Juventus, aria d'addio e di permanenza

Tempo di cessioni in casa Juventus che tuttavia non è disposta a svendere a ribasso i propri talenti

Juventus, aria d'addio e di permanenza
twitter.com

Con il calciomercato italiano che si avvia nella sua ultima fase di trattative a meno di un mese dalla chiusura, una squadra su tutte lavora senza sosta per racimolare il denaro necessario a ricoprire l'enorme cifra spesa per arrivare a Cristiano Ronaldo, ovvero la Juventus. Eccetto Gonzalo Higuain, in uscita e sulla via dell'addio, spuntano e sono noti altri nomi di giocatori, in casa Juventus, ricercati da altre squadre e formazioni europee pronte ad avanzare offerte sostanziose che la società di Andrea Agnelli non può non ascoltare. 

RUGANI - Uno di questi è Daniele Rugani: il difensore italiano ex Empoli sembra essere un altro principale indiziato per la formazione del nuovo Chelsea di Maurizio Sarri. Allenato già ai tempi di Empoli, il classe '94 andrebbe a rappresentare quel giocatore fondamentale per la difesa dei Blues; oltre ad avere una nuova opportunità di fare esperienza, il 23enne troverebbe più spazio e più minutaggio in una big inglese ed europea orchestrata da un tecnico con la quale ha già collaborato. Ci sono, dunque, tutti i presupposti per portare a termine la trattiva in quanto, nelle ultime ore, sembra che Rugani e i suoi agenti abbiano spinto per un buon esito della trattativa fra la società di Abramovich e la squadra di Torino. Intanto, secondo le voci di mercato, proprio la Juventus avrebbe rifiutato lo scambio David Luiz-Rugani in quanto l'ingaggio di 7,5 milioni di euro del brasiliano viene ritenuto eccessivo e non sopportabile per i costi di bilancio dei bianconeri. 

ALEX SANDRO - L'altro giocatore è Alex Sandro. Le offerte dai maggiori campionati europei non mancano per l'esterno brasiliano, reduce dalla delusione per la mancata convocazione al mondiale di Russia con la sua nazionale, il Brasile. Nonostante degli approcci iniziali di big come il Manchester United, il Manchester City e il Paris Saint-Germain, non è giunta alcuna offerta sopra la scrivania dell'agente del ragazzo originario di Catanduva. La sua permanenza in bianconero non sembra essere a rischio così come potrebbe prospettarsi una possibilità di rinnovo.