Il Napoli è forte su Torreira. Per la porta il favorito è Areola

Gli azzurri si muovono, forcing per Torreira, Paredes si raffredda. Per la porta è svanito Rui Patricio, che va ai Wolves.

Il Napoli è forte su Torreira. Per la porta il favorito è Areola
Fonte: sampdoria.it

Il calciomercato è imprevedibile, il Napoli rispolvera un profilo seguito fino a poche settimane fa, ma poi messo da parte. E' Lucas Torreira, che andrebbe a sostituire il partente Jorginho, ormai destinato alla Premier League, al Manchester City. I dirigenti del club azzurro hanno incontrato quelli della Sampdoria per parlare del regista uruguaiano. Un summit a Milano dove, a rappresentare il club blucerchiato, ci sono stati Romei e Osti, oltre al direttore sportivo del Napoli, Giuntoli.

Si è parlato di cifre, di modalità di pagamento. Aurelio De Laurentiis ha dato il 'via' all'operazione, il tecnico azzurro Carlo Ancellotti ha avallato la scelta, ed il club si è mosso prepotentemente questa mattina in questa direzione. Dunque, la trattativa ha subìto un'improvvisa accelerata, con la società campana che è quindi seriamente intenzionata a portare all'ombra del Vesuvio uno dei migliori giocatori dello scorso campionato di Serie A. Il giocatore ha una clausola da 25 milioni di euro da versare entro il 30 giugno, ma per riuscire ad averlo il Napoli starebbe pensando di pagare una cifra anche maggiore (fino a 30 milioni) dilazionando però il versamento. Al momento, non sembra esserci la possibilità che il Napoli possa inserire delle contropartite tecniche per far si che l'esborso economico possa abbassarsi.

Per ciò che riguarda il capitolo portiere, nuovi sviluppi si registrano dal Portogallo. Rui Patricio pare essere promesso sposo al Wolverhampton - allenato dal connazionale Nuno Espirito Santo -  dopo essere stato scartato proprio dagli azzurri per volere di Ancelotti. L'ex allenatore, tra le tante, del Real Madrid e del Paris Saint-Germain, preferirebbe avere con sè Alphonse Areola (prima scelta) o Bernd Leno, portieri che a quanto pare gli garantiscono maggiore affidabilità da un punto di vista tecnico. Resta invece in secondo piano l'opzione che conduce al nome di Salvatore Sirigu. Nome mantenuto in standby, come àncora di salvataggio qualora più trattative dovessere sfortunatamente saltare. Il sardo al momento non è una prima scelta.