Juventus, se parte Benatia assalto a Godìn

Il difensore uruguaiano è in scadenza nel 2019: in caso di cessione del marocchino, Marotta e Paratici proveranno l'affondo con l'Atletico Madrid.

Juventus, se parte Benatia assalto a Godìn
Juventus, se parte Benatia assalto a Godìn | www.twitter.com (@Atleti)

Archiviate le feste per il quarto doblete consecutivo, in casa Juventus si cominciano a pianificare le mosse per la prossima stagione. Incassata la fiducia da parte della società, Massimiliano Allegri è pronto a fare le sue richieste in sede di mercato, per rafforzare una squadra reduce da 7 campionati vinti e che saluterà diversi elementi fondamentali in questi ultimi anni, con l'obiettivo di dare l'assalto alla Champions League.

 In particolare, il reparto più usurato è senza dubbio quello difensivo: Bonucci ha salutato l’estate scorsa, Buffon ha dato il suo addio sabato, Barzagli ha 37 anni e Chiellini è spesso vittima di infortuni muscolari; Rugani fornisce le giuste garanzie e Medhi Benatia, al netto di qualche errore di troppo – come a Madrid o contro il Napoli – è stato importantissimo e proprio per questo ha attirato le attenzioni di alcuni club esteri – soprattutto il Marsiglia -, pronti a fare un’offerta ai bianconeri. Per Marotta e Paratici il marocchino non è incedibile e dunque i due uomini mercato ascolteranno le proposte, a conclusione dell’avventura del Marocco ai Mondiali. Se le parti dovessero essere tutte soddisfatte – lo stesso Benatia non ha escluso una sua partenza -, l’operazione potrebbe andare in porto e così la Juventus dovrà cautelarsi e cercare un sostituto fin da adesso. Arriverà certamente Mattia Caldara dall’Atalanta, ma al primo anno in una big il classe ‘94 dovrebbe avere la possibilità di crescere e di ambientarsi con calma. Quindi al vaglio della dirigenza bianconera ci sono profili esperti, che abbiano un elevato rapporto qualità-prezzo.

Il nome preferito al momento è quello di Diego Godìn: classe 1986, il difensore uruguaiano è in scadenza con l’Ateltico Madrid il 30 giugno 2019 ed al momento non sembra esserci l’intenzione di un rinnovo, anche perché lo stesso capitano della Celeste potrebbe essere attirato da una esperienza diversa rispetto alla Liga, dove gioca dal 2007 – Villarreal prima e Atleti poi. In più, Godìn è in possesso del passaporto spagnolo che lo rende comunitario e dunque acquistabile subito; il problema sta ovviamente nel fatto che il giocatore è uno dei fedelissimi di Diego Pablo Simeone ed il Cholo difficilmente si priverà di lui a cuor leggero. L’alternativa per la Juve è rappresentata da Toby Alderweireld del Tottenham, su cui è forte il pressing del Manchester United.