Serie B - Valzania risponde a Moscati: 1-1 tra Novara e Pescara

I padroni di casa passano nel primo tempo con Moscati ma l'ex Cittadella pareggia i conti, ad inizio ripresa, per gli abruzzesi.

Serie B - Valzania risponde a Moscati: 1-1 tra Novara e Pescara
Fonte foto: Twitter Serie B
NOVARA
1 1
PESCARA
NOVARA: MONTIPO: TROEST, DEL FABRO, CHIOSA, DICKMANN, CASARINI, SCIAUDONE (78' RONALDO), MOSCATI, DI MARIANO, SANSONE (82' LUKANOVIC), MANIERO (68' PUSCAS). ALL. DI CARLO
PESCARA: FIORILLO; CRESCENZI, GRAVILLON, PERROTTA (41' CODA), FIAMOZZI, MACHIN, BRUGMAN, VALZANIA, CAPONE (74' BAEZ), PETTINARI (90' BUNINO), MANCUSO. ALL. PILLON
SCORE: 1-1. 1-0 31' MOSCATI, 1-1 52' VALZANIA
ARBITRO: PICCININI AMMONITI: PERROTTA, CODA (P), MOSCATI, TROEST (N)
NOTE: STADIO PIOLA INCONTRO VALIDO PER LA QUARANTESIMA GIORNATA DI SERIE B

Nel match valido per la quarantesima giornata del campionato di Serie B, Novara e Pescara si dividono la posta in palio. Un tempo per parte con i piemontesi che nella prima frazione giocano meglio e al 31' passano con Moscati, abile a ribadire in rete una  respinta corta di Fiorillo. Nella ripresa, però, parte forte il Pescara che al 52' pareggia con Valzania che fissa il punteggio sul definitivo 1-1. Con questo pareggio gli abruzzesi salgono a quota 47, ad un passo dalla salvezza, mentre i piemontesi salgono a 44 e nelle ultime due giornate dovranno lottare ancora. 

IL RACCONTO DEL MATCH

Per quanto concerne il capitolo formazioni, 4-4-2 per il Novara con Sansone a supporto di Maniero nel tandem offensivo mentre il Pescara risponde col 4-3-3 con Capone e Mancuso a sostegno di Pettinari nel tridente.

Buona partenza del Novara che dopo centoventi secondi si rende pericoloso. Di Mariano riceve al limite e calcia ma la sua conclusione termina alta. Poco più tardi altra chance per la squadra piemontese con Sansone che ci prova direttamente da calcio di punizione ma la sfera termina a lato non di molto. Il Pescara non sta a guardare e al 13' si fa vedere con Valzania che, dopo un'azione corale, calcia dalla linea del dischetto trovando il fondo dopo una deviazione. Sugli sviluppi del corner Perrotta stacca con i tempi giusti ma non inquadra lo specchio. Al 15' altra opportunità per gli abruzzesi con Gravillon che ci prova da distanza siderale ma Montipò blocca in due tempi.

La partita è vibrante, entrambe le squadre giocano a viso aperto e al 21' i piemontesi sfiorano il vantaggio con Sansone che, sugli sviluppi di un corner, calcia a giro lambendo il palo. Alza i giri del motore la squadra di Di Carlo che al 27' va ancora vicino al vantaggio con una sventola da fuori di Sciaudone che termina a lato di nulla. La gioia è rimandata solo di qualche minuto perché al 31' il Novara passa: Sansone calcia in diagonale, Fiorillo respinge in maniera non impeccabile e sulla respinta arriva Moscati che non fallisce, 1-0. La reazione del Pescara arriva al 38' con Capone che mette al centro per Pettinari che, da pochi metri, devia con la punta del piede ma spedisce fuori. Nel finale chance per i padroni di casa con una sassata di Sansone, Fiorillo respinge in qualche modo. E' l'ultima emozione di un bel primo tempo che si chiude con il vantaggio piemontese. 

Nella ripresa parte forte il Pescara che al 52' trova il gol del pareggio con Valzania che, servito splendidamente da Pettinari, fredda Montipò da pochi metri per l'1-1. La rete del pari da fiducia al collettivo abruzzese che centoventi secondi dopo sfiora il raddoppio con Pettinari che, in qualche modo, devia verso la porta centrando il palo. Il canovaccio tattico della gara è capovolto rispetto alla prima frazione, gli ospiti fanno la partita mentre il Novara aspetta arroccato nella sua metà campo, Di Carlo se ne accorge ed opta per le prime sostituzioni inserendo Puscas e Ronaldo per Maniero e Sciaudone mentre Pillon manda in campo Baez per Capone. I nuovi innesti, però, non danno la scossa decisiva al match che scivola via senza grandi emozioni: al Piola Novara e Pescara pareggiano 1-1.