Serie B- Al Palermo il primo atto della finale playoff
Twitter.com

Serie B- Al Palermo il primo atto della finale playoff

Una partita non bellissima, ma veramente combattuta. Tutto si deciderà nel ritorno di Frosinone

francesco-bruni
Francesco Bruni
PALERMOPALERMO: 22 Pomini; 3 Rispoli (dal 23′ st 7 Trajkovski), 6 Struna (dal 31′ st 24 Szyminski), 5 Rajkovic, 19 Aleesami; 28 Dawidowicz, 8 Jajalo, 35 Murawski; 10 Coronado; 30 Nestorovski (cap.), 20 La Gumina (dal 45′ st 14 Rolando). A disposizione: 1 Maniero, 12 Posavec, 4 Accardi, 9 Moreo, 13 Gnahoré, 16 Balogh, 21 Fiordilino, 23 Fiore, 32 Ingegneri. Allenatore: Roberto Stellone.
FROSINONEFROSINONE: 27 Vigorito; 13 M. Ciofani, 26 Terranova, 32 Kranjc; 17 Paganini (dal 18′ st 7 Frara), 37 Koné, 5 Gori, 21 Sammarco (dal 39′ st 8 Maiello), 3 Crivello; 28 Ciano (dal 33′ st 20 Citro), 18 Dionisi (cap.). A disposizione: 22 Bardi, 4 Russo, 6 Besea, 10 Soddimo, 11 Beghetto, 16 Volpe, 19 Matarese, 31 Verde, 35 Chibsah. Allenatore: Moreno Longo.
SCORE5' Ciano (F), 45' La Gumina (P), 81' aut. Terranova (P)
ARBITROChiffi di Padova.
NOTAmmonizioni: Murawski, Frara Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 5 minuti nella ripresa

Stellone contro Longo, ovvero Palermo contro Frosinone nella finale playoff della Serie B, con l’andata che sorride ai rosanero per 2-1. Al Barbera, in una mite serata siciliana, è andato in scena il primo confronto della finale playoff. Stellone conferma il suo Palermo in formazione tipo nel 4-3-1-2 con Coronado e La Gumina a dare fantasia. Longo, che Stellone lo conosce bene essendo stati compagni nella Lucchese di De Canio, si affida ai suoi titolari con Paganini di nuovo titolare, dopo l' infortunio a Cittadella. 

LA PARTITA

Le 2 squadre partono subito bene, con il Palermo più offensivo e i Ciociari attendisti. Ma al quinto minuto, il Frosinone trova il tiro della serata con Ciano che controlla un pallone a metà campo, dopo ribattuta della difesa del Palermo, parte e dal limite dell' area trova un tiro in equilibrio precario di esterno sinistro e insacca alle spalle di Pomini. Il Palermo non cala e continua ad attaccare, con Stellone che incita i suoi esterni a salire. I padroni di casa hanno da recriminare su 2 episodi dubbi: al minuto 18 spinta su Nestorovski in area, ma il giocatore accentua parecchio ( nonostante contatto cosce). Ma al minuto 22, Gori trattiene Nestorovski, intento a colpire di testa. Ci poteva stare rigore. I siciliani dimostrano di aver lavorato bene in settimana sulle palle inattive, da dove creano le occasioni migliori. Al minuto 46 è pari dei Rosanero, con Coronado ( anche oggi molto attivo) che passa sulla lunetta dell' area di rigore a La Gumina, che con tempi perfetti, insacca il pareggio. 

Il secondo tempo vive sul nervosismo e sulla tensione del primo. Partita bloccata, anche se è il Palermo che continua a macinare gioco con Coronado e Nestorovski. Partita che sembra destinata al pareggio, ma al minuto 36 arriva il gol da palla inattiva dei siciliani: angolo battuto da Coronado, velo involontario sul primo palo di La Gumina e Terranova devia nella sua porta. Dopo 5 di recupero, si scatena la gioia del Barbera e di Stellone ( cittadino onorario di Frosinone, dopo la promozione in A), ma Sabato arriva il secondo atto, con i Ciociari che daranno battaglia nei 95 minuti. 

VAVEL Logo

Calcio Notizie

10 ore fa
un giorno fa
un giorno fa
un giorno fa
un giorno fa
un giorno fa
un giorno fa
un giorno fa
un giorno fa
2 giorni fa
2 giorni fa