Sampdoria, Giampaolo commenta il KO di Torino: "Europa? Dobbiamo vincere le nostre gare"

L'allenatore blucerchiato dice la sua dopo il 3-0 subito all'Allianz Stadium nella 32esima giornata di Serie A

Sampdoria, Giampaolo commenta il KO di Torino: "Europa? Dobbiamo vincere le nostre gare"
Gastòn Ramirez e Blaise Matuidi in azione durante la gara di oggi. | U.C. Sampdoria, Twitter.

È una sconfitta pesante, ma preventivabile. La Sampdoria esce sconfitta per 3-0 dall'Allianz Stadium, un risultato che non lascia appello. La Juventus ha mostrato la propria superiorità rispetto alla fazione blucerchiata, proponendo una prestazione prima di tutto solida nella 32esima giornata di Serie A. Poi la dea bendata l'è venuta incontro, procurando un infortunio a Pjanic, che ha portato all'ingresso in campo di Douglas Costa verso il termine del primo tempo. Dopo nemmeno 81 secondi, il brasiliano ha servito un pallone insaccato da Mandzukic per un pesantissimo 1-0. A referto, al termine del match, l'ex Bayern avrà poi tre assist, complice una ripresa abbastanza compassata dei genovesi.

Di questo, fra le altre cose, ha anche parlato Marco Giampaolo ai microfoni di Sky Sport, come riportato da TuttoMercatoWeb. Il tecnico ha voluto comunque soffermarsi sugli aspetti migliori della prestazioni dei suoi, che comunque non sono pochi. Non bisogna farsi trascinare nella negatività del risultato, condizionata dagli episodi: "Peccato perché fino al gol avevamo fatto una gara di buoni contenuti. Sul primo gol forse c’era un’irregolarità, ci poteva stare un fallo, anche se probabilmente la Juve l’avrebbe vinta lo stesso. Le differenze le marca e le sa marcare. Peccato perché avremmo dovuto giocare la gara in equilibrio per più tempo, volevamo tenere la partita aperta, abbiamo avuto un paio di occasioni, purtroppo la Juve non ti concede molto. Dobbiamo vincere mercoledì, siamo venuti qui per fare risultato, con la miglior formazione per non lasciare niente per strada, ma sappiamo che dobbiamo vincere mercoledì".

Forse un po' brucia anche nella corsa all'Europa League, considerando che sia l'Atalanta, sia la Fiorentina sia il Torino avevano pareggiato: "Sei partite sono tante, ci sono tanti scontri diretti. Noi dobbiamo vincere le nostre gare a partire dal mercoledì sera. Finché c’è la possibilità ci siamo e ci dobbiamo stare".