Udinese - Velazquez: "Stiamo bene, attenzione al Benevento, ma vogliamo vincere"

Queste le parole di mister Velazquez nella conferenza stampa pre Benevento.

Udinese - Velazquez: "Stiamo bene, attenzione al Benevento, ma vogliamo vincere"
Julio Velazquez (36) in conferenza stampa. Fonte: Davide Marchiol

Tempo di esordio ufficiale per la nuova Udinese di Julio Velazquez, a cui mancano ancora un paio di tasselli per poter avere la rosa al completo. Il tecnico spagnolo esprime grande fiducia in conferenza stampa, ma anche tanto rispetto per l'avversario.

Prima gara ufficiale della nuova stagione, contro il Benevento, importante partire bene: "La prima partita ufficiale è fondamentale per tutti, giocatori e società, per poter partire al meglio. Mi aspetto una partita difficile, ho guardato tre sfide del Benevento del ritiro e mi sembra una squadra molto forte per la Serie B, una squadra che l'anno scorso era in A, che gioca con tanti giocatori d'esperienza e a cui piace giocar bene. Giocano bene e sono esperti".

Il ritiro è stato molto positivo, con un nuovo modulo e nuovi giocatori che si sono integrati nel gruppo: "Noi cerchiamo di mettere in campo tutto quello che abbiamo provato in ritiro e in amichevole, vedo bene la squadra per domani. Nella sfida con l'Hannover nella prima parte eravamo molto stanchi, ma la reazione è stata fondamentale, a questo serve un ritiro, a creare coesione, voglia, per migliorare il gioco e i meccanismi. Dopo la prima partita ufficiale ci sarà l'esordio in campionato, ma adesso la squadra deve arrivare bene alla sfida col Benevento, possiamo fare sempre meglio, ma per questa sfida arriviamo al massimo".

Musso è infortunato, ma Velazquez non si sbilancia su chi lo sostituirà, così come non svela il possibile uso di Larsen: "Possono giocare sia Nicolas che Scuffet. Io ho deciso, lo vedrete domani. Larsen ha preso un colpo con l'Hannover, ma adesso sta bene, ha fatto l'ultimo allenamento e per domani è un' opzione, c'è ancora un po' di tempo".

Behrami si sta allenando a parte, il mister fuga ogni dubbio su di lui, mentre sulla difesa fa un discorso più ad ampio raggio: "Behrami mi piace molto prima come persona che come giocatore, è arrivato per ultimo, quindi per ora farà un lavoro differenziato. Lavoriamo su tutto, il mio pensiero al 100% è su questa stagione, per rispetto a chi è venuto prima non parlo di quanto successo in passato, io vedo molta positività e adesso vogliamo vincere con il Benevento".