Castillejo, l'esterno offensivo che mancava al Milan di Gattuso

Leonardo vola in Spagna per definire l'arrivo di un giocatore dalle caratteristiche uniche nella rosa rossonera

Castillejo, l'esterno offensivo che mancava al Milan di Gattuso
vavel espana

Samu Castillejo e il Milan sono pronti a iniziare insieme la prossima stagione, con la prima in Serie A dei rossoneri contro il Genoa che potrebbe essere già l'occasione giusta per vedere esordire l'ormai ex giocatore del Villarreal. Esterno offensivo mancino di 23 anni, Castillejo è un giocatore che va a occupare un ruolo preciso all'interno delle possibili soluzioni che Rino Gattuso può pensare per il suo Milan. Un ruolo che fino a questo momento non aveva nessuno.

Lo spagnolo è un esterno offensivo che ha alcune caratteristiche in comune con i giocatori del Milan che nella scorsa stagione hanno occupato quella posizione nel 4-3-3, ma anche alcune peculiarità uniche. Come Suso, Castillejo preferisce giocare sulla fascia destra, quindi a piede invertito visto che si tratta di un mancino ed è un giocatore dotato di una buonissima tecnica individuale. Esattamente come il connazionale ex Liverpool. La giocata classica di Castillejo è quella vista tante volte anche da Suso: palla al piede, rientro verso il centro del campo e da lì conclusione verso la porta, cross in area, oppure pallone alle spalle della difesa per i tagli in profondità dei compagni.

Leonardo ha quindi acquistato un clone di un giocatore già a disposizione di Gattuso? Attenzione, perchè Castillejo rispetto a Suso ha molta più gamba e agilità, è uno che attacca la profondità, punta l'uomo dritto per dritto ed è in grado di giocare anche a sinistra, come un'ala vecchio stile. A sinistra con il sinistro per arrivare sul fondo e mettere palloni al centro dell'area di rigore. Lui da una parte e Suso dall'altra potrebbero rappresentare una coppia con un buon amalgama al servizio di Higuain o Cutrone. In più Castillejo tende a muoversi senza palla più di quanto fatto vedere da Suso, anche se il numero 8 del Milan nelle amichevoli negli Stati Uniti ha mostrato alcuni miglioramenti interessanti da questo punto di vista.

Castillejo quindi sembra essere una pedina in grado di offrire diverse alternative interessanti a Gattuso. Lo spagnolo sembra sia stata una precisa richiesta dell'allenatore del Milan che lo ha segnalato personalmente a Leonardo come profilo da provare a portare a Milanello. Detto, fatto. Il direttore dell'area tecnica è in Spagna, pronto a definire anche i contorni economici di un operazione da 18 milioni di euro in prestito con obbligo di riscatto, più il cartellino di Bacca. Per regalare al Milan e a Gattuso quell'esterno offensivo che è mancato per caratteristiche ai rossoneri nella scorsa stagione.