Inter, ecco come può realizzarsi il sogno Modric

Inter, ecco come può realizzarsi il sogno Modric

L'analisi di quello che potrebbe essere il colpo del mercato nerazzurro

LoreSchirru
Lorenzo Schirru

Questo pazzo mercato estivo si incentra sulla Pazza Inter che sogna un colpo stratosferico per il centrocampo di Luciano Spalletti - il profilo emerso negli ultimi giorni è come noto quello di Luka Modric

FASE EMBRIONALE - Nonostante la chiusura del calciomercato italiano sia vicina, l'Inter ci prova. Esatto ci prova perché, per il momento, il croato vice campione del mondo resta solo una suggestione, una trattativa già avviata da tempo ma che può concludersi esclusivamente secondo le condizioni dell'Inter e, soprattutto, secondo le richieste e l'opinione del giocatore numero 10 del Real Madrid. In questa calda estate, Luka Modric potrebbe essere un giocatore che smuoverebbe ulteriormente gli equilibri della nuova Serie A e, sicuramente, della nuova Champions League che vedrà il ritorno dell'Inter tra le più grandi d'Europa. Ed è proprio l'Inter una destinazione gradita al croato che, mediante i suoi agenti, secondo le indiscrezioni del calciomercato, avrebbe aperto ad un suo approdo a Milano. Ma siamo solo all'inizio. 

COSA SI SA - Quali sono, per il momento, gli indizi certi che rivelano una reale esistenza di una potenziale trattativa? Attualmente non tante; il giocatore è in Italia, più precisamente in Sardegna, ma per godersi le meritate vacanze. Nella giornata di venerdì lascerà l'isola sarda per fare ritorno in Spagna in modo tale da poter avere l'occasione di parlare con il presidente del Real Madrid, Florentino Perez che, come da previsione, potrebbe non essere d'accordo ad un'altra cessione di uno dei suoi pezzi pregiati, dopo l'addio di Cristiano Ronaldo. L'ingaggio di Modric, inoltre, sarebbe un enorme ostacolo per la realizzazione del trasferimento in quanto, di questi tempi, l'Inter non è in grado di sostenere uno stipendio da 11 milioni di euro lordi. Inoltre, parrebbe che all'interno del contratto che lega il 32enne allla formazione campione d'Europa sia presente una clausola da 500 milioni di cui si vocifera con insistenza dal momento in cui il vice campione del mondo è stato accostato alla squadra milanese. Di conseguenza, se l'Inter vorrà veramente accelerare sul nome di Luka Modric dovrà convincere il Real Madrid ad abbassare, considerevolmente, il prezzo. 

NO AI NOMI IMPOSSIBILI - "A riveder le stelle" dice la campagna abbonamenti dell'Inter, che ha registrato uno straripante sold out, ma Luciano Spalletti è stato chiaro, anzi chiarissimo nei giorni scorsi. Le sue parole sono esplicite, chiare e senza mezze misure: "Secondo me bisogna fare attenzione perché credo che fino a quando la società non mostrerà le sue vere intenzioni su come agire in questo mercato, dovremmo fare tutti un po’ di silenzio. Cercare di creare quelle aspettative che si sono create prima dell’inizio del campionato, avere la sfiducia che c’era in base ai nomi di cui si era parlato, non fa bene ai tifosi, ai calciatori, all’Inter e ai risultati”. Stando, dunque, alle parole dell'allenatore toscano, Modric è da escludere categoricamente.

POSSIBILE STRATEGIA - Dando per scontato che la trattativa per Vidal potrebbe essere distaccata da quella di Modric a causa delle abnormi differenze tecniche e fisiche dei due centrocampisti, ci sarebbe un modo per arrivare al croato che passa da due potenziali cessioni, ovvero quelle di Matias Vecino e Joao Mario. Non sicura la partenza del primo mentre resta certa quella del secondo. Joao Mario, infatti, è un vero e proprio separato in casa nonostante abbia iniziato ad allenarsi ad Appiano Gentile al termine delle vacanze post mondiale. Kia Joorabchian, agente dell'ex numero 10 nerazzurro, è attivo per cercare una nuova sistemazione al suo assistito che ha categoricamente espresso la sua volontà di partire da diverso tempo. Lazio, Tottenham e West Ham restano alla finestra ma, per il momento, non sembra una priorità il suo acquisto. L'uruguagio che con la sua capocciata ha riportato l'Inter in Champions League, invece, potrebbe partire per l'Inghilterra, a Londra, più precisamente al Chelsea di Maurizio Sarri. Mediante le potenziali monetizzazioni di queste due potenziali cessioni, l'Inter potrebbe seriamente pensare di avanzare un'offerta per Modric che, però, dovrà ufficialmente chiedere la cessione al Real Madrid e a Florentino Perez nell'incontro fissato nel fine settimana, o all'inizio della prossima. Il mercato in Inghilterra chiude il 9 Agosto e, se si vuole cedere in Premier League, l'Inter deve accelerare. 

LA CERTEZZA DI VIDAL - Vicinissimo all'Inter, invece, è Arturo Vidal; prontissimo ad atterrare a Milano, i segnali dell'arrivo del cileno sono tanti: il primo è la conferma di Gianni Bianchi, che degli affari del Bayern Monaco ne sa qualcosa in quanto è un fisioterapista della squadra tedesca: l'ex Fiorentina e Palermo ha confermato che l'ex Juventus e Bayer Leverkusen è vicinissimo all'Inter. Il secondo segnale resta nel fatto che Fernando Felicevich, agente del centrocampista tutto grinta e tatuaggi, sia atterrato a Milano proprio per tentare la chiusura della trattativa. Dopo aver effettuato dei controlli al ginocchio a Monaco di Baviera, con esito positivo, si vocifera che Vidal possa effettuare le visite mediche in Italia al CONI e, successivamente, presso l'Humanitas, in stile Politano, nella giornata di venerdì o di lunedì. La certezza, intanto, resta Vidal, il sogno, invece, resta Modric.

 

VAVEL Logo