Genoa: Montolivo il nome nuovo, bisogna sfoltire la rosa

Sfumato Bertolacci, il Genoa si fionda su Riccardo Montolivo, che potrebbe arrivare a parametro zero. Dopo la serie di ingaggi, si dovrà pensare alla cessioni.

Genoa: Montolivo il nome nuovo, bisogna sfoltire la rosa
source photo: twitter Genoa

Il nome nuovo per il centrocampo del Genoa è quello di Riccardo Montolivo. Sempre pescando dal Milan, il grifone avrebbe messo gli occhi sull'esperto mediano ex Fiorentina, ormai in uscita dai rossoneri. Messo fuori rosa, il regista non parteciperà alla tournée con la formazione di Gattuso, confermando di fatto la sua esclusione dal progetto tattico del Diavolo. Con il Genoa, Montolivo troverebbe una rosa da cui ripartire, giocando ancora ad alti livelli gli ultimi anni che gli restano di carriera. Le sensazioni sono molto positive: l'unico ostacolo da superare sarà l'ingaggio, con la dirigenza ligure pronta comunque a convincere il calciatore.

Oltre che alle entrare, Enrico Preziosi dovrà anche pensare alle cessioni. Uno dei primi calciatori che potrebbero lasciare la rosa è Andrej Galabinov, attaccante bulgaro ex Avellino che ormai ha perso posizioni nella personale gerarchia di Ballardini. L'attaccante non vuole però lasciare la rosa e Preziosi potrebbe avere qualche problema a cederlo. Il bomber potrebbe scegliere una destinazione estera, non è da escludere una "retrocessione" in Lega B. Discorso analogo per il giovane Raul Asencio, che ha assolutamente bisogno di giocare per migliorare dal punto di vista tecnico. L'ex Avellino ha tantissimo mercato - soprattutto in Lega B - la società genoana ha dunque un ampio ventaglio di scelte. 

Altra situazione poco chiara è quella inerente Gianluca Lapadula. Il calciatore italo-peruviano non gode di ottima fama, il Presidente Preziosi ha però una passione per lui e vuole trattenerlo. Con l'arrivo di Kouamé, Piatek e Spinelli e con l'incedibilità di Pandev, l'ex Pescara potrebbe però trovare un'altra sistemazione. Ciò che è certo, comunque, è che Ballardini dovrà fin da subito cominciare a lavorare sulle coppie offensive, cercando più soluzioni per affrontare al meglio la prossima stagione.