Bonaventura: “Il Milan se la può giocare con la Juventus per la Coppa Italia”
Twitter.com

Bonaventura: “Il Milan se la può giocare con la Juventus per la Coppa Italia”

Il centrocampista parla a pochi giorni dalla finale dell’Olimpico di Roma

FraNas
Francesco Nasato

Da quando Gattuso si è seduto sulla panchina del Milan Jack Bonaventura ha sempre giocato. L’ex Atalanta è uno di quelli a cui è difficile rinunciare nelle idee dell’allenatore rossonero, a costo di trovarsi un giocatore affaticato o appannato dal punto di vista fisico. Le critiche sono arrivate anche per Bonaventura in questa stagione, ma Gattuso lo ha sempre difeso senza nessun tipo di esitazione. E anche nella finale di Coppa Italia contro la Juventus lo riproporrà dal primo minuto.

Bonaventura ha parlato della sfida di Roma contro la squadra di Allegri in un’intervista concessa a Milan TV: “Ho sensazioni belle, le finali sono partite fantastiche, giochiamo contro una grande squadra in un bellissimo stadio. Abbiamo grande voglia di fare una grande partita. La Juventus è una grandissima squadra, ha grandissima qualità con una rosa di grandissimo livello come ha dimostrato quest’anno e negli anni passati in campionato e in Champions League. Sarà una partita difficile e ci vorrà il grande Milan per vincere.

Il Mister mi ha dato grande fiducia, ha dato a tutta la squadra la possibilità di esprimere il nostro massimo, ci ha dato una grande mano. Siamo grati per quello che ci ha trasmesso e quello che è riuscito a darci da quando è arrivato. Ora siamo in una buona condizione, proviamo a fare questa partita al massimo delle nostre possibilità.

Stiamo preparando la partita tranquillamente, da domani entreremo nel dettaglio però la squadra sta bene. È in buona condizione. Non c’è stato nessun cambiamento. Le partite il Mister le prepara sempre alla stessa maniera.

La squadra si conosce meglio rispetto al recente passato, ha un sistema di gioco preciso mentre a inizio anno c’è stato bisogno di un periodo di adattamento da parte di chi arrivava da altri campionati. Ora il rodaggio è finito e la squadra ha una fisionomia precisa”.

VAVEL Logo