SPAL: ecco Milinkovic-Savic, fumata nera per Valdifiori. Il sogno è però Petagna

Giorni frenetici in casa SPAL: dopo gli arrivi di Fares e Dickmann, ecco Sergej Milinkovic-Savic, portiere di proprietà del Torino. In attacco piace moltissimo Petagna: il calciatore non è convinto della destinazione.

SPAL: ecco Milinkovic-Savic, fumata nera per Valdifiori. Il sogno è però Petagna
source photo: twitter SPAL

SPAL-Milinkovic-Savic: ci siamo. Siamo ormai ai dettagli per il portiere serbo fratello del più noto Sergej. Secondo quanto riportato in esclusiva da Sky Sport, la società estense avrebbe ormai messo le mani sull’estremo difensore di proprietà del Torino, pronto a dire la sua assieme a Gomis. Vicino il portiere africano, il serbo potrà sicuramente migliorare, giocando in un club molto ordinato dal punto di vista difensivo. Il Torino ha dato l’ok per la trattativa, le due società ora sono ai dettagli. Dopo Fares e Dickmann, gli estensi si assicurano dunque un altro calciatore giovane e voglioso di esplodere. 

A centrocampo, invece, fumata nera per Mirko Valdifiori. Nonostante i flirt delle ultime settimane, infatti, il regista ex Napoli ed Empoli non sarà un nuovo calciatore agli ordini di Leonardo Semplici. Un brutto colpo, per gli estensi, che faranno a meno di un atleta esperto e che avrebbe potuto dare una grande al club. Semplici può però festeggiare il prolungamento di contratto con la società, che lo ha di fatto ringraziato per la salvezza dello scorso anno: “SPAL 2013 srl è lieta di annunciare il prolungamento contrattuale con il tecnico Leonardo Semplici.L’allenatore ha esteso l’accordo con la società biancazzurra fino al 30 giugno 2020 con opzione per la stagione successiva”.

Per l’attacco piace Andrea Petagna, attaccante dell’Atalanta reduce da due anni positivi in nerazzurro. Nel 3-5-2, Petagna giocherebbe più sotto porta, continuando comunque a dare un grande contributo in fase di costruzione della manovra. L’attaccante non è però convinto della destinazione. In uscita, si punta a piazzare Marco Borriello, fortemente voluto dalla Cremonese. L’alto ingaggio del ragazzo – 1.2 milioni stagionali – spaventa i grigi.