Under 19: il Portogallo batte l'Italia e vince l'Europeo

I lusitani trionfano dopo una spettacolare partita che termina 4-3 dopo 120 minuti. Italia seconda ma che manda importanti segnali per il futuro

Under 19: il Portogallo batte l'Italia e vince l'Europeo
europeo under 19 italia-portogallo (fonte foto twitter nazionale italiana di calcio)
Italia
3 4
Portogallo
Italia: Plizzari; Bellanova, Zanandrea, Bettella, Trippardelli (Candela, min. 65); Frattesi, Tonali (Marcucci, min. 92), Melegoni (Melegoni, min. 59; Zaniolo; Scamacca, Pinamonti (Kean, min. 65)
Portogallo: Joao Virginia; Thierry Correia, Romain Correia, Carmo, Vinagre; Quina (Nuno Santos, min. 90), Florentino, Miguel Luis; Jota (Moura, min 119), Francisco Trincão (Pedro Correia, min. 101), Ze Gomes (Mesaque Dju min.93)
SCORE: 0-1, min. 46, Jota; 0-2, min. 72, Trincao; 1-2, min 75, Kean; 2-2, min. 76 Kean; 2-3, min. 104 Jota; 3-3 min. 107' Scamacca; 3-4 min. 108 Pedro Correia
ARBITRO: Arbitro Munuera ammonisce Ze Gomes (min. 72), Kean (min.76), Zanandrea (min. 79), Tonali (min. 92), Scamacca (min.107), Frattesi (min. 115), Santos

E' il Portogallo a trionfare nell'Europeo under 19 battendo dopo un infinito e bellissimo match l'Italia che esce a testa altissima da questa competizione mandando segnali importanti per il nostro calcio.

Comincia con grande convinzione il Portogallo che si rende subito pericoloso con un tiro di Jota che termina di poco fuori. Al 3' ci riprova di testa l'attaccante lusitano ma Plizzari si fa trovare pronto e blocca il pallone. All'11' il portiere del Milan viene impegnato severamente con un altro colpo di testa di Nunes ed è costretto a respingere con i pugni. Dopo due minuti ancora pericoloso il Portogallo con Ze Gomes il cui tiro finisce di poco a lato. Al 18' ennesimo pericolo per l'Italia con un gran tiro dalla distanza di Quina respinto da Plizzari. Al 26' altra conclusione da lontano di Carmo parata con i pugni dall'estremo portiere azzurro. Alla mezzora prima occasione per l'Italia con Frattesi, ma il suo tiro viene respinto da Virginia. Al 33' è il turno di Pinamonti per gli azzurri ma il suo stacco in area è poco preciso e il pallone finisce di poco alto. Dopo 5 minuti Portogallo vicina al vantaggio con il colpo di testa di Romain Correia che termina di poco a lato. Vantaggio lusitano che arriva allo scadere del primo tempo con Jota che riceve palla da Trincao e con un diagonale potente trafigge Plizzari un pò impacciato nella circostanza.

L'ingresso di Kean nella ripresa dà maggior coraggio all'Italia che si rende subito pericolosa con Melegoni, il cui tiro dal limite termina leggermente fuori. Rispondono i lusitani con Trincao al 59' che sfrutta l'ennesimo cross di Vinagre ma non riesce a centrare lo specchio della porta. Dopo 10 minuti altra grande azione di Jota che supera un paio di giocatori e conclude di poco alto. Al 72' arriva il raddoppio lusitano con Trincao che sfrutta la respinta di Plizzari sul tiro del solito Jota e deposita il pallone in rete. Ma al 75' inizia lo show di Kean che prima riduce le distanze con un diagonale perfetto su assist di tacco di Capone, poi dopo un minuto viene servito sulla corsa da Scamacca e batte Virginia con un tiro secco che vale il clamoroso 2-2. Il Portogallo reagisce e all'84' ci prova Quina con una botta che trova i guantoni di Plizzari. Tempi regolamentari che finiscono con uno spettacolare 2-2 e si va ai supplementari.

Al 95' il neo entrato Marcucci si rende pericoloso su calcio piazzato con un tiro-cross che rischia di beffare Virginia. Dopo 4 minuti grande tiro al volo di Frattesi deviato da un difensore e che costringe il portiere lusitano a respingere il pallone in corner. Al 104' il Portogallo torna in vantaggio con la doppietta del capocannoniere del torneo Jota che in un fazzoletto si gira e dal limite scaglia un tiro potente che Plizzari non riesce a neutralizzare. Al 107' incredibile pareggio dell'Italia con un colpo di testa di Scamacca che firma il 3-3. Ma dopo un minuto arriva il clamoroso nuovo vantaggio portoghese di Pedro Correia con un tiro ad incrociare che si infila nell'angolino basso. Al 119' azione travolgente di Kean che serve al limite dell'area Frattesi che non riesce a centrare la porta. Per gli azzurri non c'è più tempo e così il Portogallo conquista l'Europeo.