Mirabelli parla del mercato del Milan e della prossima stagione

Il direttore sportivo rossonero cerca di chiarire la situazione dal punto di vista tecnico a pochi giorni dall'inizio della stagione 2018/2019

Mirabelli parla del mercato del Milan e della prossima stagione
twitter.com

Massimiliano Mirabelli è uno dei nomi più chiacchierati in questi giorni nel mondo Milan. Soprattutto sui social, dove i tifosi non perdono occasione di criticare l'operato del direttore sportivo del Milan, soprattutto alla luce degli ultimi nomi emersi per quanto riguarda il mercato in entrata della squadra di Gattuso. Berardi e Zaza non sono quei profili che fanno sognare i tifosi, soprattutto quando la Juventus è molto vicina a portare a Torino Cristiano Ronaldo.

Mirabelli ha parlato in esclusiva a Sky Sport, cercando di indicare la via ai tifosi del Milan in queste settimane così complicate e nebulose: "È importante così diamo chiarezza, abbiamo sentito tanti nomi. Dico ai tifosi di non stare dietro ai nomi sentiti finora. Abbiamo le idee chiare su cosa dobbiamo fare, sia in entrata in uscita. Non uscirà nessuno se Gattuso non darà il beneplacito, non arriverà nessuno se non avrà il placet di Gattuso. Sarà il Milan di Gattuso. Per quanto mi riguarda, non prenderei nessuno a meno che non arrivi qualcuno che ci faccia fare il salto di qualità. Bando alle chiacchiere, io capisco il lavoro di voi giornalisti. Ma noi siamo fermi alle cose reali.

L’anno scorso, quando abbiamo costruito la squadra, abbiamo creato una base giovane, ed ora dovevamo lavorare su tre innesti. Abbiamo avuto entrate in meno dalla Cina, non giocheremo forse l’Europa League, dovremo quindi fare un mercato a zero, con tante idee. Ma non arriverà nessuno né andrà via nessuno se non vuole Gattuso. Prenderemo gente di qualità, piuttosto non prendo nessuno per il gusto di farlo. Gattuso ha questa rosa. Nella nostra squadra ci sono tantissime richieste, se a Gattuso non piacciono 7-8 giocatori li mettiamo sul mercato tutti e facciamo plusvalenza, ma non è così. Se Gattuso vuole privarsi di un big, lo mettiamo sul mercato e vediamo, ma per il momento non è così.

Gomez avevamo già raggiunto l'accordo con il Boca, c’è una problematica loro sul contratto, ci siamo dati due giorni, ma è richiesto anche in Italia. Aspettiamo due giorni. Kalinic ha richieste da Turchia, Russia, Spagna, Germania, ce l’hanno richiesto un po’ tutti. L’Atletico Madrid e il Siviglia sono più vicini. Zaza? Nessun acquisto in considerazione oggi perché non sappiamo quanto abbiamo in tasca".