Inter: prima di comprare, servono quaranta milioni di plusvalenze. Kondogbia la prima cessione

Il fair play finanziario impone all'Inter quaranta milioni di plusvalenze da rispettare entro il 30 giugno, il ds Ausilio è già all'opera per piazzare qualche giovane in prestito. Ufficiale Kondogbia al Valencia, si limano gli ultimi dettagli per la cessione di Nagatomo al Galatasaray.

Inter: prima di comprare, servono quaranta milioni di plusvalenze. Kondogbia la prima cessione
Source photo: profilo Twitter Kondogbia

Luciano Spalletti lo ha detto e ridetto: Rafinha e Joao Cancelo non potranno essere riscattati se la situazione non dovesse cambiare. Meglio una doccia fredda ora che un'amara delusione dopo, il pensiero del tecnico dell'Inter, conscio di non poter chiedere troppo alla dirigenza nerazzurra. Per rispettare i paletti del Fair Play finanziario, infatti, la società cinese dovrà realizzare 40 milioni di plusvalenze, mission non troppo impossible per il ds dell'Inter Ausilio, come confermato anche da La Gazzetta dello Sport nell'edizione di oggi. La prima buona notizia giornaliera arriva dal riscatto di Kondogbia da parte del Valencia, che ha fruttato alle casse meneghine venticinque milioni e ben cinque di plusvalenza. Non tanti, ma un buon tassello da cui cominciare in vista del termine ultimo del 30 giugno.

Continuando a lavorare alacremente, Ausilio ha in mente di piazzare anche il colpo-Nagatomo, che verrà sicuramente riscattato dai turchi del Galatasaray e frutterà qualcosina alla dirigenza nerazzurra. Prima di pensare a qualche cessione eccellente, ultima carta da giocare in caso di difficoltà, il ds dell'Inter proverà a piazzare qualche giovane con la formula del prestito con diritto di riacquisto per ottenere delle plusvalenze nette. Il primo nome in lista è quello di Andrea Pinamonti, pronto ad una stagione da protagonista dopo il rodaggio all'ombra di Icardi. L'ipotesi è quella di cedere il ragazzo all'estero, dove continuerà a giocare anche Manaj, che verrà presto acquistato dal Granada dopo l'esperienza in prestito. 

Grande attenzione verrà data anche a George Puscas, fortemente voluto, come riportato dal quotidiano milanese, da Bologna e Cagliari. Reduce da una buona parte di stagione con la maglia del Novara, il rumeno potrebbe essere usato come pedina per arrivare a Verdi o Barella, calciatori molto graditi a Luciano Spalletti. Pista belga, inoltre, per il giovane Zinho Vanheusden, che potrebbe raggiungere l'Oostende dopo l'esperienza allo Standard Liegi. Prossimo all'ennesimo prestito, poi, anche Samuele Longo, che dopo i dodici goal con il Tenerife si metterà subito alla ricerca di un altro club. In ultimo, su Xian Emmers è davvero molto forte il pressing della Sampdoria. Tanti giovani da piazzare, dunque, per il club nerazzurro, che dovrà rispettare i parametri UEFA per cominciare, finalmente, a preparare la prossima stagione. Una stagione che dovrà riportare l'Inter in cima sia in Italia che in Europa.