.

I biancocelesti di Simone Inzaghi hanno messo un mattone importante per costruirsi le semifinali di Europa League con la vittoria per 4-2 all'Olimpico contro il Red Bull Salisburgo. Ora, grazie alla sconfitta della Roma contro la Fiorentina, la Lazio con una vittoria può anche agganciare il terzo posto, che vorrebbe dire Champions League, che era quasi un sogno a inizio stagione ma che, grazie ai gol di Immobile e alla qualità di Luis Alberto, Milinkovic-Savic e Felipe Anderson, potrebbe diventare realtà. Il mister in conferenza stampa ha detto di temere la partita per la stanchezza, ma il gap tecnico è enorme.

Le ultime

Oddo dovrebbe mettere in campo un 3-5-2 più classico rispetto al solito. Bizzarri non deve temere per la sua posizione, così come Samir e Danilo. A completare il pacchetto arretrato Nuytinck, con Stryger Larsen che potrebbe tornare a fare l'esterno destro, dopo le pessime prestazioni di Widmer e un Zampano ancora parso un po' col freno a mano tirato. Dall'altro lato torna Alì Adnan. In mezzo mancheranno Behrami e Fofana, quindi Balic in cabina di regia e l'accoppiata Jankto-Barak a fare da mezzali. Lasagna tornerà al centro dell'attacco, con Maxi Lopez a fargli da complemento. De Paul, dopo tante partite deludenti, andrà in panchina.

Simone Inzaghi dovrà rinunciare al solo Parolo, per il resto dovrà solo pensare all'eventuale turnover. Strakosha in porta non si tocca, rientra Wallace dalla squalifica, a completare il terzetto con De Vrij e Luiz Felipe. Sulle fasce l'ex di turno Basta e Lulic, mentre rientranno tra i convocati Lukaku e Marusic. In mezzo Milinkovic-Savic ha finito il match col Salisburgo con un affaticamento muscolare, ma dovrebbe essere della partita. Lucas Leiva a fare da volante con Murgia a sostituire Parolo. In avanti Luis Alberto diffidato dovrebbe saltare il turno in vista del derby, lasciando spazio a Felipe Anderson. Diffidato anche Immobile, ma in campo ci sarà.

I convocati

Udinese

Portieri: Bizzarri, Borsellini, Scuffet.

Difensori: Ali Adnan, Danilo, Nuytinck, Samir, Stryger, Pezzella, Widmer, Zampano.

Centrocampisti: Balic, Barak, De Paul, Hallfredsson, Ingelsson, Jankto, Pontisso.

Attaccanti: Lasagna, Maxi Lopez, Perica.

Lazio

Lista non pubblicata.

Probabili formazioni

Udinese (3-5-2): Bizzarri; Samir, Danilo, Nuytinck; Alì Adnan, Jankto, Balic, Barak, Stryger Larsen; Maxi Lopez Lasagna.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, De Vrij, Wallace; Lulic, Murgia, Lucas Leiva, Milinkovic-Savic, Basta; Felipe Anderson, Immobile.

VAVEL Logo