Juve, altri buoni segnali dalla tournée

Anche contro il Benfica la Signora ha raccolto delle prestazioni individuali non banali: da Cancelo a Clemenza, molti sorrisi. Si continua a lavorare in vista del grande test contro il Real Madrid del 5 agosto

Juve, altri buoni segnali dalla tournée
Joao Cancelo ha così sfiorato il gol nella sfida di ieri contro il Benfica. | @juventusfc, Twitter.

Sarà anche calcio d'agosto (anzi, di luglio), ma i primi test della quinta Juve di Allegri stanno convincendo parecchio. Impegnata nell'International Champions Cup, la Vecchia Signora sta mostrando sprazzi interessanti di gioco, seppur ad intensità ridott(issim)a. Nella gara di ieri contro il Benfica, nei tempi regolamentari l'esito è stato di 1-1, con i bianconeri che si sono imposti poi soltanto ai rigori. Ma quanto mostrato aldilà del risultato, in particolare nella ripresa, fa ben sperare i campioni d'Italia nell'ottica di una nuova annata vincente.

Dopo un primo tempo noioso, con poche emozioni e tante interruzioni, ha preso largo l'estro di Joao Cancelo. Schierato nuovamente come ala sinistra (dopo 45 minuti da terzino destro), il portoghese ha mostrato una batteria di giocate non banali. Dribbling in velocità, un paio di conclusioni verso la porta, tanta personalità e qualità. Manca forse un po' di precisione, ma per un giocatore che abitualmente dovrebbe far parte del reparto difensivo siamo già ad un livello altissimo. Max Allegri nel post-gara ha sottolineato la necessità di lavorare proprio sulla fase di non possesso, ma intanto il nuovo numero 20 sembra il giocatore più in palla di tutti fra gli juventini osservabili in questa tournée. Altre ottime risposte sono arrivate da un classe 2000, Luca Clemenza, pronto al grande salto nella massima lega nazionale dopo un anno di cadetteria ad Ascoli. Certamente lo stupendo gol segnato ieri sarà un buon biglietto da visita per uno dei tanti talenti da tener d'occhio di proprietà torinese. Al momento però non si registrano trattative attive.

In generale si potrebbe andare avanti a lungo nel parlare bene della maggioranza dei giocatori della Juventus, quasi tutti protagonisti in positivo nelle prime uscite della tournée. Le gambe sono ancora un po' imballate, ma Madama sta concedendo poco (ieri l'unico tiro in porta si è trasformato in gol) e creando parecchio, continuando a dare segnali positivi come gruppo. Adesso ci saranno alcuni giorni di pausa, poi un'altra amichevole sul campo dei migliori 11 dell'MLS. Ma il vero test sarà tre giorni dopo, contro il Real Madrid, nella notte italiana fra il 4 ed il 5 agosto. I Blancos sono una compagine di livello internazionale e nonostante i tanti assenti, giocarci contro servirà ai bianconeri per dare una dimensione più chiara a questa pre-stagione. Posto che gran parte dei titolari tornerà ad allenarsi, pian piano, a partire da domani; ma lo farà a Torino.