Colpo polacco per l'Atalanta. Preso Arkadiusz Reca

L'erede di Spinazzola sarà il laterale del Wisla Plock. In difesa si segue anche Djourou.

Colpo polacco per l'Atalanta. Preso Arkadiusz Reca
Fonta : Wisla Plock official Twitter

L'Atalanta inizia a fare sul serio e nel pomeriggio di oggi ha messo le mani sul terzino sinistro Arkadiusz Reca, laterale sinistro del Wisla Plock. L’ufficialità da parte del club atalantino ancora non c’è, ma il presidente della squadra polacca conferma la cessione proprio ai nerazzurri con delle affermazioni chiare, nette: "Abbiamo raggiunto un accordo con l’Atalanta. Per quanto riguarda l’importo non rivelerò nulla della somma esatta, ma ammetto che è superiore a tutti i trasferimenti che abbiamo finora effettuato nella storia del nostro club. Per noi è un record assoluto. Il ragazzo merita questo tipo di esperienza, gli facciamo un grosso in bocca al lupo".

Reca quest'anno ha totalizzato 33 presenze nel massimo campionato polacco, riuscendo a segnare 3 gol ed a confezionare ben 6 assist. Laterale mancino puro, andrà a sostituire Leonardo Spinazzola, passato per fine prestito alla Juventus campione d'Italia. Anche il sito internet della società polacca ha confermato il tutto, con una nota apparsa sul proprio sito internet: "Il Wisła Płock ha raggiunto un accordo con l’Atalanta per quanto riguarda il trasferimento definitivo di Arkadiusz Reca. Il nostro difensore sinistro di 22 anni questo venerdì, 8 giugno 2018, andrà in Italia per i test medici e se li supererà parteciperà all’Euopa League. Se il trasferimento di Reca avrà luogo, sarà il più remunerante dal punto di visto economico nella storia del Wisla Plock".

Potrebbe sbarcare in Italia, alla Dea, un altro calciatore straniero, sempre di ruolo difensore, ma centrale. E' Johan Djourou, baluardo dell'Antalyaspor e della Nazionale svizzera che si appresta a prendere parte anche al Mondiale in Russia che avrà inizio tra una spicciolata di giorni. Il trentunenne di Abidjan ha settantatrè presenze con i biancocrociati, e un passato importante nella Premier League inglese con la maglia dell'Arsenal. La sua esperienza internazionale, quindi, potrebbe servire come il pane ad una squadra che sarà impegnata per il secondo anno consecutivo in Europa, ma che nei suoi singoli non vanta una grossissima esperienza oltre i confini del nostro Stivale.