Atalanta-Sarajevo 2-2, Gasperini: "In 5 minuti rovinato tutto, ma possiamo ribaltare il risultato"

Il tecnico della formazione bergamasca ha analizzato l'esordio stagionale in Europa League che ha visto l'Atalanta fermata sul pari dal Sarajevo

Atalanta-Sarajevo 2-2, Gasperini: "In 5 minuti rovinato tutto, ma possiamo ribaltare il risultato"
Twitter

Inizio di stagione deludente per l'Atalanta che all'esordio nei preliminari di Europa League non va oltre un sorprendente 2-2 contro il Sarajevo. I nerazzurri dominano e terminano il primo tempo in vantaggio di due reti con le realizzazioni di due difensori, Toloi e Mancini. L'Atalanta prosegue sulla falsa riga della prima frazione ma al 67' inizia l'harakiri nerazzurro: prima Handzic riduce le distanze per il Sarajevo, poi dopo 5 minuti i bosniaci trovano il clamoroso gol del definitivo pareggio con Sisic. Atalanta costretta in pratica a vincere in Bosnia per ribaltare il risultato e andare avanti in Europa.

Nel post gara ha commentato il risultato ai microfoni di Sky Sport il tecnico dei bergamaschi Gian Piero Gasperini:

Queste squadre hanno sempre la capacità di sfruttare l’unica palla che arriva in area, in due minuti hanno ribaltato la partita. Non ho molti rammarichi nei confronti dei miei calciatori, che hanno dominato a lungo. In cinque minuti, però, abbiamo complicato tutto". 

Diverse occasioni create ma poco sfruttate dagli attaccanti: "Speravo non mancasse la lucidità, ma in questa fase della stagione ci sta: la mancata precisione nell’ultimo controllo e nella conclusione ci ha portato a sprecare diverse opportunità. Per il ritorno speriamo di recuperare Freuler ed Ilicic, è una settimana in più per Zapata. Pasalic è arrivato ieri, non ha ancora fatto un allenamento con noi e per questo turno non era disponibile. Siamo questi, il risultato finale di oggi fa vedere le cose diversamente ma i ragazzi hanno fatto una buonissima partita: cercheremo la qualificazione in casa loro”. 

Commento finale sul calendario di serie A: “Frosinone, Roma e Cagliari all’inizio. Sulla carta abbiamo un periodo molto duro dopo la metà del girone di andata. Sulla carta però, perché magari quelle saranno le nostre partite migliori. Sarà una Serie A molto equilibrata”.

[Fonte Tuttomercatoweb]