Milan, comincia a delinearsi la strategia di Elliott: area sportiva affidata a Paolo Maldini?
twitter. com

Milan, comincia a delinearsi la strategia di Elliott: area sportiva affidata a Paolo Maldini?

Settimana scorsa, a Ibiza, l’ex capitano milanista avrebbe incontrato i rappresentanti del fondo Elliott..

ari-radice
Arianna Radice

Tutto inizia e tutto finisce. 

Ieri il Milan ha iniziato il raduno in vista della prossima stagione 2018-2019, ma nella stessa giornata è finita l'era cinese, durata meno di quindici mesi. Dopo il mancato versamento di Yonghong Li, Elliott avvierà a breve l'escussione del pegno; pare che siano sufficienti 48-72 ore per concludere l’iter e già nel fine settimana potrebbe arrivare il comunicato ufficiale.

Secondo i colleghi del Corriere della Sera, l'obiettivo dell'hedge fund di Paul Singer è tenere il club questa stagione per poi rivenderlo quando potrà guadagnare il massimo. Elliott farà un bel po' di cambiamenti: nel giro di 7-10 giorni verrà convocata un’Assemblea dei Soci dove ci sarà il cambio degli amministratori (la parte cinese ndr) che saranno sostituiti da nuovi componenti indicati da Singer. Per la Gazzetta dello Sport, è tornato forte il nome di Paolo Maldini per l'area sportiva che avrebbe, sempre secondo la Rosea, già incontrato i vertici di Elliott. Per l'attuale management stanno arrivando però notizie discordanti: per alcuni media resterà invariato, invece altri, come il Corriere dello Sport e TuttoSport, ipotizzano l'ingresso di Umberto Gandini e Cristiano Giuntoli.

Ieri in conferenza stampa Mirabelli ha confermato che il Milan dovrà fare mercato praticamente senza budget, ma con l'entrata del fondo le cose potrebbero cambiare, difatti, per questa stagione, Elliott è pronto a versare nella casse del club di via Aldo Rossi almeno 150 milioni per ridare fluidità economica e per il mercato. La paura di Singer e soci è che il club di via Aldo Rossi possa subire un'ulteriore svalutazione, ecco perchè l’approdo del Milan in Champions League potrebbe di fatto causare una plusvalenza nella cessione dello stesso club.

Per il dopo Elliott i pretendenti restano parecchi. Con la famiglia Ricketts sono già stati avviati i colloqui, ma ci sono altri possibili acquirenti: Commisso, il quale anche nelle scorse ore ha confermato nuovamente di voler acquistare il Milan. Invece non potrà essere Dmitry Rybolovlev.  Nel frattempo Yonghong Li non resterà a guardare, andrà di fronte al Tribunale del Lussemburgo dove farà stabilire il valore corretto del club.

Adesso non rimane che attendere.

VAVEL Logo