Torino: si sonda la disponibilità di Ndong, Barreca nel mirino della Roma

A centrocampo piace tantissimo Ndong, Baselli potrebbe lasciare il Torino. Boyé, invece, punta a convincere Walter Mazzarri.

Torino: si sonda la disponibilità di Ndong, Barreca nel mirino della Roma
Source photo: torino Twitter

Il Torino vira forte su Juan Jesus. Secondo quanto riportato da il Tuttosport, il club granata ha chiesto informazioni alla Roma per il centrale brasiliano, valutato circa quindici milioni dal club giallorosso. La valutazione è alta, ma aggirabile, considerando la varie contropartite tecniche chiesti dai capitolini. Il primo nome è sicuramente quello di Antonio Barreca, esterno mancino che in questa stagione non ha brillato. Monchi avrebbe individuato il granata come vice-Kolarov, andando così a puntellare un reparto manchevole di interpreti viste le performances non perfette di Silva e Moreno. Altro calciatore molto gradito ed Eusebio Di Francesco sarebbe quello di Baselli, voluto anche dal Milan. I margini per impostare una trattativa per Jesus, dunque, ci sono, più arduo sarà superare l'ostacolo rappresentato dal suo ingaggio. 

Sempre nel reparto difensivo, Walter Mazzarri dovrà valutare attentamente la posizione di Kevin Bonifazi, centrale classe '96 che non ha confermato le buone prestazioni viste due anni fa. La SPAL di Semplici sarebbe ben felice di riabbracciarlo, la penuria di centrali potrebbe però far saltare il "ritorno all'ovile" del difensore centrale. Molto ardua è invece la pista che porterebbe al centrocampista del Sunderland Didier Ndong, seguito anche due anni fa dal Torino. Il club inglese spara alto, valutando sette milioni il classe '94: a queste condizioni, non si può fare. Centrocampista centrale naturale, il gabonese darebbe centimetri e muscoli al tecnico granata, il Torino cercherà di abbassare le pretese degli inglesi. 

Sembra essere vicino al ritorno, infine, Lucas Boyé. Il Celta Vigo non pagherà infatti i dodici milioni previsti dal riscatto, l'argentino tornerà dunque alla base per cercare di convincere Walter Mazzarri. La dirigenza granata ha intenzione di venderlo, il classe '96 cercherà però di restare, facendo leva sulla mancanza di profili offensivi adatti a sostituire Andrea Belotti. Le prossime giornate saranno indicative, Boyé non ha però alcuna intenzione di lasciare il Piemonte.