Genoa: Diego Spinelli per l'attacco, il Marsiglia forte su Laxalt
source photo: twitter Genoa

Continua con frenesia il calciomercato del Genoa. Dopo la presentazione di quattro nuovi tesserati – Radu, Vodisek Lakicevic e soprattutto Mazzitelli – il grifone sta preparandosi anche al tesseramento Romulo, duttile centrocampista “soffiato” all’Hellas Verona e a mezza Serie A. l’ex Juventus darà un grande contributo alla rosa di Ballardini, potendo occupare praticamente tutti i ruoli di un centrocampo a cinque ed anche il ruolo di terzino in una retroguardia a quattro. Lontano Krunic, il Genoa potrebbe però guadagnare qualcosina dalla cessione di David Milinkovic, centrocampista ex Ternana prossimo a trasferirsi all’Hull City.

Sempre in ottica cessioni, si fa sempre più forte la pressione dell’Olympique du Marseille per Diego Laxalt, esterno uruguayano reduce da un buon campionato del mondo con la selezione guidata da Tabaréz. Secondo quanto riportato da Primocanale, i marsigliesi di Rudi Garcia avrebbero seriamente voglia di portare Laxalt in Francia, facendo leva sulla voglia del calciatore di cambiare aria. Per uno straniero sul piede di partenza, un altro potrebbe arrivare. Si tratta di Kouame, attaccante del Cittadella che ha fatto vedere ottime cose in Lega B. I rossoblu seguono da tempo il ragazzo, il Cittadella è pronto a tirare un poco sul prezzo per trarre il meglio.

Per l’attacco, fa gola il giovane Diego Spinelli, attaccante classe ’97 reduce da una discreta parentesi con San Martin, condita da 7 reti in tredici presenze. Spinelli si inserisce in quel filone di attaccanti che tanto ha fatto bene al Genoa: da Milito a Simeone, anche questo ragazzo è pronto a far esplodere il “Ferraris”. A proposito di stadio, infine, Primocanale parla della vicenda che vede Genoa e Samp chiedere al comune la cessione dell’impianto sportivo. Le due società valutano sette milioni il Ferraris, la città ne vorrebbe almeno diciotto. La vicenda è lungi dall’essere risolta, ciò che è certo è che le due società proveranno a strappare il sì alla città per avere la gestione dello stadio.

VAVEL Logo