Atalanta - Si avvicina il big match con il Milan tra dubbi e assenze

Gasperini prepara la sfida al Milan che può valere l'Europa League, ma dovrà fronteggiare assenze e dubbi pesanti.

Atalanta - Si avvicina il big match con il Milan tra dubbi e assenze
Atalanta Twitter

La trentasettesima giornata potrebbe essere quella decisiva per l'Atalanta e la conquista dell'Europa League. I bergamaschi ospiteranno all'Atleti Azzurri d'Italia un Milan reduce dalla batosta di Coppa Italia contro la Juventus e dovranno approfittarne per provare il sorpasso ed appropriarsi del sesto posto, quello che vale la qualificazione diretta ai gironi della seconda competizione europea per club. 

Una vittoria potrebbe regalare l'obiettivo per cui si è lottato tutto l'anno e non è così impossibile ottenerla. L'Atalanta è forse la squadra più in forma del campionato e lo ha ampiamente dimostrato nel match dell'Olimpico contro la Lazio di domenica scorsa, ma dovrà farlo a fronte di alcune assenze che perdurano ormai da qualche settimana. Contro i rossoneri, infatti, non ci saranno con ogni probabilità Petagna, Rizzo e Leonardo Spinazzola. L'esterno promesso sposo della Juventus è assente ormai da marzo, quando tornò con un problema al ginocchio dall'amichevole con l'Italia a Wembley, e lo continuerà ad essere fino a fine stagione. Annata terminata anche per Andrea Petagna. L'attaccante della Dea venerdì verrà operato per eliminare l'ernia addominale che gli impedisce di allenarsi in maniera regolare ormai da qualche mese e quindi terminerà in anticipo il secondo anno in maglia bergamasca. 

Chi, invece, è in dubbio è Josip Ilicic. Il trequartista sloveno non è al meglio e anche domenica scorsa è partito dalla panchina e potrebbe ripetersi anche nella sfida al Milan. Se l'ex Fiorentina dovesse essere escluso ci sarebbe un altro start per Musa Barrow, il gambiano che sta sorprendendo tutti è pronto per bucare un'altra big del nostro campionato dopo la Lazio e per farlo dovrebbe poter contare ancora su Gomez e Cristante. Se invece Gian Piero Gasperini dovesse decidere di rischiare Ilicic dal primo minuto le opzioni sarebbero due: escludere Barrow oppure sacrificare Freuler abbassando Cristante al fianco di De Roon.