Verdi e Tonelli calano il sipario sul ritiro del Napoli, battuto il Chievo 2-0
Source photo: Twitter Napoli

Verdi e Tonelli calano il sipario sul ritiro del Napoli, battuto il Chievo 2-0

Verdi, con un destro al volo, e Tonelli, con un colpo di testa, permettono al Napoli di chiudere il ritiro di Dimaro con la terza vittoria consecutiva. Il Chievo si arrende col punteggio di 2-0. Il prossimo appuntamento che vedrà in campo il Napoli sarà il 4/8 contro il Liverpool.

raffaele-cautiero
Raffaele Cautiero
NapoliKarnezis (Contini, min.83); Hysaj (Tonelli, min.67), Maksimovic (Albiol, min.46), Koulibaly (Chiriches, min.46), Luperto (Mario Rui, min.46); Rog (Allan, min.46), Hamsik (Diawara, min.46), Fabian Ruiz (Grassi, min.67); Verdi (Vinicius, min.67), Milik (Inglese, min.46), Insigne (Ounas, min.30). A disp: Marfella. All. Ancelotti
ChievoSorrentino; Depaoli (Valjent, min.73), Bani, Tomovic, Tanasijevic; Kiyine (Garritano, min.79), Radovanovic, Hetemaj (Leris, min.87); Birsa (Meggiorini, min.68), Giaccherini (Floro Flores, min.79), Djordjevic (Stepinski, min.68). A disp: Seculin, Bertagnoli, Pucciarelli, Pellissier, Gaudino, Pavoni. All. D'Anna
SCORE1-0, min. 10, Verdi. 2-0, min. 86, Tonelli.
ARBITROSimone Sozza (ITA). Ammonito Tanasijevic (min. 24)
NOTStadio "Briamasco", Trento.

Il Napoli fa tre su tre. Dopo Gozzano e Carpi, gli azzurri battono anche il Chievo in quel di Trento e chiudono così il ritiro di Dimaro. Una vittoria mai messa in discussione dai partenopei, che sono subito passati in vantaggio con Verdi, il quale ha permesso ai suoi di gestire la partita a loro piacimento per poi raddoppiare nel finale con Tonelli. Un successo frutto di una prestazione solida da parte di tutti i giocatori impiegati da mister Ancelotti, che per l'occasione ha preferito partire con questi 11: Karnezis; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Luperto; Rog, Hamsik, Fabian Ruiz; Verdi, Milik, Insigne. Un undici che ha fin da subito fatto valere la propria supremazia tecnica, in particolare con i due esterni Insigne e Verdi, autori del primo gol della partita.

Non solo, perchè anche Hamsik e Fabian Ruiz si sono messi in mostra con continui cambi di gioco ed inserimenti. Nel complesso quindi una prova più che convincente sia dal punto di vista offensivo che difensivo. Ciò considerando ancora le assenze di Mertens, Ghoulam, Callejon, Zielinski e Meret. Non è però tutto oro ciò che luccica, perchè se si vuol trovare una pecca in questa sfida è l'eccessiva mancanza di ritmo avuta dal Napoli subito dopo il vantaggio. Una continua gestione che non è particolarmente piaciuta a mister Ancelotti, il quale ci dovrà lavorare in vista del prossimo impegno che vedrà gli azzurri sfidare il Liverpool nella prima delle tre amichevoli internazionali, programmata per Sabato 4/8 alle 19:30.

Il primo tiro in porta arriva dopo 4 minuti, con Insigne servito alle spalle della difesa clivense da Hamsik, ma il gioiellino partenopeo al momento della conclusione pecca di precisione, infatti il suo tiro termina ben lontano dai pali della porta veneta. Il n.24 partenopeo ci riprova poco dopo al volo sul cambio di gioco di Hysaj, ma anche in questa occasione il talento azzurro svirgola la conclusione, spedendo la sfera abbondantemente sul fondo. E' il preludio al gol del vantaggio che arriva al 10': Insigne dalla fascia sinistra serve alla perfezione Simone Verdi, che al volo di destro spedisce la palla nell'angolino opposto dove Sorrentino non può arrivare.

Il Chievo risponde subito con Djordjevic, il quale approfitta di un errato disimpegno di Insigne per concludere al volo col mancino, ma il suo sinistro non centra la porta, infatti la sfera si perde alta sulla traversa. Su capovolgimento di fronte si rende pericoloso Insigne, con un tiro dai 16 metri, che, deviato, termina di poco sul fondo. Sul corner seguente prova la conclusione Hamsik, ma il suo destro contrato viene facilmente neutralizzato da Sorrentino. Al 27' ottima azione del Napoli che porta Insigne a liberarsi per il pallonetto dal limite, che viene tranquillamente abbrancato dall'estremo difensore avversario. Il portiere clivense viene impegnato poco dopo da Verdi, il quale prova a sorprenderlo con un tiro di destro da fuori area, che però non impensierisce il n.70 veneto, abile nel bloccare la sfera in due tempi.

Al 36' ci prova Rog con un tiro dalla distanza, che termina alto sopra la traversa. Su questa conclusione del centrocampista croato si chiude la prima frazione di gioco, con gli azzurri che vanno al riposo in vantaggio per 1-0.

La ripresa si apre con il Chievo intento a cercare il pareggio con Kiyine, il quale tenta la conclusione rasoterra dalla distanza che viene disinnescata senza problemi da Karnezis. Il Napoli risponde subito con Mario Rui che tenta la conclusione di prima intenzione su assist di Fabian Ruiz, ma il suo turo viene respinto con grande reattività da Sorrentino. Sulla ribattuta si avventa Ounas che calcia di controbalzo col destro, ma il suo tiro non centra la porta e finisce sul fondo.

Su ribaltamento di fronte ci prova Radovanovic su respinta di Maksimovic ad un cross di Kiyine, ma il tiro del centrocampista clivense viene bloccato senza problemi da Karnezis. Un minuto dopo Ounas si accentra e calcia, ma il suo mancino viene respinto con un'ottima parata da Sorrentino. Sessanta secondi dopo arriva una buona palla sui piedi di Fabian Ruiz, il quale controlla e calcia, ma il suo tiro si perde di poco sul fondo. Al 68' il Napoli si rende pericoloso su azione d'angolo con Ounas, che pesca al centro Vinicius, il quale stacca di testa spedendo la sfera sul fondo.

Poco dopo lo stesso Ounas va via sulla fascia destra e conclude in porta, ma la sua conclusione viene in qualche modo rimpallata da Sorrentino, il quale deve superarsi per evitare ad Inglese il tap-in vincente. All'80' il Napoli sfiora il raddoppio: Ounas conquista un buon calcio di punizione dal vertice dell'area, alla battuta va Mario Rui, il quale esegue lo schema verso Chiriches, che colpisce di testa, ma la sua incornata viene neutralizzata con un ottimo intervento da Sorrentino, il quale si deve nuovamente superare sul successivo cross teso messo in mezzo da Ounas, che voleva servire Inglese.

Poco dopo lo stesso Ounas si mette in mostra con un'azione personale conclusa con un tiro dal limite, che viene deviato in calcio d'angolo da Sorrentino. Sul successivo corner Ounas serve Allan, il quale crossa di prima verso Tonelli, che di testa spedisce la sfera in fondo alla rete realizzando così il 2-0 per il Napoli. Una rete che chiude definitivamente la partita, con gli azzurri che chiudono così il ritiro di Dimaro con la terza vittoria consecutiva.

VAVEL Logo

SSC Napoli Notizie

4 giorni fa
5 giorni fa
8 giorni fa
9 giorni fa
14 giorni fa
15 giorni fa
16 giorni fa
16 giorni fa
19 giorni fa
20 giorni fa
21 giorni fa