Serie A - De Paul e Fofana salvano l'Udinese, Parma beffato (2-2)

Serie A - De Paul e Fofana salvano l'Udinese, Parma beffato (2-2)

L'Udinese non scende in campo nel primo tempo e il Parma ne approfitta, mettendo dentro due gol e creando diversi pericoli alla squadra di Velazquez. Poi i bianconeri nell'ultima mezz'ora si svegliano e riacciuffano il risultato.

Mech867
Davide Marchiol
Parma(4-3-3): Sepe; Iacoponi, Alves, Gagliolo, Gobbi; Grassi (Rigoni, 66'), Stulac, Barillà; Siligardi (Biabiany, 78'), Inglese (Ceravolo, 71'), Di Gaudio. Allenatore: D'Aversa.
Udinese(4-2-3-1): Scuffet; Nuytinck, Ekong, Samir, Stryger Larsen; Mandragora, Fofana; Barak (Teodorczyk, 61'), De Paul (Behrami, 87'), Machis (Pussetto, 80'); Lasagna. Allenatore: Velazquez.
SCORE1-0, 43', Inglese. 2-0, 60', Barillà. 2-1, 65', De Paul (rig.), 2-2, 70', Fofana.
ARBITROCalvarese. Ammonito: Lasagna (56' U), Gobbi (83' P), Iacoponi (86' P), Fofana (90'+2 U).
NOTPrima giornata della Serie A TIM. Stadio Ennio Tardini, Parma.

Uno scontro diretto che regala mille emozioni quello del Tardini, l'avvio è poco spettacolare, ma poi Inglese fa capire perchè il Napoli si sia interessato a lui, saltando Nuytinck e insaccando il vantaggio. Il gol di Barillà su errore di Scuffet sembra far calare il sipario, ma il rigore trasformato da De Paul cambia tutto e Fofana insacca la palla di una clamorosa rimonta. Finisce con un giusto pareggio una partita dove le due squadre si sono divise equamente i 90 minuti.

Formazione Parma (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Alves, Gagliolo, Gobbi; Grassi, Stulac, Barillà; Siligardi, Inglese, Di Gaudio. Allenatore: D'Aversa.

Formazione Udinese (4-2-3-1): Scuffet; Nuytinck, Ekong, Samir, Stryger Larsen; Mandragora, Fofana; Barak, De Paul, Machis; Lasagna. Allenatore: Velazquez.

I primi minuti della partita sono vivaci, con le due squadre che se la giocano a viso aperto. La prima potenziale occasione da gol la crea l'Udinese, con De Paul che vince un rimpallo in avanti e mette in mezzo, ma Sepe anticipa Lasagna un attimo prima del colpo di testa vincente. Risponde il Parma con Di Gaudio, che lotta con il fisico con Mandragora e riesce ad arrivare al tiro, ma Scuffet c'è e in tuffo manda in angolo. Pericolosissimi i ducali quando giocano in velocità sugli esterni. Palla in mezzo di Siligardi, Inglese fa blocco e si inserisce Di Gaudio, che viene perso da Stryger Larsen, ma l'attaccante di testa a due passi da Scuffet manda alto. Continua il botta e risposta. Contropiede dei friulani, Machis si invola, è un tre contro due, Lasagna chiama palla, ma il venezuelano decide di far da solo, salta un uomo, ma non il secondo e il suo tiro sbatte su quest'ultimo. Le due squadre iniziano a diventare più accorte e abbassano i ritmi. Fofana prova una delle sue conclusioni dalla distanza, ma la sfera finisce tra le braccia di Sepe.

Di Gaudio e Siligardi sono due pallini rossi per la difesa avversaria e ogni volta che partono scatta l'allarme. Stavolta è il primo a metterla in mezzo per il secondo, ma De Paul con una diagonale perfetta salva il risultato. L'inizio scoppiettante viene dimenticato e ne nasce una partita decisamente tesa. Il solito Machis mette in mezzo Sepe respinge e la palla rimbalza su Gagliolo, l'Udinese chiede rigore per tocco con un braccio, ma per Calvarese si può proseguire. Dall'altra parte Inglese riceve la prima palla giocabile, ma il suo colpo di testa non crea problemi a Scuffet. Parma decisamente più in palla e che trova meritatamente il vantaggio. Inglese prende palla e si incunea in area, Nuytinck è troppo morbido e per l'ex Chievo non è un problema segnare (1-0). Il primo tempo si chiude dunque con la rottura dell'equilibrio.

L'Udinese è chiamata a una reazione nella ripresa. Fofana prova a suonare la carica con un tiro da fuori che si spegne non troppo lontano dal primo palo. I bianconeri però sono fragilissimi e lo sottolineano di nuovo. Cross al centro di Siligardi, Scuffet la blocca malissimo e se la fa scappare, Barillà è freddissimo e lesto a insaccare, lasciando di stucco i difensori, per il raddoppio ducale (2-0). La fortuna decide di dare un aiutino ai bianconeri. Cross al centro, c'è un tocco di mano che non viene visto da nessuno, ma c'è il VAR che richiama subito Calvarese ed è calcio di rigore. Dal dischetto De Paul è freddissimo e spiazza Sepe (2-1).

La squadra di Velazquez segnato il gol che accorcia le distanze si rimette in carreggiata. Cross di Samir, palla che carambola in mezzo e Fofana è prontissimo a insaccare, i friulani esplodono, è pareggio (2-2). L'Udinese psicologicamente ribalta la situazione e ora è il Parma in difficoltà. Ennesimo cross pericoloso, Lasagna è da solo e in girata al volo trova lo specchio della porta, ma la conclusione è debole e Sepe salva i suoi. Ducali che comunque sono ancora presenti in campo. Calcio piazzato, la battuta di Stulac è perfetta, ma Fofana riesce a salvare la situazione con un mezzo miracolo. Spingono i bianconeri. Sulla sinistra Mandragora scodella bene per Samir, cross al centro, Sepe respinge addosso a un difensore, la sfera torna tra i piedi del brasiliano che prova a insaccare, ma Iacoponi sulla linea spazza. Finisce con questa palla gol una partita che ha avuto molti alti e bassi, ma che ci ha regalato comunque tante emozioni, Parma e Udinese si dividono la posta in palio.

VAVEL Logo