Campionato Primavera - L'Atalanta vince ed allunga

La squadra di Brambilla supera col risultato di 3-2 il Bologna ed ipoteca il 1° posto in classifica a causa del contemporaneo pareggio imposto dal Napoli all'Inter. In fondo alla classifica retrocede aritmeticamente la Lazio. Dal Campionato Primavera 2 invece vengono promosse Novara e Palermo.

Campionato Primavera - L'Atalanta vince ed allunga
Campionato Primavera - L'Atalanta vince ed allunga

La 28ma giornata del Campionato Primavera 1 ha sancito i primi verdetti, con l'Atalanta capolista che si aggiudica aritmeticamente la vittoria della regular season grazie al successo per 3-2 maturato contro il Bologna. I felsinei sono i primi a passare in vantaggio con Stanzani al 7', ma Zanoni al 20' pareggia. Gli orobici approfittano del momento positivo per ribaltare la situazione con Colley, il quale fornisce poi l'assist per il 3-1 siglato da Colpani. Nel finale Pattarello accorcia le distanze, ma quando è ormai troppo tardi. Con questa sconfitta il Bologna rimane in penultima posizione con 25 punti. Cinque in meno del Napoli, che grazie al pareggio per 0-0 con l'Inter riesce a rimanere al di fuori della zona retrocessione. I nerazzurri invece regalano altri due punti all'Atalanta ed ora devono guardarsi le spalle dalla Fiorentina terza.

I viola infatti con il pareggio per 3-3 con il Milan guadagnano un punticino sugli uomini di Vecchi, portandosi così a sole tre lunghezze di svantaggio che potranno essere assottigliate nelle ultime due giornate di campionato, nelle quali i toscani provano ad effettuare il clamoroso sorpasso, che varrebbe l'accesso al secondo turno dei play-off. Tornando alla partita i viola partono bene grazie a Longo, che firma il vantaggio al 14', ma Torrasi al 38' firma il pareggio. Un equilibrio che dura fino al 2-1 siglato da Sottil al 41'. Nella ripresa esce fuori tutto un altro Milan, che ribalta la situazione grazie a Forte, il quale realizza una doppietta, andando a segno in tutte e due le occasioni su calcio di rigore. La partita a questo punto sembra in mano ai rossoneri, ma Diakhatè approfitta di un'uscita a vuoto del portiere avversario per firmare il definitivo 3-3. Da segnalare anche l'eccessivo nervosismo palesato da Haidara e Illanes, i quali sono stati puniti dal direttore di gara con il cartellino rosso. Un'inferiorità numerica che non ha cambiato il copione del match, infatti la partita è terminata in parità, con il Milan che può rammaricarsi dei due punti persi, che l'avrebbero proiettato in piena zona play-off, infatti ora i rossoneri risiedono all'8° posto con 40 punti.

Qualche posizione più su ritroviamo la Roma, vincitrice dello scontro diretto per la post-season con il Chievo: Celar e Sdaigui realizzano le reti che permettono ai giallorossi di issarsi al 4° posto con 49 punti, mentre i clivensi rimangono 7i con 40. Sei in meno del Torino, che nel weekend ha espugnato il campo del Genoa con il risultato di 3-1: Adopo dopo 60 secondi porta in vantaggio i granata, che poi raddoppiano grazie a De Angelis; al 75' Butic firma il tris, prima dell'unico gol ligure siglato da Romairone. Con questo successo il Torino consolida la propria posizione (5a con 46 punti) nei play-off, mentre il Genoa rimane comunque in corsa con il proprio 9o posto ricoperto con 37 punti, a sole tre lunghezze di distanza dalle posizioni che valgono la post-season.

Lo stesso discorso vale per la Juventus, che con il 2-0 maturato sull'Udinese spera ancora di poter agguantare la qualificazione ai play-off. Una vittoria frutto delle reti realizzate a cavallo dei due tempi da Olivieri e Del Sole. Due gol che proiettano anche l'Udinese in piena zona play-out, infatti ora i friuliani occupano il quart'ultimo posto con 29 punti. Quattro in meno del Sassuolo, che nel weekend è stato sconfitto per 3-1 in casa dall'Hellas Verona: Mota Carvalho al 17' porta in vantaggio i neroverdi, ma gli scaligeri reagiscono ed al 28' raggiungono il pareggio con Amayah; una rete che galvanizza ancora di più gli ospiti, i quali riescono a ribaltare la situazione tra il 33' ed il 68' con Stefanec e Tupta. Due gol fondamentali, in quanto i veneti mantengono la terz'ultima posizione con 28 punti. Un piazzamento che le permette di sperare ancora nella permanenza nel campionato di Primavera 1, infatti se il campionato dovesse finire così, gli scaligeri si giocherebbero la salvezza nello spareggio con l'Udinese. Dall'altra parte il Sassuolo si può ritenere tranquillo della propria 10a posizione ricoperta con 33 punti.

Infine quello che era lo scontro diretto di giornata, ovvero la partita da dentro o fuori per Lazio e Sampdoria. I capitolini per abbandonare l'ultima posizione, i blucerchiati per dire definitivamente addio alla zona retrocessione. A vincere sono stati i liguri grazie ad un gol di Oliana al 13'. Una rete che proietta gli uomini di Pavan all'11° posto con 33 punti, mentre la Lazio è la prima squadra ad abbandonare il Campionato di Primavera 1 a causa della propria ultima posizione ricoperta con 19 punti. Una retrocessione che i capitolini hanno l'occasione di riscattare nel prossimo turno quando andrà in scena il derby con la Roma.

RISULTATI:

Juventus - Udinese 2-0

41' Olivieri 70' Del Sole

Napoli - Inter 0-0

Bologna - Atalanta 2-3

7' Stanzani (B) 20' Zanoni (A) 63' Colley (A) 68' Colpani (A) 75' Pattarello (B)

Chievo - Roma 0-2

70' Celar 81' Sdaigui

Genoa - Torino 1-3

1' Adopo (T) 28' De Angelis (T) 75' Butic (T) 83' Romairone (G)

Lazio - Sampdoria 0-1

13' Oliana

Sassuolo - Hellas Verona 1-3

17' Mota Carvalho (S) 28' Amayah (HV) 33' Stefanec (HV) 68' Tupta (HV)

Milan - Fiorentina 3-3

14' Longo (F) 38' Torrasi (M) 41' Sottil (F) 53' Forte (M) 56' Forte (M) 84' Diakhatè (F)

CLASSIFICA

Atalanta 62 Inter 54 Fiorentina 51 Roma 49 Torino 46 Juventus 40 Chievo 40 Milan 40 Genoa 37 Sassuolo 33 Sampdoria 33 Napoli 30 Udinese 29 Hellas Verona 28 Bologna 25 Lazio 19

PROSSIMO TURNO (12/5/18):

Atalanta - Chievo

Fiorentina - Bologna

Hellas Verona - Genoa

Inter - Sassuolo

Roma - Lazio

Sampdoria - Juventus

Torino - Napoli

Udinese - Milan

PRIMAVERA 2 GIR. A

Il già promosso Novara vince anche l'ultima partita della propria stagione, battendo in trasferta il Brescia per 2-1: Penna e Kyeremateng portano sul doppio vantaggio i novaresi, che poi subiscono l'ininfluente rete siglata da Viviani. Alle spalle l'Empoli conquista la seconda posizione e conseguente qualificazione al secondo turno dei play-off, nonostante la sconfitta maturata in casa contro lo Spezia: Giuliani porta in vantaggio i liguri, subito rimontati da Scapin al 25'; Lepri al 76' sigla il gol del definitivo 2-1. Con questo vittoria lo Spezia conquista la qualificazione al primo turno dei play-off contro il Cesena, che nel weekend ha pareggiato per 1-1 a Parma: ad Urso ha risposto Garni. Per quanto riguarda le altre posizioni di classifica, la Spal chiude al 5° posto dopo la sconfitta patita sul campo della Virtus Entella: Traversari al 20' porta in vantaggio i biancocelesti, che poi giovano della sfortunata autorete realizzata da Boccafoglia, il quale si riscatta realizzando la rete del 2-1. Alle spalle dei ferraresi troviamo il Venezia, che chiude la propria stagione con uno spettacolare 4-3 rifilato alla Pro Vercelli: Rossi, Tagliapietra, Zennaro e Sapone nel giro di 45 minuti mettono in discesa la partita in favore dei lagunari, che poi subiscono il rientro piemontese ad opera di Ciceri (doppietta); nel finale Faggian complica le cose ai veneti realizzando un'autorete, che però non prelude ad un pareggio dei vercellesi, che alla fine si arrendono alla sconfitta. Infine quest'ultimo turno è stato chiuso dalla vittoria della Cremonese sul Carpi per 2-1: Ghidoni e Perrotta portano subito i lombardi sul doppio vantaggio, che viene parzialmente ridimensionato dagli emiliani grazie ad un autogol di Cella

RISULTATI:

Parma - Cesena 1-1

67' Urso (C) 90' Garni (P)

Empoli - Spezia 1-2

11' Giuliani (S) 25' Scapin (E) 76' Lepri (S)

Carpi - Cremonese 1-2

52' Ghidoni (Cr) 56' Perrotta (Cr) 65' Cella [aut.]

Brescia - Novara 1-2

5' Penna (N) 15' Kyeremateng (N) 82' Viviani (B)

Pro Vercelli - Venezia 3-4

5' Rossi (V) 7' Tagliapietra (V) 15' Zennaro (V) 37' Sapone (V) 46' Ciceri (PV) 58' Ciceri (PV) 71' Faggian [aut.]

Virtus Entella - Spal 2-1

20' Traversari (VE) 48' Boccafoglia [aut.] 89' Boccafoglia (S)

CLASSIFICA

Novara 51 Empoli 45 Cesena 44 Spezia 38 Spal 37 Venezia 35 Cremonese 34 Pro Vercelli 33 Virtus Entella 30 Cittadella 29 Brescia 26 Parma 17 Carpi 9

PRIMAVERA 2 GIR. B

La 26ma ed ultima giornata ci ha regalato il finale più thrilling che ci potesse essere, con lo scontro diretto per la promozione in Primavera 1 tra Palermo e Cagliari, finito 1-1: Antonini Lui fa sognare i propri tifosi con il gol del vantaggio al 36', ma Santoro al 65' fa esplodere di gioia i propri con la rete che vale il pareggio e conseguente promozione nella categoria superiore. Il Cagliari invece deve accontentarsi del 2° posto e quindi della qualificazione al 2° turno dei play-off, dove troverà anche Ascoli e Bari. I marchigiani nel weekend non sono andati oltre l'1-1 con la Salernitana: a De Sarlo ha risposto Diop. Stesso risultato per il Bari, fermato sull'1-1 dal Benevento: a Filogamo ha risposto Maffei. Chi rimane invece fuori dalla post-season è il Crotone, sconfitto per 3-0 dal Pescara: Marafini, Cernaz e Morselli gli autori delle reti abruzzesi. Tra le altre c'è da segnalare la sconfitta del Perugia a Frosinone, con i ciociari che si portano a casa i tre punti grazie al gol siglato da Mancini al 33'. Infine l'Avellino chiude la propria annata disastrosa perdendo anche l'ultima in casa contro il Foggia: De Cristofaro (doppietta) e Gatto gli autori delle reti foggiane.

RISULTATI:

Ascoli - Salernitana 1-1

45' De Sarlo (S) 90' Diop (A)

Avellino - Foggia 0-3

47' De Cristofaro 62' De Cristofaro 86' Gatto

Cagliari - Palermo 1-1

36' Antonini Lui (C) 65' Santoro (P)

Benevento - Bari 1-1

4' Filogamo (Be) 45' Maffei (Ba)

Frosinone - Perugia 1-0

33' Mancini

Crotone - Pescara 0-3

9' Marafini 24' Cernaz 65' Morselli

CLASSIFICA

Palermo 45 Cagliari 44 Ascoli 42 Bari 42 Crotone 38 Perugia 37 Pescara 37 Frosinone 34 Ternana 32 Foggia 28 Benevento 27 Salernitana 26 Avellino 0