Torino - Roma, sapore d'Europa

Di Francesco alla prova Mazzarri, test probante per i giallorossi.

Torino - Roma, sapore d'Europa
Torino - Roma, sapore d'Europa

Alle ore 18, allo Stadio Olimpico Grande Torino, va in scena l'anticipo domenicale. La Serie A 2018/2019 della Roma prende forma nel catino di casa dell'undici granata. Stagione fondamentale per Di Francesco, carica di aspettative ed obiettivi. Mercato ricco, innesti mirati per ridurre il gap dalla vetta, per consentire al gruppo di giocarsi ad armi pari - o quasi - lo scudetto. Talenti in cerca di consacrazione, giocatori di spessore internazionale, un frullato perfetto per dare seguito alle ottime cose mostrate nella precedente annata. Al tecnico il compito di amalgamare il tutto, di trovare la giusta formula per sfruttare appieno le qualità della rosa. Il calendario non consente alcuna attesa, anzi espone la truppa capitolina a un rischio tangibile. Non c'è spazio per assimilare nuovi dettami, la trasferta in Piemonte è da bollino rosso. Il Torino di Mazzarri mira senza mezzi termini all'Europa League, i botti di mercato certificano una candidatura. Zaza e Soriano, nomi pesanti, ben noti al calcio italiano. Tasselli in grado spostare l'asticella, di ipotizzare un futuro roseo. 

Roma - Di Francesco ha a disposizione un gruppo mastodontico, logico quindi escludere alcuni elementi. Nella lista sottostante le scelte dell'allenatore per il primo impegno in campionato.

Il modulo è il consueto, si riparte dal 4-3-3, con Dzeko come terminale ultimo. Schick "scatta" dalla panchina, all'esterno troviamo Under e El Shaarawy. Kluivert è variabile da considerare a partita in corso. De Rossi gestisce la mediana, Strootman e Pastore le mezzali. Non si prende eccessivi rischi Di Francesco, va con l'usato sicuro. Dietro è Fazio ad affiancare Manolas, escluso Marcano. Florenzi e Kolarov in corsia. 

Torino - Discorso similare per Mazzarri. Zaza e Soriano non partono dal primo minuto, Belotti, dopo uno straripante pre-campionato, si carica sulle spalle i compagni. Nel 3-5-2 granata, Iago Falque si muove da seconda punta, con margine d'azione. De Silvestri e Berenguer presidiano l'esterno, Rincon è lo schermo a protezione della linea a quattro di difesa. Il pacchetto di centrocampo è rifinito da Baselli, battitore libero, e Meité. Sirigu tra i pali, Nkoulou, Moretti e Izzo a comporre la maginot di casa. 

Direzione affidata a Di Bello.