Juventus - Gioisce pure Barzagli: "Abbiamo sofferto tanto. Buffon? Forse il migliore di sempre"
Andrea Barzagli ed un suo selfie durante la festa odierna. | JuventusFC, Twitter.

Juventus - Gioisce pure Barzagli: "Abbiamo sofferto tanto. Buffon? Forse il migliore di sempre"

La Roccia bianconera parla ai microfoni di Sky Sport subito dopo la celebrazione del suo settimo titolo consecutivo con la stessa maglia.

Phillip-Sottile
Gianluigi Sottile

La Juventus vince il suo trentaquattresimo - o trentaseiesimo che sia, non è questo il punto - campionato di Serie A, il settimo consecutivo. La vittoria sull'Hellas Verona ha dato il via all'ennesima festa bianconera, ormai un habitué in questo periodo dell'anno per Andrea Barzagli, uno dei pochi che c'erano anche nel 2012. Ed ovviamente è molto soddisfatto, come si capisce dalle sue dichiarazioni rilasciate a Sky Sport: "E' bella come tutte le altre. Ogni anno è sempre più bella e faticosa, quest'anno abbiamo anche sofferto tanto. E' stata una bella giornata di festa che ancora non è finita, perchè c'abbiamo da fare un bel giro della città in mezzo ai tifosi. Ci stiamo godendo il momento".

Oggi è inevitabile parlare di Gianluigi Buffon: "Gli ho sempre detto tutto. Abbiamo un bellissimo rapporto, mancherà un leader straordinario dentro questa squadra, aldilà che lo reputo il portiere forse più forte di sempre - io sono di parte, ma lo dicono i numeri - è un uomo che dentro lo spogliatoio fa la differenza. Quando parla lui stanno tutti a sentire, ci mancherà questo, la persona, che in questi anni ci ha dato veramente tanto".

Il difensore ha anche un po' cambiato il proprio modo di giocare in questi anni, complice un normale calo fisico: "Diciamo che quando arrivi a una certa età giocare a questi livelli è molto anche mentale. Leggere la giocata è fondamentale, io mi sono reso conto che negli ultimi due anni ho perso molta della reattività e dell'anticipo che avevo, e questo mi ha peggiorato le cose in campo. Adesso quando incontro giocatori rapidi, devo avere più lettura, adesso mi rendo conto che non ce la faccio ad anticiparli. Avendo capito i miei limiti, provo a sviluppare altro perchè un po' d'esperienza me la sono fatta. Devi comunque star bene fisicamente, mi sento all'altezza pur non avendo la brillantezza di prima".

E riguardo il futuro del proprio ormai ex capitano, la Roccia non si sbilancia: "Me l'ha detto, è una sorpresa, non siamo arrivati a parlare di queste cose (eventuale finale di Champions League l'uno contro l'altro, ndr), ci siamo goduti questi giorni e per lui è stata una settimana importante, con tutti i pensieri e tutta la gioia che il popolo Juventus gli ha mostrato. Qualsiasi scelta farà sarà la più giusta".

VAVEL Logo