Il Sassuolo riparte da Roberto De Zerbi. Squinzi: "Un allenatore come Di Francesco"
Fonte: U.S. Sassuolo official Twitter

Il Sassuolo riparte da Roberto De Zerbi. Squinzi: "Un allenatore come Di Francesco"

I neroverdi ufficializzeranno a breve la nuova guida tecnica.

Andreazz
Andrea Indovino

Il Sassuolo è pronto a ricominciare. Archiviata la salvezza nel campionato andato a libri meno di un mese fa, la società neroverde ha deciso di salutare Beppe Iachini, per affidarsi a Roberto De Zerbi, reduce da una seconda parte di torneo brillante alla conduzione del Benevento. Sassuolo-De Zerbi è un matrimonio in via di celebrazione, nulla è ancora ufficiale ma ormai il primo tassello della nuova stagione è da considerarsi incastonato.

Ad ore, dunque, ci sarà l'annuncio ufficiale. Il presidente del club emiliano, Giorgio Squinzi, ha infatti svelato qualsiasi dubbio riguardo la scelta del nuovo allenatore: "Con De Zerbi speriamo di ripetere la stessa storia vissuta con Di Francesco. E' un ottimo allenatore, fa giocare bene le sue squadre, per questo ho deciso di affidarmi a lui. Amo da sempre il bel gioco, il calcio si pratica facendo divertire chi la domenica viene allo stadio per guardarci". Poi, ha aggiunto Squinzi, intervenendo alla cerimonia di consegna dei diplomi Sbs al Coni: "Credo che l'impostazione che abbiamo dato noi come Sassuolo vada nella direzione giusta. In questi anni ci è capitato di giocare spesso con 10-11 italiani contro squadre che avevano in campo altrettanti stranieri. Fin quando questa è la visione sarà difficile riportare il calcio italiano ai vertici. Ci sono tanti giovani italiani che devono giocare per crescere".

Anche l'amministratore delegato del Sassuolo, Giovanni Carnevali, ha rilasciato alcune dichiarazioni sul mercato, sempre nel corso della consegna dei diplomi del Master SBS. Queste le sue parole su Domenico Berardi, accostato alla Roma: “Ci stiamo parlando in questi giorni, ieri i colloqui sono iniziati. Non ha fatto richieste, valuteremo il tutto in questi giorni ma tutto parte sempre dalla volontà della società. Con lui o con chi ci sarà, ci sarà condivisione. Richieste dalle big? Nessuno si è fatto vivo al momento”. Sulla questione allenatore, invece, ci ha tenuto a ringraziare Beppe Iachini per il lavoro svolto nella seconda parte dello scorso campionato: "Con lui in panchina il Sassuolo ha cambiato marcia, gli auguriamo un proseguimento di carriera splendente".

Per quanto riguarda il mercato, al momento in entrata è ancora tutto fermo in attesa dell'ufficializzazione del nuovo mister. I fuochi d'artifico, invece, ci sono per ciò che concerne il mercato in uscita, con diversi membri della rosa appetiti da club italiani e stranieri. I più richiesti, ovviamente, Francesco Acerbi e Matteo Politano, corteggiati rispettivamente dalla Lazio e dal Borussia Dortmund il primo, e dall'Inter il secondo.

VAVEL Logo