Kalinic risponde a Politano. Milan - Sassuolo finisce 1-1
Twitter.com

Kalinic risponde a Politano. Milan - Sassuolo finisce 1-1

Torna al gol il centravanti croato, Gattuso perde un'occasione importante per accorciare sulle rivali

efremgirotto
Efrem Girotto
MilanDonnarumma; Abate (Andrè Silva dal 55'), Bonucci, Romagnoli (Musacchio dal 5'), Rodriguez; Kessie, Biglia, Bonaventura; Suso, Cutrone (Kalinic dal 65'), Calhanoglu.
SassuoloConsigli; Lemos, Acerbi, Peluso; Lirola, Mazzitelli, Sensi (Cassata dal 57'), Missiroli, Rogerio (Dell'Orco dal 65'); Politano, Berardi (Ragusa dal 54').
SCORE0-1, Politano al 75'. 1-1, Kalinic all'86'
ARBITROLuca Pairetto. Ammoniti: Bonucci, Kessie , Musacchio (M), Mazzitelli, Rogerio (S)
NOTStadio Giuseppe Meazza, Milano

Finisce in pareggio la sfida serale di San Siro, il Milan di Gattuso viene fermato sull'1-1 da un Sassuolo che ottiene un punto importante nella corsa per la salvezza. Rossoneri che giocano decisamente meglio degli avversari e che nel primo tempo creano tantissime occasioni ma si trovano di fronte un Consigli in formato super, per distacco il migliore in campo. Nella ripresa il copione è lo stesso ma il Sassuolo si difende bene e al 75' trova il clamoroso vantaggio con Politano che sfrutta un'azione abbastanza  casuale per battere Donnarumma. Il Milan lotta e si lancia all'attacco trovando il meritatissimo gol del pareggio all'86' quando Kalinic controlla e si gira alla grande in area e fredda poi Consigli.

Le formazioni

Gattuso deve fare a meno di Calabria e sceglie Abate sulla corsia di destra e completa il reparto difensivo con Bonucci, Romagnoli e Rodriguez sulla sinistra. A centrocampo torna Biglia dopo la squalifica, al suo fianco giocano Kessie con Bonaventura. In avanti Cutrone vince il ballottaggio con Andrè Silva e completa il tridente assieme a Calhanoglu e Suso. 

Risponde Iachini col solito 3-5-2, fra i pali gioca Consigli che sarà decisivo per il risultato finale, in difesa Acerbi è affiancato da Lemos e Peluso. A metà campo le corsie laterali sono occupate da Lirola e Rogerio, in mezzo invece gioca Sensi assieme a Missiroli e Mazzitelli. In avanti giocano Berardi e Politano.

La partita

Inizia il match con i padroni di casa in possesso del pallone e che cercano immediatamente di far male agli ospiti e ci vanno molto vicini subito, al 2', quando Rodriguez mette in mezzo un bel pallone sul quale si avventa Kessie, bravo ad impattare di testa ma è miracoloso l'intervento di Consigli che mette in angolo. Dopo 5' arriva una brutta notizia per Gattuso che deve fare a meno di Romagnoli, il quale si accascia a terra ed è costretto a chiedere il cambio. Al suo posto entra Musacchio che si posiziona a fianco di Bonucci, il Milan non cambia comunque atteggiamento e continua a fare la partita e al 12' è ancora pericoloso con Calhanoglu che riceve palla al limite e calcia di potenza trovando ancora una volta pronto l'estremo difensore neroverde. Al 16' è Suso a provarci dal limite, nuovamente bravo Consigli a respingere, dopodiché arriva il primo giallo del match, per Kessie il quale viene ammonito per una manata a Mazzitelli.

Consigli è in giornata di grazia e lo dimostra un'altra volta al 25' quando vola a disinnescare il sinistro potente di Suso che aveva saltato alla grande il diretto marcatore. Gran possesso palla rossonero, i padroni di casa chiudono nella loro metà campo gli emiliani e si fanno pericolosi anche con un doppio tentativo dal limite dell'area di Kessie che viene però murato in entrambe le occasioni, proprio prima del primo squillo del Sassuolo che arriva al 34' quando Politano calcia dai 25 metri trovando però attento Donnarumma. Continua la sfida personale di Consigli contro gli attaccanti rossoneri al 36' quando Calhanoglu si libera con una magia di due avversari e serve Bonaventura la cui conclusione è deviata da un giocatore neroverde che spiazza il proprio portiere, miracoloso nel trovare il pallone con un colpo di reni fenomenale.

Nel finale di primo tempo il Milan continua a tenere il possesso del pallone, Suso e Kessie combinano bene al 41' ma il cross di quest'ultimo è messo in angolo dalla deviazione di Acerbi, arriva poi il secondo tiro degli ospiti quando Bonaventura perde un bruttissimo pallone a metà campo e dà il via al contropiede del Sassuolo guidato da Politano che serve poi Missiroli ma il tentativo dell'ex Reggina si perde sul fondo. Finisce quindi 0 a 0 la prima frazione di gioco.

Nessun cambio ad inizio secondo tempo, i rossoneri iniziano come avevano chiuso la prima frazione di gara ovvero costantemente nella metà campo avversaria, al 49' ottimo break di Musacchio che arriva al limite dell'area e serve Cutrone, pizzicato in dubbia posizione di fuorigioco. Arrivano i primi cambi, al 55' esce Abate nel Milan, Gattuso si affida ad Andrè Silva mentre Iachini inserisce Ragusa per un acciaccato Berardi e Cassata per Sensi. Passa un quarto d'ora col Milan che tiene il pallone senza però trovare spazi ed ecco che al 60' Biglia e Suso non si intendono e perdono un pallone sanguinosissimo mandando in porta Ragusa che punta Bonucci e decide di calciare dal limite dell' area, ma la sua conclusione non è potente e Donnarumma blocca senza problemi. La situazione si ripete dieci minuti più tardi quando Bonaventura perde un altro brutto pallone, Ragusa questa volta non è rapido nel trovare il tiro. Gattuso si gioca il terzo cambio togliendo Cutrone e inserendo Kalinic, Iachini è costretto a togliere Rogerio per crampi e ad inserire Dell'Orco. 

Il Milan continua a tenere palla ma non riesce a creare vere palle gol, il Sassuolo continua a coprirsi con tutti gli effettivi e prova a fare male in ripartenza. La partita cambia però al 75' quando un campanile a centrocampo viene spizzato da Mazzitelli che lancia di fatto Politano, bravo a controllare e a calciare col destro dal limite dell'area. Donnarumma si stende sulla propria destra ma non può nulla, il Sassuolo è in vantaggio ad un quarto d'ora dalla fine. Ci prova in tutti i modi il Milan, molto intraprendente Andrè Silva entrato bene in partita che all'80' si libera molto bene di Peluso e serve Rodriguez sul secondo palo, anticipato all'ultimo da Mazzitelli.

All'83' Calhanoglu mette in mezzo un gran pallone dalla sinistra sul quale si avventa Kalinic il cui colpo di testa è però clamorosamente impreciso e termina altissimo. Il croato si fa però perdonare all'85' quando riceve un lancio di Musacchio spizzato da Silva, il 7 rossonero è bravissimo ad agganciare, girarsi e calciare di sinistro col pallone che finisce sulla traversa e termina poi la sua corsa in fondo alla rete. Gol importante psicologicamente per il croato che non segnava dal 3 dicembre, giorno del pareggio contro il Benevento. 

Pairetto assegna cinque minuti di recupero, gli assalti finali del Milan sono accompagnati dai boati di San Siro, al 92' Calhanoglu ha una buona opportunità per calciare ma il suo destro termina alto. Serve una giocata per decidere il match, cerca gloria Bonaventura al 95' quando mette giù di petto un lancio di Bonucci e calcia di controbalzo trovando l'ennesimo miracolo di Consigli.

È l'ultima occasione della partita, finisce 1 a 1 fra Milan e Sassuolo, risultato che va decisamente meglio ai neroverdi i quali salgono a 30 punti in classifica e distanziano di una lunghezza le concorrenti per la salvezza. I rossoneri rosicchiano un punto ad Inter e Roma ma restano comunque ad otto lunghezze dalla zona Champions e devono ora guardarsi le spalle dalla rimonta della Fiorentina.

VAVEL Logo