Serie B: pareggio tra Entella e Avellino, ad Asencio risponde Ceccarelli
I risultati della giornata - Fonte: twitter.com/Lega_B/media

Serie B: pareggio tra Entella e Avellino, ad Asencio risponde Ceccarelli

Entella e Avellino si dividono la posta in palio al termine di una gara divertente che entrambe le squadre hanno provato a portare a casa. In vantaggio con Asencio, gli ospiti si fanno raggiungere da Ceccarelli, e nel finale vengono salvati dal proprio portiere.

antonellovarallo
Antonello Varallo
EntellaIacobucci; Pellizzer (Icardi), Ceccarelli, Cremonesi; Belli, Crimi, Acampura, Aramu, Aliji (Gatto); La Mantia, LLullaku (De Luca)
AvellinoLezzerini; Ngawa, Morero, Migliorini, Marchizza; Molina, Di Tacchio, De Risio (Moretti), Laverone (Gavazzi), Asencio (Ardemagni), Castaldo.
SCOREAsencio 0-1 al 51esimo, Ceccarelli 1-1 al 77esimo


Termina con un pareggio l'incontro della 35esima giornata di Serie B tra Entella e Avellino. Come all'andata, le due squadre si dividono la posta in palio,  ma a differenza della gara del Partenio questa volta le emozioni non sono mancate. Dopo un primo tempo piacevole nonostante le reti inviolate, nella ripresa gli irpini passano in vantaggio con un gol di Asencio. I liguri trovano il pareggio con capitan Ceccarelli, e nel finale vanno vicini al vantaggio in un paio di occasioni, sbattendo contro Lezzerini. Foscarini conquista il quarto punto in due gare alla guida dei biancoverdi, Aglietti non riesce invece a lasciare la zona playout.

Primo tempo Primo squillia al terzo minuto, Crimi pesca La Mantia al centro dell'area irpina, il colpo di testa in tuffo del numero 19 è centrale e Lezzerini può bloccare agevolmente. L'Avellino recrimina per un presunto fallo in area sul vispo Asencio, poi si rende pericoloso con una schema su calcio di punizione, con Pellizzer che riesce però a liberare. L'Entella risponde con Cremonese, che sugli sviluppi di un angolo dal limite dell'area piccola manda alto sulla traversa. Gli ospiti non arrestrano, e impegnano Iacobucci con un tiro forte ma centrale di Asencio, che l'estremo difensore respinge goffamente. I padroni di casa collezionano angoli, ma senza mai impensierire Lezzerini. L'estremo difensore è invece attento su una punizione da 30 metri di Aramu, e riesce a bloccare la sfera. L'Avellino prova ad  attaccare disegnando combinazioni tra Molina e i due attaccanti, senza trovare il guizzo vincente. L'occasione più limpida capita al 43esimo a Belli, che in percussione si presenta solo davanti a Lezzerini, per poi centrarlo col tiro. 

Secondo tempo Si riparte senza cambi. L'Avellino prende subito in mano il pallino del gioco, cercando il varco giusto nella retroguardia ligure. La palla del vantaggio capita al 51esimo sulla testa di Asencio, imbeccato da Molina: la deviazione del centravanti è angolata e Iacobucci non riesce ad arrivarci. Aglietti cerca di rimediare e manda in campo De Luca per un deludente Llulaku. L'Entella va vicina al pareggio con La Mantia, che su cross di Belli, lasciato tutto solo dalla retroguardia irpina, spreca tutto non riuscendo di testa a centrare la porta. Foscarini opera un doppio cambio al 65esimo, puntando sull'esperienza di Gavazzi e Ardemagni che prendono il posto di Laverone e Asencio. L'importanza della posta in palio rende la gara nervosa, l'arbitro dispensa cartellini gialli da ambo le parti. L'Entella perviene al pareggio al 77esimo con capitan Ceccarelli, che in scivolata risolve una mischia dopo un angolo calciato da Aramu.  L'Avellino prova a reagire affidandosi a Gavazzi, ma la palla buona capita ad Ardemagni, che imbeccato in area si impappina facendosi rimontare. Nell'altra area,  Migliorini salva in un paio di occasioni su La Mantia e Icardi, poi è Gatto a impegnare Lezzerini con una conclusione debole e centrale. L'Entella chiude in attacco e proprio al 90esimo va vicina al gol vittoria con Crimi, che sull'ennesimo calcio d'angolo devia in acrobazia verso la porta ma trova il riflesso di Lezzerini che salva il risultato. All'ultimo respiro, ci prova anche Cremonesi, che dal limite dell'area piccola non trova la giusta coordinazione per mirare alla porta. 

VAVEL Logo