Serie A - L'Udinese dura dieci minuti, poi il Cagliari ribalta il risultato e ottiene i tre punti (2-1)

L'Udinese parte subito bene e la sblocca con Lasagna, poi la squadra di Oddo esce dal campo e sale in cattedra il Cagliari che prima con Pavoletti e poi con Ceppitelli, mette a segno i gol vittoria.

Serie A - L'Udinese dura dieci minuti, poi il Cagliari ribalta il risultato e ottiene i tre punti (2-1)
Leonardo Pavoletti (29), autore del gol del pareggio. Fonte. https://twitter.com/cagliaricalcio
Cagliari
2 1
Udinese
Cagliari: (3-5-2): Cragno; Pisacane, Ceppitelli, Castàn; Faragò, Barella, Cigarini (Cossu, 74'), Padoin, Miangue (Ionita, 68'); Sau (C), Pavoletti (Ceter, 87'). All. Lopez
Udinese: (3-5-2): Bizzarri; Nuytinck, Danilo (C), Samir; Stryger, Barak, Balic (Hallfredsson, 75'), Fofana, Alì Adnan; Lasagna (Jankto, 59'), Maxi Lopez (De Paul, 68'). All. Oddo
SCORE: 0-1, 10', Lasagna. 1-1, 21', Pavoletti. 2-1, 85', Ceppitelli.
ARBITRO: Giacomelli. Ammoniti: Cigarini (69' C), Danilo (72' U), Hallfredsson (90' U), Barella (90' U), Fofana (90' U).
NOTE: Primo anticipo della trentaduesima giornata di Serie A. Sardegna Arena, Cagliari.

Sono nove per l'Udinese, che ormai non fa punti da due mesi e vede avvicinarsi sempre di più la Serie B. Il Cagliari subisce la sfuriata bianconera subendo il gol del solito Lasagna, poi prende le redini del match e punisce gli avversari prima con Pavoletti, su distrazione di Danilo e Nuytinck, e poi con Ceppitelli, che sovrasta Samir. Finisce 2-1, i rossoblu salgono a 32 punti e scacciano le nubi, profondo rosso per le zebrette.

Formazione Cagliari (3-5-2): Cragno; Pisacane, Ceppitelli, Castàn; Faragò, Barella, Cigarini, Padoin, Miangue; Sau (C), Pavoletti. All. Lopez

Formazione Udinese (3-5-2): Bizzarri; Nuytinck, Danilo (C), Samir; Stryger, Barak, Balic, Fofana, Alì Adnan; Lasagna, Maxi Lopez. All. Oddo

PRIMO TEMPO

Le due squadre per i primi minuti si studiano, provando qualche timido affondo. La prima occasione in avanti la costruisce l'Udinese. Balic apre subito per Fofana, che si allarga e prova a scaricare il diagonale, palla fuori. Cagliari che prova a sbilanciarsi in avanti e i friulani colpiscono nel fondamentale in cui sono più bravi: il contropiede. Barak parte in percussione, contrasto di un giocatore sardo che paradossalmente favorisce la corsa del ceco. Palla in mezzo per Lasagna che, tutto solo, scarica in rete (0-1). I padroni di casa cercano di rispondere subito ed è incredibile la chance che si mangia Sau. Cross al centro, la palla arriva l'attaccante che, a neanche un metro da Bizzarri, si incarta e non punisce gli ospiti.

Spingono i rossoblù. Palla in mezzo di Padoin, Nuytinck alla disperata impedisce a Pavoletti di concludere. Dominio del Cagliari che viene premiato a metà frazione. Punizione di Cigarini, palla che rimbalza sul palo, Pavoletti si infila tra Nuytinck e Danilo, decisamente poco attenti, e firma il pareggio (1-1). Ristabiliti gli equilibri, i ritmi si abbassano notevolmente, con la squadra di Lopez che rallenta una corsa che in avvio di partita era quasi forsennata. Nell'Udinese ci provano soprattutto Fofana e Maxi Lopez a tenere alta la squadra, ma senza riuscire poi a dare il là ad azioni particolarmente interessanti.

SECONDO TEMPO

Ripresa che si apre con una rapida successione di problemi per i giocatori dell'Udinese. Prima Stryger Larsen resta a terra dopo una botta allo stomaco, poi Fofana addirittura rimette durante una pausa di gioco, ma no viene sostituito, poiché Lasagna resta a terra per un nuovo problema muscolare. Al suo posto Jankto. Ritmi bassissimi, con entrambe le squadre che vorrebbero provare a cercare la vittoria, ma allo stesso tempo temono di commettere un errore che potrebbe risultare fatale. Inoltre i bianconeri senza Lasagna si trovano senza riferimento avanzato e la cosa si sente eccome. Cagliari che silenziosamente alza il baricentro, fino a trovare il gol vittoria: calcio d'angolo, Samir viene sovrastato da Ceppitelli, che di testa la butta dentro, con Bizzarri che prova inutilmente ad opporsi (2-1). Ai bianconeri saltano i nervi e negli ultimi minuti si accende anche una zuffa, che Giacomelli seda a suon di cartellini gialli. Cagliari che ottiene tre punti fondamentali, Udinese sempre più verso la zona retrocessione.