Il Frosinone soffre ma vince: Virtus Entella Chiavari battuta da un goal di Dionisi nel primo tempo

Prova in chiaroscuro per i ciociari di Longo, positivi nel primo tempo ma sofferenti nella ripresa. Il Frosinone vince grazie ad un goal di Dionisi, nella ripresa la Virtus Entella attacca sfiorando spesso il goal e protestando per un episodio dubbio in area. Ciociari secondi, liguri invece a rischio Lega Pro.

Il Frosinone soffre ma vince: Virtus Entella Chiavari battuta da un goal di Dionisi nel primo tempo
Source photo: twitter Frosinone Calcio
VIRTUS ENTELLA CHIAVARI
0 1
FROSINONE
VIRTUS ENTELLA CHIAVARI: Paroni; Belli, Ceccarelli, Pellizzer, Aljij; Icardi, Troiano (Petkovic, min. 61), Ardizzone; De Luca, La Mantia, Nizzetto (Crimi, min. 31).
FROSINONE: Vigorito; Ciofani, Terranova, Ariaudo (Krajnc, min. 50), Brighenti; Gori (Koné, min. 52), Chibsah, Paganini, Ciano, Citro; Dionisi (Sammarco, min. 77).
SCORE: 0-1, min. 45' + 1', Dionisi.
ARBITRO: Nasca (ITA). Ammoniti: La Mantia (min. 23), Gori (min. 36); De Luca (min. 36), Dionisi (min. 45' + 2')
NOTE: Stadio Comunale di Chiavari, gara valida per la Lega B 2017/18.

Soffrendo più del dovuto, vittoria importantissima per il Frosinone di Moreno Longo, che batte una Virtus Entella davvero arcigna ed approfitta al massimo delle frenate di Palermo e Venezia. In un primo tempo abbastanza positivo, i ciociari sbloccano la sfida grazie a Dionisi, che si fa così perdonare un rigore fallito alla mezz'ora. Nella ripresa sale invece in cattedra la Virtus Entella, spesso pericolosa e probabilmente penalizzata da un tocco di mano di Chibsah non ravvisato dal direttore di gara. Frosinone che si conferma secondo e sale a quota 71, liguri che restano ventesimi a quarantuno punti. 

Padroni di casa che scendono in campo adottando il 4-3-3: davanti a Paroni, difesa a quattro composta da Belli, Ceccarelli, Pellizzer ed Aliji. Chiavi del gioco affidate a Troiano, con Icardi ed Ardizzone piazzati a sostegno in qualità di mezz'ali. La Mantia la prima punta, affiancato dalle ali offensive De Luca e Nizzetto. Un 4-2-3-1 ugualmente offensivo per gli ospiti, che si affidano a Dionisi come prima punta. Vigorito in porta, con Terranova ed Ariaudo a protezione in qualità di centrali. Davanti ai mediani Gori e Chibsah, Longo cala il tris di trequartisti Paganini-Ciano-Citro. Completano l'undici ciociaro, i terzini Ciofani e Brighenti. 

Partita inizialmente molto tattica: la Virtus Entella cerca infatti di chiudersi per poi ripartire, il Frosinone manca di quel guizzo per scardinare la difesa ligure. Al 10' penetrazione centrale di Dionisi, il cui tiro dai venticinque metri non trova però lo specchio della porta. Quando i ciociari accendono la lampadina è davvero difficile fermarli, come conferma lo scambio nello stretto tra Ciano e Dionisi che porta al tiro l'ex Cesena: il pallone sibila però vicino il palo della porta protetta da Paroni. Al 20' bell'iniziativa personale di De Luca, che dopo aver dribblato due avversari tira in porta trovando la deviazione in corner di un avversario. 

Con il passare dei minuti sono però gli ospiti a mettersi in evidenza, pressando i liguri a caccia del goal. Al 28' tiro di Ciofani sventano senza problemi da Paroni, passano sessanta secondi circa ed è però La Mantia a tirare di prima intenzione, colpendo malissimo. Durante l'ultima frazione di primo tempo grande chance per il Frosinone, che ha la possibilità di passare in vantaggio grazie ad un rigore procurato Dionisi. Dal dischetto la prima punta ciociara non batte però Paroni, che difende porta e risultato con un'ottima parata. Deciso a rifarsi, Federico Dionisi sblocca la sfida sul finale di primo tempo: lanciato da Ariaudo, l'attaccante supera Pellizzer in velocità e, a tu per tu con Paroni, non fallisce. Frosinone che sblocca dunque la sfida sul finale di primo tempo.

Seconda frazione che comincia con un fallo tattico di Gori, già ammonito, non sanzionato da direttore di gara, decisione che alimenta le proteste dei liguri. La prima occasione della ripresa capita al 55' con Paganini, il colpo di testa dell'esterno ospite viene disinnescato da un Paroni ancora una volta miracoloso. Affatto decisi a cedere le armi senza lottare, i liguri di Volpe ci provano dieci minuti dopo con Icardi, il cui tiro a giro dai trenta metri accarezza il palo della porta protetta da Vigorito. L'ex Catanzaro manca un goal da cineteca, confermando un atteggiamento combattivo da parte dei suoi. La fase centrale di secondo tempo è positivo per la Virtus, che al 68' ci prova ancora con Pellizzer. Da dentro l'area il centrale spara però altissimo.

Al 75' si mette in evidenza La Mantia, bravo a staccare su Ciofani ma poco preciso al momento di concludere in porta. Il pallone si perde infatti di poco fuori. La forza della disperazione spinge la Virtus Entella ad attaccare anche nel finale di gara, con Moreno Longo che di fatto trasforma in 5-3-2 l'assetto tattico dei propri ragazzi. All'81' buon guizzo di La Mantia, che anticipa Brighenti e tenta una capocciata poco fortunata. Tre minuti dopo l'intero Comunale chiede a gran voce un rigore per tocco di mano in area ciociare di Chibsah, il direttore di gara fa cenno di continuare tra le proteste generali. Succede poco altro fino al triplice fischio, con il Frosinone che conquista una vittoria sofferta ma vitale. Migliore in campo per i padroni di casa, Paroni. Per gli ospiti in evidenza Dionisi