Atalanta - Milan, una partita che vale l'Europa

Vietato sbagliare negli ultimi 180 minuti: entrambe le squadre vogliono l'Europa League.

Atalanta - Milan, una partita che vale l'Europa
acmilan.com

Atalanta vs Milan, una partita che vale un enorme pezzo d’Europa. Una gara fondamentale quella dell'Atleti azzurri d'Italia: da una parte i rossoneri devono difendere la sesta posizione che vale l’accesso alla fase a gironi dell’Europa League e non possono più sbagliare, dopo aver fallito miseramente in finale di Coppa Italia, dall'altra i padroni di casa fiutano il sorpasso.

C'E' GRANDE VOGLIA D'EUROPA: LE ULTIME

Il Milan viene dalla pesante sconfitta contro la Juventus: un ko che ha fatto male alla squadra di Gattuso, l'aspetto psicologico può incidere sulla volata finale.

twitter ac milan
twitter ac milan

Ora i rossoneri dovranno giocare alla morte le ultime due gare di campionato contro l'Atalanta e la Fiorentina, proprio le due formazioni in lotta con il Diavolo per sesto posto, che vale l’ultimo pass per i gironi di Europa League, e settimo posto che costringe ad almeno tre turni di preliminari per poter accedere al tabellone principale della competizione europea.

Nell'ultimo periodo i rossoneri hanno rallentato tantissimo, riuscendo a vincere una sola gara da metà marzo ad oggi. Quest'oggi al Milan basterebbe un pareggio per tenere dietro la squadra di Gasperini e per poi giocarsi tutto contro i viola a San Siro, che, nel frattempo, oggi riceveranno il Cagliari in piena bagarre per non retrocedere. Kalinic potrebbe partire dal primo minuto, mentre le due punte esterne saranno Suso e Calhanoglu. 

L'Atalanta sta vivendo tutt'altro momento visto che sta marciando a ritmi impressionanti ed è tornata ad esprimere un calcio tra i migliori della massima serie. Una squadra di capace di sfiorare il successo in trasferta contro la Lazio, quarta in classifica. I neroazzurri nell’ultimo mese e mezzo hanno recuperato diversi punti al Milan ed ora sono lì a lottare ancora per l'Europa League. L'ultima sconfitta per la rosa bergamasca risale al 3 aprile scorso.

Gasperini nella conferenza stampa di vigilia ha presentato il match di oggi come ‘la sfida più importante dell’anno’. Classico 3-4-1-2, Barrow confermato in attacco al fianco del Papu Gomez

LE PAROLE DELLA VIGILIA

Gasperini: "È la partita più importante di quest’anno, può decidere tutto: il Milan ha fatto una buona partita fino al gol in finale, poi ci sono stati gli episodi di Donnarumma, che dimostra che anche i grandi giocatori possono fare degli errori. Sarà una partita equilibrata, dovremo esprimerci al meglio, siamo lì ad un passo, dobbiamo chiudere per raggiungere questo traguardo che è diventato il nostro obiettivo".

Gattuso: "La delusione si è toccata con mano già all’Olimpico. Per non aver vinto e per i nostri tifosi. Però c’è stata tanta lucidità da parte mia, sapevo che avevamo partite importanti in campionato. Ho detto ai ragazzi di accantonare la delusione e di guardare avanti. Sono in forma da un anno, hanno mentalità e forza fisica, giocano a tutto campo. Ci serve una prestazione come i primi 55 minuti contro la Juventus, che secondo me son stati ben giocati, con concentrazione e attenzione"

I CONVOCATI

Atalanta

Barrow, Bastoni, Berisha, Caldara, Castagne, Cristante, de Roon, Del Prato, Freuler, Gollini, A. Gómez, Gosens, Haas, Hateboer, Iličić, Kusulevski, Mancini, Masiello, Palomino, Peli, Rossi, Toloi.

Milan

PORTIERI: A. Donnarumma, G. Donnarumma, Storari
DIFENSORI: Abate, Antonelli, Bonucci, Calabria, Gomez, Musacchio, Rodriguez, Romagnoli
CENTROCAMPISTI: Biglia, Bonaventura, Calhanoglu, Kessie, Locatelli, Mauri, Montolivo
ATTACCANTI: Borini, Cutrone, Kalinic, André Silva, Suso.

LE PROBABILI FORMAZIONI

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Caldara, Masiello; Castagne, De Roon, Freuler, Gosens, Cristante; Gomez, Barrow.
Allenatore: Gasperini.

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Calabria (Abate), Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Locatelli (Biglia), Bonaventura; Suso, Cutrone (Kalinic), Calhanoglu. Allenatore: Gattuso.