Serie B: Cesena-Empoli tra Inferno e Paradiso

I romagnoli sono diciottesimi e seriamente a rischio retrocessione, i toscani stanno volando verso una promozione davvero meritata. Sulla carta non dovrebbero esserci sorprese, occhio però agli uomini di di Fabrizio Castori.

Serie B: Cesena-Empoli tra Inferno e Paradiso

Sulla carta è un match senza storia, nella pratica nulla è però detto. In casa di un Cesena con l'acqua alla gola, l'Empoli potrebbe infatti dilagare, mettendosi così alle spalle una delle ultime sfide ostiche della stagione. I bianconeri di Castori non sono infatti squadra da sottovalutare nonostante l'andamento, una creatura pronta ad esplodere dopo tanta quiescenza. Per vincere e convincere, i ragazzi di Andreazzoli non dovranno fare altro che quello visto nelle scorse giornate, creando tanto e segnando altrettanto. Il Cesena proverà invece a compattarsi, sfruttando la celerità dei propri interpreti offensivi.

Durante la conferenza stampa, il tecnico dei padroni di casa Castori non ha lesinato complimenti per l'Empoli, riprendendo comunque la sfida contro la Salernitana: " A livello di energie a Salerno abbiamo speso tanto, considerando anche il primo caldo e il lungo viaggio. In questi casi le scelte verranno prese all’ultimo, si cercherà di capire quali sono i giocatori che sono riusciti a smaltire al meglio la fatica. Siamo arrivati in un momento molto importante del campionato, bisognerà gettare il cuore oltre all’ostacolo per superare le difficoltà". Continua, Castori: "E’ davvero fatica trovare i loro difetti, si tratta di un rullino di marcia da squadra di categoria superiore. Sono una squadra forte con un attacco formidabile capace di realizzare ben 41 reti solo con la coppia Caputo-Donnarumma oltre a un centrocampo di grandissima qualità, sono però convinto che il vero fenomeno sia in porta". 

Parole di lode, anche quelle di Andreazzoli verso il Cesena: "Domani affrontiamo un avversario con numeri importanti, che sono esattamente il contrario dei nostri sotto diversi punti di vista. Questi numeri dicono che il Cesena può darci fastidio se non mettiamo in campo l'attenzione giusta. Inoltre dobbiamo mettere in preventivo che andiamo a giocare su un campo sintetico, che per noi non è il massimo: un campo dove hanno vinto solo Cittadella e Ascoli". Il tecnico svezzato dalla Roma ha poi svelato qualche retroscena sul possibile undici: "Veseli è squalificato e non ci sarà. Krunic sta nettamente meglio, mentre Ninkovic sarà a disposizione. Donnarumma? Si è allenato regolarmente e ha già riassaporato il campo con la Pro Vercelli: siamo sicuri che non ci saranno ulteriori problemi e per noi sarà un rientro importante. Ma più in generale la squadra sembra godere di ottima salute".

Spulciando tra le statistiche, Cesena ed Empoli si sono incontrate spesso, alternando match di Serie B ad altri nella massima competizione calcistica italiana. All'andata, in questa stagione, i toscani dell'allora tecnico Vivarini superarono 5-3 i bianconeri guidati da Castori: una doppietta di Donnarumma e Caputo incanalarono la sfida, Fazzi illuse i romagnoli. Nel finale, dopo i goal di Zajc e Krunic, furono Jallow e Moncini a battere Provede. In Serie A, invece, l'ultima sfida al Manuzzi finì 2-2. Aprirono i giochi Marilungo e Defrel, per l'Empoli la pareggiarono Tavano e Rugani. Erano altri tempi, stagione 2014/15, il Cesena retrocesse ed i toscani invece si salvarono.