Napoli - De Laurentiis: "Voci false di mercato, voglio i giovani! Non prederemo Sabaly"

Il Presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ha parlato di mercato e lanciato invettive contro i giornalisti. Ecco le sue parole a Radio Kiss Kiss.

Napoli - De Laurentiis: "Voci false di mercato, voglio i giovani! Non prederemo Sabaly"
source photo: twitter Napoli

Aurelio De Laurentiis non ci sta e sbotta. Intervenuto a Radio Kiss Kiss, il numero uno del Napoli ha deciso di dire la sua sul mercato, smentendo alcune voci degli ultimi giorni: "ADL scatenato su Benzema e Di Maria per accontentare tecnico e milioni di tifosi?  Falsissimo, non falso. Io voglio i giovani! Che devo prendere due vecchi? Con tutto il rispetto per Di Maria e Benzema. Poi devo accontentare i tifosi? Ma loro fanno i sostenitori, mica gli allenatori. Loro fanno il calcio da bar e li rispetto, ma stessero un po' calmi e ci lascino lavorare".

Tutt'altro che pacato, il numero uno del Napoli ha poi parlato di altre trattative, smentendole tutte: "Sono tutte notizie false. Sabaly è infortunato, non lo prendo, come faccio a chiudere per un giocatore con un problema fisico? Falcao? Anche questa è una bugia e poi è uno che non segna più. L'unica cosa vera che si sta riportando in questi giorni riguarda la vicenda-stadio: abbiamo investito circa due milioni e mezzo in due mesi, facendo diventare qualcosa di straordinario. A Castel Volturno c'è un sindaco che ha l'unico difetti di essere juventino, per il resto è una persona garbata e ci si può mettere d'accordo su tutto".

In ultimo, una chiosa su Edinson Cavani: "E' uno che guadagna 20 milioni lordi ogni 10 mesi, non credo che in chiusura di carriera possa decidere di dimezzarsi il suo stipendio. Se poi mi dovesse telefonare e dire che è pronto a dimezzarsi lo stipendio e quindi a rientrare nelle regole economiche del Napoli... Ma sapete perché il PSG spende così tanto? C'è uno stato che si chiama Qatar! Cosa fa il capo di lì: cerca di arricchirsi a dismisura nel campo immobiliare e per fare questo deve avere dalla sua i politici e non solo, deve scatenare una simpatia dalle lobby. Io invece ho deciso di seguire la mia strada".