Milan, ecco Rocco Commisso: l'identikit dell'indiziato numero uno per l’acquisizione del club

Rocco Commisso, candidato numero uno a diventare il nuovo proprietario del Milan.

Milan, ecco Rocco Commisso: l'identikit dell'indiziato numero uno per l’acquisizione del club
twitter

Come vi raccontiamo da giorni, sono giorni molto importanti in casa Milan. Domani arriverà la sentenza UEFA con il club di via Aldo Rossi pronto a fare ricorso al TAR , mostrando una certa solidità societaria se il presidente  Yonghong Li riuscisse a chiudere la cessione del Milan a un soggetto con un nome nuovo e dotato di ampia copertura finanziari, qual'ora i giudici Adjuricatory Chamber del Club Financial Control Body decideranno un eventuale esclusione dalle coppe europee con un conseguente danno d’immagine senza precedenti.

Sono giorni molto caldi anche a livello societario. Dopo neanche un anno, Yonghong Li non ha più le possibilità di mantenere i rossoneri e sta cercando di cedere parte, o anche la maggior parte, delle quote. Nelle ultime ore sono usciti dei nomi nuovi  pronti a rilevare il Milan: stiamo parlando di Rocco Commisso e Thomas Ricketts. Il primo è il patron di Mediacom, una delle principali tv via cavo d’oltreoceano, e dei New York Cosmos, di origini calabrese (nato a Gioiosa Ionica ndr), è supportato dal colosso bancario Goldman Sachs e sta trattando direttamente con con Yonghong Li, o meglio con David Han Li, il suo braccio destro e direttore esecutivo del Milan che si trova proprio a New York per occuparsi dei negoziati.i Il secondo invece sta collaborando con Elliott ma, per il momento, pare essere in svantaggio.  Entrambi gli imprenditori sono americani e con un patrimonio molto vasto. 

Se Yonghong Li non riuscirà a risarcire entro il 10 luglio i 32 milioni che Elliott ha versato per l’aumento di capitale, ci sarà il passaggio temporaneo al fondo americano e che poi lo rivenderebbe al miglior offerente. Per il momento è Rocco Commisso il candidato numero uno a diventare il nuovo proprietario del Milan mettendo all’angolo mister Li, designato come socio di minoranza, un pò come è  successo ad Erick Thohir nell’Inter dopo l’arrivo del gruppo Suning.