La Spal batte anche il Benevento ed è sempre più salva
twitter.com

La Spal batte anche il Benevento ed è sempre più salva

Altra vittoria della Spal che permette ai ferraresi di avvicinarsi all'obiettivo salvezza

alex_piombi
Alex Piombi
S.P.A.L. FerraraGomis; Vicari, Felipe, Cionek; Costa (Salamon, min. 87), Grassi (Schiattarella, min. 87), Kurtic, Luiz, Mattiello; Antenucci, Paloschi.
Benevento CalcioPuggioni; Sagna, Djimsiti, Venuti (Venuti, min. 69), Gyamfi; Sandro, Viola, Letizia (Sparandeo, min. 59), Parigini; Iemmello (Coda,min. 72), Diabate.
SCORE1-0, min. 25, Paloschi. 2-0, min. 82, Antenucci.
ARBITROMarco Guida (Ita). Ammonisce Vicari (min. 12), Sandro (min. 53), Mattiello (min. 73), Sparandeo (min. 82).
NOTStadio Paolo Mazza di Ferrara.

La SPAL batte in casa il Benevento già retrocesso e conquista tre punti fondamentali per avvicinare sempre di più l'obiettivo della permanenza in Serie A. Decidono i gol di Paloschi e Antenucci.

A tre giornate dalla fine per la Spal sono sempre più importanti i tre punti in chiave salvezza. Nella sua strada verso la permanenza in Serie A incontra il Benevento, che ha già salutato la massima serie una settimana fa. I ferraresi quindi possono approfittare di questo vantaggio per vincere la seconda partita consecutiva, dopo quella di Verona contro l'Hellas, e provare ad allontare il Chievo, la quale ospiterà i pitagorici del Crotone. Semplici si fida dei suoi dopo la vittoria del Bentegodi e conferma l'undici titolare che ha vinto e convinto, tranne Floccari sostituito dall'ex Milan Paloschi. Dopo la retrocessione, De Zerbi decide di dare spazio a Gyamfi titolare, calciatore poco utilizzato in stagione. 

La prima occasione importante la ottiene il Benevento con una punizione battuta da Viola ma non ottiene vantaggi se non quello di mantenere il possesso palla. Altra punizione per il Benevento, stavolta battuta da Diabate, ma Gomis si rende protagonista mandando in corner il pallone. Si porta avanti la Spal, con Paloschi che prova a crossare ma trova la testa di un difensore giallo rosso e si guadagna il corner. È solo questione di minuti: Antenucci viene lanciato in profondità, il suo tiro colpisce la traversa ma è bravo Paloschi a trovarsi nel punto giusto al momento giusto e insacca di testa. Spal in vantaggio ed esce di nuovo dalla zona retrocessione, perchè nel frattempo il Chievo è andato in vantaggio. Dopo il gol subito i campani provano in qualche modo a trovare il pareggio, con Parigini che scaglia un timido destro che non impensierisce Gomis. La prima frazione di gioco termina con il vantaggio della Spal nonostante il dominio del Benevento.

Nella ripresa la Spal cerca di mantenere il risultato mentre il Benevento vuole il pareggio ma non abbastanza per trovarlo. Kurtic può allungare il risultato ma il suo colpo di testa viene parato da Puggioni. De Zerbi visto il risultato decide di far esordire il giovane Sparandeo, risultando così il 39esimo giocatore utilizzato dal Benevento in campionato. Non è un bellissimo esordio per lui: al minuto 82 spinge in area Antenucci e causa calcio di rigore. Dagli undici metri è Antenucci a realizzare il gol del 2-0 e di un'ipotetica salvezza. Finisce qua: Spal batte Benevento 2-0 e si allontana dal terzultimo posto.

VAVEL Logo