ICC 2018: Inter ancora nel segno di Lautaro, 1-0 al Lione. Bene Dalbert, Joao Mario fischiato
"El Toro" Martinez nella sua tipica esultaza dopo il gol del vantaggio | twitter.com

ICC 2018: Inter ancora nel segno di Lautaro, 1-0 al Lione. Bene Dalbert, Joao Mario fischiato

L'Inter batte il Lione per una rete a zero grazie al gol di Lautaro Martinez, il quarto in questo precampionato per il giovane argentino. Buona la prova di Dalbert e sontuosa quella di Asamoah e Politano. Joao Mario duramente contestato all'ingresso in campo

lucio-ruggiero
Lucio Ruggiero
InterGorgelin; Rafael, Martins Pereira, Solet; Dubois (Mendy, min.83); Ferri (Caqueret, min.83), Ndombele (Aouar, min.74), Diop (Tousart, min.83); Terrier (Depay, min.73), Diaz (Gouri, min.61), Maolida (Traorè, min.75)
LioneHandanovic; D'Ambrosio (Zappa, min.81), De Vrij (Ranocchia, min.58), Skriniar, Dalbert; Gagliardini (Vecino, min.58), Asamoah (Emmers, min.71); Politano (Roric, min.81), Lautaro (Salcedo, min.70), Karamoh (Joao Mario, min.58); Icardi
SCORE1-0, min.53, Lautaro.
ARBITROMarco Di Bello di Brindisi AMMONISCE: Diop (min.39), Martins Pereira (min.43), Ferri (min.55), Ranocchia (min.73)
NOTInternational Champions Cup, incontro fra Inter e Lione. Stadio Via del Mare di Lecce

Un buon successo per l'Inter in questa giornata di International Champions Cup. A farne le spese il Lione, attivo nel primo tempo ma di fatto inefficace, prima di venir punito nella ripresa dalla rete di Lautaro Martinez. 1-0 dunque il risultato finale, brutto segnale per i transalpini a pochi giorni dall'inizio del campionato. Segnale positivo invece per il Biscione. Di seguito il racconto del match.

L'Inter ritrova Vecino e Joao Mario, ma Spalletti decide di lasciarli in panchina. Nainggolan, Borja Valero e Candreva indisponibili assieme ai nazionali Brozovic, Perisic, Vrsaljko e Miranda. Dunque l'allenatore nerazzurro ripropone la coppia argentina Lautaro-Icardi e fa partite Karamoh largo a destra dal primo minuto. Asamoah nuovamente mediano con Dalbert sulla fascia. Squadra molto rimaneggiata quella di Genesio invece, che tiene fuori buona parte dei titolari, entrati poi nella seconda frazione di gioco. Percorso inverso per L'Inter che nel secondo tempo ha innestato giovani e non titolarissimi.

Il primo tempo è di matrice francese, è infatti il Lione ad avere più occasioni e a tirare di più in porta, nonostante il possesso palla elevato dell'Inter. Unico squillo nerazzurro affidato ad una conclusione da fuori di Karamoh. Nei secondi quarantacinque minuti invece l'Inter si fa più pericolosa e passa in vantaggio con Lautaro Martinez, ben servito da Dalbert, assist facilitato da un prezioso velo di Politano. Poi un paio di conclusioni pericolose per parte, ma la gara resta ferma sull'1-0 fino al fischio finale di Di Bello.

PRIMO TEMPO

La prima occasione della gara è al diciassettesimo per il Lione, palla di Ferri per Rafael che tira a giro di prima e impegna Handanovic in una difficile parata. Al ventincinquesimo è ancora il Lione a rendersi pericoloso, gran stacco di testa di Terrier, sul quale Handanovic risponde nuovamente pronto. Sono sempre i francesi a sfiorare il gol al minuto quarantuno, quando Mariano Diaz si libera con una giocata di Skriniar e va a calciare a tu per tu con Handanovic, ma il portierone sloveno dimostra di essere già in forma smagliante e neutralizza anche quest'altra palla gol per il Lione. Finalmente occasione da rete anche per l'Inter allo scadere dei minuti di recupero, destro da fuori area di Karamoh parato a terra da Gorgelin. 

SECONDO TEMPO


Comincia fortissimo l'Inter che dopo neanche un minuto va vicina al gol: cross di Politano dalla sinistra e schiacciata di testa di Lautaro, palla di poco fuori. Passa in vantaggio l'Inter al minuto cinquantatre con una bella azione: cross basso di Dalbert, velo di Politano e Lautaro a rimorchio deve solo metterla dentro, nerazzurri avanti nel risultato. Risponde il Lione ancora con Mariano Diaz, che trovato da un cross di Rafael, da l'illusione del gol ai suoi tifosi, con la sfera che termina sull'esterno della rete. Poi prova la gloria personale Dalbert, va via in velocità sulla fascia sinistra e prova a concludere colpendo anche lui l'esterno della rete, con Icardi in area che si lamenta del mancato passaggio. Occasione anche per l'altro terzino sinistro, Dubois, che calcia potente, ma Handanovic si inginocchia e blocca con facilità. Poi fra il settantaseiesimo e il settantasettesimo doppia occasione per il giovane Gouiri: prima gran gesto tecnico con aggancio e tiro volante col mancino, poi colpo di testa, entrambe le conclusioni però non inquadrano la porta di Handanovic, pur impensierendo il portiere sloveno. Nel finale c'è spazio anche per un occasione del più giovane in campo Eddy Salcedo, con un destro a giro che sfiora il palo di Gorgelin. Ci provano poi sia Depay che Traorè a pareggiarla, ma senza risultati.

L'Inter vince e va a quattro punti, buona prova dei nerazzurri. Sugli scudi Lautaro, Politano, Asamoah e Dalbert. Positivi gli ingressi in campo dei giovani Salcedo ed Emmers. 

VAVEL Logo

    FC Internazionale Milano Notizie

    un giorno fa
    3 giorni fa
    5 giorni fa
    6 giorni fa
    12 giorni fa
    13 giorni fa
    14 giorni fa
    15 giorni fa
    17 giorni fa
    17 giorni fa
    17 giorni fa